Sei un freelance? Ecco come trovare nuovi clienti e farseli amici

Tempo di lettura: 3 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
come-trovare-nuovi-clienti

Questo è il punto principale per molti liberi professionisti e partite IVA: trovare nuovi clienti online. Sembra facile perché il web ci abitua a ottenere tanto e gratis, e consente di attivare delle relazioni virtuose sui social. In realtà è difficile creare un percorso virtuoso per monetizzare.

Guadagnare sul serio online come libero professionista vuol dire attivare un percorso in grado di portare nuovi lead e prospect ogni santo giorno.

Soprattutto se sei un consulente e non un freelance che lavora a tempo indeterminato sempre con gli stessi customer. I contatti devono rinnovarsi in continuazione. In che modo? Come trovare nuovi clienti su internet?

Scopri le esigenze del tuo pubblico

Non puoi creare un percorso virtuoso per trovare nuovi clienti online se non hai idea delle esigenze, delle necessità espresse. Il modo migliore per attivare questo percorso: fare una buona keyword research, vale a dire una ricerca per parole chiave digitate su Google. L'obiettivo è chiaro:

  • Ottenere informazioni sulle necessità dell'utente.
  • Attivare dei micro-gruppi di richieste simili.

In questo modo puoi ottenere delle buyer personas da schematizzare e organizzare per pianificare delle strategie di web marketing - e come vedremo dopo dei contenuti - specifiche per farsi notare dalle persone giuste, con esigenze che tu devi essere in grado di risolvere.

Questa soluzione è valida per diverse soluzioni (ad esempio per chi vuole trovare clienti su Facebook o su Instagram, ma anche con il blog) ma fa capo a un unico concetto: migliorare la propria reputazione online attraverso un'azione concreta di content marketing. La mia idea?

Da leggere: nuovi clienti e nuovo settore, da dove iniziare

Crea un il tuo blog professionale

Questo è il passo ulteriore per intercettare potenziali customer da portare verso un form di conversione e ottenere richieste di preventivo, maggiori informazioni e ipotesi per attivare nuovi lavori grazie al web.

inbound marketing fasi
Le fasi dell'inbound marketing.

Il concetto base è semplice: attraverso il blog puoi innescare un percorso di inbound marketing in cui le persone ti trovano nel momento in cui hanno bisogno di te. Pubblicare articoli utili al tuo pubblico può essere un modo per intercettare potenziali contatti interessati al lavoro. Cosa significa?

Trovare persone da trasformare in clienti. Questo, ovviamente, si sposa con il bisogno di interpretare le keyword trovate con l'analisi precedente e trasformarle in titoli utili per intercettare traffico da veicolare altrove.

Studia delle landing page specifiche

Questo è l'obiettivo da portare a termine: ogni servizio che offri deve essere presentato con una pagina di atterraggio. Vale a dire una landing page, risorsa studiata nei minimi dettagli per trasformare un lettore in lead. E magari in prospect se il funnel di vendita è più lungo (tipo nel B2B).

Così hai un contatto interessato al tuo lavoro. Grazie alle landing page le persone possono prendere una decisione, leggere e comprendere ciò che fai e cliccare su una call to action compilando un form con una richiesta.

Così diventa semplice automatizzare il processo di acquisizione dei clienti online. Ora è compito tuo, spesso con un CRM, gestire il contatto fino a trasformarlo in acquirenti e magari in ambassador del brand. In questo modo puoi sfruttare anche la forza del passaparola (word of mouth).

Aiuta le persone sui social network

Una buona attività da affiancare a questo funnel virtuoso di blogging e posizionamento del brand (prima su Google e poi nella routine del pubblico)? L'attività sui social di pubblicazione di contenuti utili.

golden ratio contenuti social
La proporzione virtuosa secondo Buffer.

In questi casi bisogna sempre prendere come riferimento la golden ration del social media marketing: pochissimi link commerciali, una buona selezione di contributi firmati dalla propria penna ma informativi e un'attività ben distribuita di selezione e distribuzione di valore. Oppure:

  • 1/3 aggiornamenti con tuoi post.
  • 1/3 contenuti di altri e idee interessanti.
  • 1/3 sono sponsorizzazioni e ADV.

La content curation in questi casi può aiutare a far scoprire soluzioni utili ai tuoi follower, fan e seguaci facendoti riconoscere come persona ferrata e valida. Lo stesso vale per l'attività di comment marketing. Vale a dire?

È un lavoro che prescinde dal semplice lasciare link nei commenti ma si determina come attività decisiva per farsi notare con contributi di valore.

Questo può essere svolto sui social come Facebook e Twitter ma anche nelle piattaforme di domande e risposte come Quora o sui forum. Per determinate nicchie queste sono realtà ancora molto interessanti.

Da leggere: lavoro freelance, impara a gestire i contatti

Come trovare i tuoi clienti online?

Quello che ho suggerito, con lo sviluppo del blog, è un percorso semplice ed efficace per trovare clienti online attraverso buoni contenuti. Il circuito da seguire è delineato da una strategia base davvero efficace:

  • Studi le esigenze dei potenziali lead.
  • Crei dei contenuti adeguati alle persone.
  • Veicoli traffico sulle pagine di conversione.

Poi ci sono le azioni concrete sui social network per aiutare e dimostrare la tua competenza, dal video al commento nei gruppi di discussione, ogni tua attività può essere rivolta verso l'obiettivo ultimo da raggiungere.

Quanto tempo ci vuole?

Non è un processo immediato, non puoi aspettarti grandi risultati dopo due giorni di lavoro in questa direzione. E lo stesso vale per le settimane.

Ci vogliono mesi per innescare un percorso virtuoso in cui il tuo brand inizi a posizionarsi non solo su Google ma nella mente nelle persone che cercano un determinato professionista per il proprio impegno. Sei d'accordo? Tu come trovi lavoro online? Lascia la tua opinione qui.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito

Riccardo è un Webwriter Freelance, autore del noto blog My Social Web. Si occupa di scrittura online, blogging, copy, SEO e Social Media Marketing. Ottimizza i testi per landing page e siti web. Si occupa anche di formazione, sempre per gli argomenti sopra citati. In passato ha curato i social aziendali e i testi di importanti portali turistici, come ItalyTraveller, Capri.it e Positano.com. E' autore del corso online "Imparare a fare Blogging" di Academy Studio Samo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solo per veri marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservare e tanto altro!