Come diventare copywriter

Vorresti imparare a usare le parole per vendere? Hai sempre amato il marketing e la persuasione? E vorresti fare della scrittura e capacità di comunicazione il tuo lavoro? Se la risposta a tutte queste domande è sì: scopri con noi come diventare copywriter!
Tempo di lettura 10 minuti
diventare copywriter

Come diventare copywriter? Questa è la domanda che si pongono un po’ tutti quando pensano di voler intraprendere questa professione.

Sicuramente anche tu in questo momento vorresti una risposta diretta e univoca su come si diventa copywriter e se ci sia un percorso specifico da seguire oppure se sia molto difficile come spesso si sente vociferare, o al contrario semplicissimo come invece millantano altri.

Prima di vedere come diventare copywriter è bene chiarire una cosa: in Italia (almeno) non esiste né un albo né un percorso specifico per intraprendere questa professione.

Quindi non c’è un corso di laurea obbligatorio e non ci sono step prefissati come quelli per diventare avvocato.

Le strade per diventare un copy sono davvero molte alcune più “tradizionali” altre un po’ più peculiari.

Ma vediamo nel dettaglio come ci si può avviare verso questa professione nel migliore dei modi!

Chi è il copywriter?

Prima di addentrarci e vedere come si diventa copywriter bisogna innanzi tutto capire cosa fa questa figura, quando nasce e perché è così ricercata al giorno d’oggi.

La figura del copywriter non nasce con l’avvento di internet ma vede i suoi albori negli Stati Uniti nel 1833 con uno tra i più influenti e primo copy a tempo pieno: John Emory Powers.

Questa figura professionale, dunque, nasce con la diffusione sempre più ampia della pubblicità e naturalmente questa si definisce proprio negli Stati Uniti precursori del settore e ancora oggi punto di riferimento per la disciplina con la sua lunghissima tradizione di professionisti.

Leggi anche: Copywriter: cos’è e cosa fa

Ma cosa faceva il copywriter all’epoca e di cosa si occupa oggi? Se guardiamo al concetto alla base il ruolo di questo professionista non è mai cambiato in quanto il suo principale compito è usare le parole per influenzare e persuadere il pubblico al fine di condurlo a un acquisto o conversione.

Il copywriter sin dagli albori è stato un abile stratega, scrittore acuto ma soprattutto esperto del marketing in grado di capire così tanto il suo target da utilizzare le parole giuste per attrarlo e portarlo al compiere un’azione.

Anche oggi che sia online o meno il copywriter si occupa di svolgere tutti quei lavori che richiedono l’uso delle parole per riuscire a coinvolgere, suscitare emozioni, rendere un brand autorevole e soprattutto portare il pubblico a svolgere una conversione.

Naturalmente, il copywriter da sempre è parte di un universo di vari professionisti con i quali deve collaborare per raggiungere i giusti risultati e obiettivi, ma è anche il perno della comunicazione pubblicitaria e aziendale.

Quali sono i principali compiti di un copywriter?

Se vuoi davvero diventare un buon copywriter è bene sapere quali sono i principali ruoli e lavori che oggi si possono svolgere intraprendendo questa professione.

Un copywriter si occupa, come abbiamo visto, di scrivere con l’intento di persuadere, influenzare il pubblico o il lettore.

Ha un’innata comprensione della natura e della spinta umana oltre che forti conoscenze nel campo del know-how per influenzare il processo decisionale delle persone con suggerimenti e parole.

Leggi anche: Professioni digitali: 13 carriere fra cui scegliere

Ma nel dettaglio: quali sono esattamente i lavori che svolge? In realtà possono essere tanti i compiti affidati a un copywriter tra i principali ci sono:

  • Creazione di slogan pubblicitari
  • Realizzazione di speak script per pubblicità, slogan, video aziendali
  • Realizzazione di progetti per la comunicazione di un brand fisico (scritte e slogan all’interno ad esempio di uno spazio commerciale, su una vetrina ecc…)
  • Strutturazione e creazione di testi per le brochure, volantini, materiale promozionale, materiale informativo aziendale

Questi sono i principali compiti di un copywriter “tradizionale” a questi nel corso del tempo si sono aggiunti anche altri lavori legati principalmente al mondo di internet!

Quindi potrai specializzarti o comunque scegliere di imparare anche l’arte del copywriting online che probabilmente al momento è uno dei settori in cui c’è maggiore ricerca.

