In Guide per iniziare

Ci sono dei dettagli che ti permettono di ottimizzare la strategia di content marketing. Ti sembra una soluzione difficile da mettere in pratica? D’altro canto hai già lavorato sodo per impostare i primi step in questo settore: migliorare è un passo complesso per le tue risorse.

Non è così. La percezione può essere questa ma ti assicuro che non è impossibile definire l’esercizio di content marketing per il tuo sito web e, in generale, tutta la tua attività online. Da dove iniziare questo processo di continua ottimizzazione? Quali sono i pilastri della tuo impiego?

Il primo punto che ti suggerisco è quello dell’approccio critico. Mai pensare di poter raggiungere la soluzione ideale al primo colpo, devi mettere sempre in discussione quello che hai fatto con spirito oggettivo. Testare è il tuo primo comandamento da rispettare. Altri consigli da attivare?

Studia bene le persone che devi raggiungere

Vuoi ottimizzare la strategia di content marketing ma non sai da dove iniziare? Io ti suggerisco di dare priorità a questo elemento: il target. Vale a dire il pubblico per il quale stai creando il tuo lavoro. Avere ben presente l’audience che sta per ricevere il tuo operato è sempre utile.

Da dove inizia la riflessione? Una buona ricerca delle reader personas – idealtipi immaginari che corrispondono al tuo potenziale pubblico – può dare una mano per capire quali caratteristiche deve avere il contenuto che stai forgiando. In questo modo eviti di pubblicare senza una bussola.

Non c’è spreco maggiore per una strategia di content marketing: lavorare a caso, sperando di intercettare i favori di una parte del pubblico. Le personas, invece, prendono spunto dai dati empirici (analytics, keyword research…) per costruire ipotesi di audience da soddisfare.

Adatta i tuoi contenuti al target di riferimento

Ora hai dati chiari rispetto al target da raggiungere. Ed è uno spreco di risorse infinito se continui a investire nella creazione di contenuti senza valutare la relazione tra target e contenuto. Un esempio concreto: vuoi vendere un corso SEO base attraverso un funnel di email marketing.

Per fare lead generation hai pensato di creare un ebook da regalare a chi lascia il contatto di posta. Ma hai confezionato una guida SEO avanzata per professionisti senior. Perché hai giocato la carta del lead magnet esclusivo, di gran qualità. Ignorando completamente il target.

La guida verrà scaricata principalmente da utenti avanzati che non saranno interessati al corso. Vanificando completamente la tua azione di content marketing. Studiare il target non vuol dire pettinare le bambole ma dare un indirizzo preciso ai tuoi contenuti online.

Definisci sempre obiettivi chiari per i contenuti

Altro aspetto che spesso viene tralasciato: cosa devono fare le pubblicazioni che prevedi per blog, sito web e newsletter? Ogni azione deve essere rivolta verso un obiettivo chiaro, senza dimenticare la possibilità di ottenere dei vantaggi secondari e correlati al risultato finale.

obiettivi content marketing

Ottimizzare la strategia di content marketing – Fonte immagine

Anche in questo caso voglio darti un esempio concreto. L’ebook che ho citato può essere usato per fare lead generation, ma non solo. Se associ il lancio del contenuto con un lavoro di digital PR e blogger outreach puoi puntare a un risultato in termini di link earning.

Ottenendo un vantaggio per la strategia SEO dato che i collegamenti in ingresso – che arrivano in maniera naturale e spontanea – contribuiscono al posizionamento organico. In sintesi, dai un obiettivo alla strategia di content marketing ampliando la prospettiva e il raggio d’azione.

Impara a riutilizzare e sfruttare le pubblicazioni

I contenuti hanno vite differenti e non sempre è valida l’idea che ogni canale deve arricchirsi e animarsi con opere specifiche. Ciò significa che un lavoro può essere adattato e trasformato in qualcosa di diverso. Per animare un altro canale e risparmiare tempo. Qualche esempio?

  • I video diventano podcast estrapolando l’audio.
  • Gli articoli del blog si trasformano in ebook.
  • Le slide diventano contenuti extra da scaricare.

Ovviamente non devi cadere nella tentazione di riciclare senza adattare, migliorare e ottimizzare. Le pubblicazioni di un blog aziendale possono diventare materiale per una newsletter ma non basta questo per giustificare una buona attività di email marketing e DEM.

Definisci KPI per monitorare i risultati nel tempo

Altro grande errore che impedisce il decollo della strategia di content marketing: l’assenza di parametri chiari per definire l’andamento del contenuto rispetto a ciò che fai. Come fai a capire dove, quando e perché migliorare le azioni che hai messo in campo? Con i KPI.

Vale a dire key performance indicator, parametri utili per comprendere la qualità delle azioni che hai attivato. Per spiegare questo concetto riprendo il caso dell’ebook: quali KPI definiamo? Numero di download effettuati e link ricevuti sulla pagina possono essere dei riferimenti utili, anche perché i documenti scaricati coincidono con nuovi lead aggiunti al database che verrà sfruttato nel funnel.

Quanti KPI puoi definire – Fonte immagine

Come ottimizzare la strategia di content marketing? Ci saranno altri KPI da valutare per le diverse mansioni. Ad esempio quelle utilizzate con direct email e marketing automation. Insomma, ogni fase ha i suoi parametri da valutare. Non inserire l’osservazione dei KPI in un’azione legata ai contenuti vuol dire avvicinarsi al fallimento. E, come sempre, bisogna allontanarsi da quest’eventualità.

Da leggere: come fare visual storytelling online

Ottimizzare la strategia di content marketing

Possibile? Certo, questo è l’imperativo. Devi lavorare con i contenuti perché rappresentano il motore dell’attività di inbound marketing (farti trovare nel momento in cui le persone hanno bisogno di te) ma non puoi procedere alla cieca: definisci, pubblica, misura, migliora.

Questa è la prospettiva che amo proporre a chi si avvicina a questo universo. Tu hai affrontato il lavoro per ottimizzare la strategia di content marketing in questo modo? Hai altre idee?

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.