Un copywriter online si occupa di:

  • Creazione di storytelling aziendale o del brand sul sito di riferimento, sui social network e nei video di promozione del brand
  • Realizzazione di una strategia di comunicazione online scegliendo: tone of voice, target, strumenti da utilizzare, slogan per il brand, testi persuasivi e vendita diretta.
  • Strategia di SEO copywriting: questa è una mansione ibrida che però al momento viene molto richiesta ossia la capacità di scrivere testi per i siti web, blog aziendali, e-commerce rispettando i canoni di ottimizzazione SEO semantica e al contempo creando un testo che attragga l’utente o il cliente e lo porti a una conversione. In poche parole, bisogna essere in grado sia di creare un testo che possa rispettare il search intent dell’utente e quindi posizionarsi sui motori di ricerca sia di creare un contenuto accattivante che permetta di trasformare l’utente in cliente o lead.
  • Realizzazione di landing page: ossia la composizione e scrittura di pagine di vendita pensate per proporre un determinato prodotto o servizio e portare l’utente ad acquistarlo o chiedere maggiori informazioni.
  • E-mail marketing: scrivere delle e-mail che convertano è sicuramente compito di un buon copywriter online. Le e-mail sono lo strumento che più viene utilizzato sia per fidelizzare gli utenti sia per riuscire a convincerli a fare un acquisto dopo che si sono iscritti alla newsletter.
  • Script per video sui social network e pubblicità online
  • Realizzazione di ADS ossia di claim per l’advertising sui social network o sui canali di pubblicizzazione testuali o display come quelli di Google Ads.

Come hai visto sono davvero tantissimi i compiti del copywriter!

Ma come è possibile imparare a fare tutto e in che modo si può diventare un professionista senza avere idea di come iniziare?

Non ti preoccupare siamo arrivati finalmente al punto che più ti interessa di questa guida ossia: come si diventa un copywriter partendo da zero!

Come diventare copywriter da zero

Tutti partiamo sempre da zero, quindi non dev’essere certo questo a preoccuparti. Il “problema” forse più evidente è che non sempre si sa da dove iniziare perché non c’è un percorso specifico da seguire che ti fa dire faccio quella strada e sicuramente diventerò un copywriter.

Purtroppo o forse per fortuna (in base ai punti di vista) non è così! Quindi vediamo alcuni dei modi più utilizzati per diventare copywriter oggi.

Laurearsi e cercare uno stage

Si lo so: ho detto che non esiste una laurea specifica per diventare copywriter, però ci sono molti percorsi accademici che possono aiutarti a ottenere le competenze necessarie e soprattutto a trovare uno stage nel settore.

Oggi la maggior parte delle agenzie di comunicazione presenti in Italia che offrono un posto di stagista per imparare a lavorare come copywriter all’interno di una realtà strutturata richiedono una laurea.

Tra le lauree migliori che puoi pensare di prendere ci sono: Scienze della Comunicazione, Marketing, Marketing e comunicazione d’impresa, Strategie della comunicazione pubblica e politica, Lettere Moderne o altre materie o prettamente umanistiche o legate al mondo della comunicazione e del marketing (quest’ultime sono le più consigliate sicuramente).

Leggi anche: Lavorare in una web agency: 5 consigli per trovare l’impiego e superare il colloquio

Dopo la laurea triennale più magistrale o a ciclo unico, oppure dopo la triennale, puoi iniziare a cercare uno stage curriculare oppure un lavoro come copywriter Junior all’interno di un’agenzia.

Con questo percorso che è sicuramente il più classico se entri in una buona agenzia avrai l’opportunità di lavorare a diversi progetti interessanti e imparare fino a diventare un vero copywriter.

Anche con la laurea comunque, non per forza in materie inerenti al marketing o alla letteratura, naturalmente puoi studiare e diventare un copywriter freelance o cercare lavoro in agenzia per iniziare a imparare il lavoro dai professionisti del settore.

Percorso da autodidatta

Questo è un percorso un po’ più complesso specie se si vuole lavorare in un’agenzia e non come freelance. In ogni caso, un autodidatta deve studiare tantissimo, forse quasi o più di un laureato.

Bisogna iniziare con lo studio della lingua e della scrittura italiana, cercando di capire bene come funziona la sintassi del testo e come scrivere in modo corretto e senza errori che possano spaventare.

Dopo lo studio della lingua italiana che è una skills essenziale, bisogna iniziare a imparare realmente come funziona il copywriting e in che modo riuscire a creare testi accattivanti, slogan interessanti, pubblicità online, storytelling, script ecc…

Come fare per acquisire tutte queste competenze?

Innanzi tutto: parti dallo studio del marketing per capire bene quali sono le leve e le tecniche migliori per coinvolgere il pubblico e portarlo a fare una conversione.

Dopo di ché studia i testi dei principali copywriter (la maggior parte sono americani) inizia da quelli classici come quelli scritti da Ogilvy e successivamente passa ai testi più moderni.

Se vuoi diventare un copywriter per il web dovrai studiare anche: come funzionano le ads, come scrivere un e-mail, come funziona la SEO semantica e i social network.

Leggi anche: 6 risorse per imparare (sul serio) le basi della SEO

Insomma il materiale da studiare è davvero tantissimo! Ma dopo aver studiato tanto cosa fare?

Bisogna iniziare a mettere in pratica le proprie abilità e creare anche un portfolio.

Per mettere in pratica le tue abilità puoi iniziare a lavorare con progetti personali e vedere come riesci a far reagire il pubblico realizzando dei casi di studio da mostrare ai clienti.

Puoi anche scrivere dei testi pensando a un prodotto immaginario, creando lo storytelling del brand, il tone of voice per il marchio e così via. Insomma, devi esercitarti e produrre tanto materiale.

E poi con questo materiale che ci faccio? Bè puoi scegliere varie strade:

  • Vai alla ricerca di clienti online
  • Ti proponi come freelance alle agenzie online
  • Inizi a inviare curriculum e portfolio alle agenzie fisiche

Devi riuscire a “vendere” te stesso e la tua professione per iniziare a lavorare e man mano accumulare esperienza e diventare un professionista del copy specializzato in un settore specifico o magari più generalista a seconda delle tue capacità!

Seguire corsi per diventare copywriter

Infine, per diventare un copywriter oggi è possibile seguire anche diversi corsi.

La maggior parte sono incentrati sulla figura del copy online, ma ce ne sono diversi che ti permettono di imparare le basi per lavorare anche in ambiti più tradizionali come quelli pubblicitari.

I corsi e i master di I o II livello sono davvero tanti e molti sono nati nell’ultimo periodo.

Ma come capire se è un buon corso? Il primo passo è scegliere solo corsi promossi da enti di formazione certificati che possano rilasciarti alla fine del percorso un certificato che sia realmente riconosciuto a livello formativo.

Leggi anche: Corsi in Digital Marketing:come scegliere e valutare i migliori online

Il secondo passo è scegliere corsi svolti da enti seri o da agenzie che sono conosciute nel settore del digital marketing e che possono formarti al meglio facendoti interfacciare con professionisti del settore.

Leggi il programma di studi per vedere che non sia solo un percorso teorico ma anche pratico che ti permetta di mettere a frutto davvero le tue capacità di copywriter e che ti aiuti a creare un portfolio che poi ti servirà per diventare un professionista del settore come freelance oppure in qualità di dipendente.

Attenzione al prezzo! Un prezzo eccessivamente basso potrebbe essere indicatore di un corso non abbastanza approfondito un costo troppo alto, davvero molto esagerato non è sempre garanzia di un buon percorso! Quindi?

La verità sta nel mezzo: verifica sempre chi ha organizzato il corso, se è un ente di formazione certificato, se rilascia un certificato alla fine del percorso di studi, il prezzo proposto e il programma di studi proposto.

Quali sono le capacità che deve possedere un copywriter

Abbiamo visto le principali soluzioni per riuscire a diventare un copywriter partendo da zero.

Ma quali sono le capacità e abilità caratteriali e intrinseche, non derivanti dallo studio, che dovrebbe possedere un buon copywriter?

Tra le principali ci sono:

  • Capacità di scrittura: questa è di certo una competenza necessaria! Non solo bisogna saper scrivere ma si deve amare usare le parole, cercarne di nuove, pensare per ore anche a come creare uno slogan di poche parole.
  • Essere molto curiosi: un copywriter non deve smettere mai di imparare e deve avere una natura molto curiosa. Dev’essere in grado di studiare con passione l’argomento che deve trattare, il brand di cui deve parlare. Grazie alla curiosità e alla voglia di conoscenza si può diventare degli ottimi copywriter.
  • Capacità analitiche: un buon copywriter dev’essere anche in grado di fare molte analisi e considerazioni volte a capire come deve muoversi per ottenere dei risultati. Le capacità di analisi sono quindi molto importanti per portare dei risultati al brand con il quale si lavora o all’agenzia con la quale si collabora.
  • Attenzione ai dettagli: bisogna valutare sempre il proprio lavoro da punti di vista oggettivi e non solo soggettivi. Si deve scansionare ogni progetto eseguito dall’inizio alla fine per identificare eventuali errori e punti deboli e andare a correggerli.
  • Creatività: certo bisogna anche essere molto creativi per riuscire ad avere la giusta abilità di creare testi, slogan, volantini, pubblicità ecc…che non solo siano indirizzate verso il giusto target, rispettino l’immagine del brand e il mercato in cui opera, ma devono essere anche originali! L’originalità è molto importante per creare qualcosa che rimanga impresso nella mente del cliente.
  • Abilità di comunicazione: certo questo è un po’ scontato, ma è così bisogna avere le giuste abilità comunicative non solo per la realizzazione dei testi ma anche nei confronti del team con il quale si lavora o del brand per il quale si collabora. La capacità di comunicazione non dev’essere limitata al lavoro che si svolge ma dev’essere anche improntata verso il gruppo con il quale si lavora per raggiungere determinati obiettivi.

Diventare un copywriter: come trovare clienti e adattarsi al mercato

Infine, ora che hai seguito un percorso di formazione che sia universitario, da autodidatta oppure attraverso un corso per copywriter dovrai iniziare a proporti alle aziende, agenzie oppure come freelance e soprattutto stabilire come specializzarti e crescere.

Ecco alcuni consigli!

Conosci il tuo pubblico di destinazione

Essere copywriter vuol dire anche riuscire a identificare quali sono le esigenze delle aziende per riuscirti a inserire al meglio sul mercato.

Devi capire perché le aziende, i brand e agenzie assumono dei copywriter. In base allo studio del tuo personale pubblico di destinazione potrai riuscire a pubblicizzare e proporre al meglio il tuo lavoro.

In questo modo sarà anche più semplice raggiungere l’obiettivo di trovare clienti soddisfacendo le esigenze primarie che hanno oggi le aziende nel mondo del copywriting.

Identifica e stabilisci una nicchia

Certo all’inizio sarai tentato di lavorare in qualunque settore e a qualunque progetto ti viene proposto.

Essere flessibili va bene ma è sempre meglio identificare una nicchia nella quale specializzarti in questo modo potrai massimizzare i risultati e diventare un professionisti più influente in un settore che ti piace e ti appassiona.

Trasmettendo questa passione anche nella realizzazione dei testi.

Leggi anche: Come trovare la nicchia di lettori del tuo blog

Crea un portfolio

Come fa un’azienda o un’agenzia a fidarsi solo delle tue parole?

Per dimostrare ciò che sai fare è necessario creare un portfolio che dimostri le tue competenze, la tua capacità di scrittura, abilità nella strutturazione di una strategia di comunicazione.

Non devi creare un portfolio infinito, ma dovrai realizzare accuratamente il tuo “biglietto da visita” selezionando in modo concreto gli esempi migliori che puoi apportare.

Inoltre, potresti anche creare un portfolio differente a seconda dell’azienda o agenzia alla quale ti proponi.

Leggi anche: Come diventare content writer: 6 consigli da seguire

Impara a studiare il mercato

Naturalmente una delle capacità del copywriter è quella di studiare il mercato, non solo quello dei clienti ma anche il proprio.

È necessario essere in grado di mantenere, attrarre e acquisire nuovi clienti nel corso del tempo grazie anche alle proprie capacità di identificare le esigenze di mercato e come queste possano cambiare nel tempo.

Adattandoti e studiando il modo di usare le tue competenze per accedere a questo e ottenere degli ottimi risultati per la tua carriera.

Conclusione

In conclusione, non esiste una soluzione univoca e pre-impostata per diventare copywriter ma ci sono alcune specifiche condizioni ossia: la voglia costante di imparare e il desiderio di migliorare nel corso del tempo, e la passione per il mondo del copywriting.

Come in quasi ogni settore anche il copywriter non puoi mai fermarsi, deve sempre imparare cose nuove, adattarsi alle esigenze improvvise del mercato, individuare nuovi potenziali asset di crescita per la propria professione.

Non si finisce un corso di laurea, un percorso di studi, un corso professionale oppure uno stage e si diventa automaticamente i migliori copywriter o professionisti indiscussi.

Un copywriter dev’essere per forza di cose (dato il mutare della società, degli strumenti, delle aziende, della comunicazione) un professionista camaleontico, sempre in grado di adattarsi ai cambiamenti e di raggiungere nuovi obiettivi impegnandosi in un processo di formazione continua.

Se lavorerai in un’ottica costante di miglioramento potrai non solo diventare un copywriter ma realizzarti al meglio come professionista ottenendo tante soddisfazioni dal tuo lavoro e dai risultati che riuscirai a raggiungere.

Silvia Faenza

Silvia Faenza

Silvia lavora dal 2015 come content writer e ghostwriter freelance principalmente in ambito economico, digital marketing ed e-commerce. Si occupa della scrittura di contenuti ottimizzati per blog, giornali web e shop online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri

Digital Marketer

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Solo per veri
Digital Marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!