Come diventare content writer: 6 consigli da seguire

Hai sempre desiderato lavorare nel mondo della scrittura? Scopri come diventare Content Writer per il web! Ecco 6 consigli utili per raggiungere il tuo obiettivo.
Tempo di lettura: 9 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
diventare content writer

Le opportunità di lavoro nel mondo del web e della scrittura sono diverse, ma una delle figure più richieste e complete se si vuole lavorare online come esperti nella stesura di contenuti è quella del content writer.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

La figura del content writer o meglio “scrittore di contenuti”, può essere molto versatile, richiede sia che si sappiano usare le parole per creare testi interessanti sia le principali strategie di comunicazione per coinvolgere utenti e lettori.

Il content writer può specializzarsi nella scrittura di contenuti per il web, per blog, giornali online e e-commerce.

Al contempo, può studiare le principali tecniche di copywriting per realizzare testi che siano mirati alla vendita, alle conversioni, alle pubblicità online e contenuti per i social, con particolare riferimento all'advertising.

Vediamo nel dettaglio come diventare content writer e trovare lavoro in questo settore così affascinante ma anche molto competitivo.

Chi è e cosa fa il content writer

Il web content writer è un professionista che si occupa della redazione di contenuti online, che si può specializzare nel web writing e nel digital marketing con un occhio di riguardo verso il copywriting.

Definire nello specifico cosa fa il content writer online potrebbe essere riduttivo. In quanto in qualità di professionista della scrittura di testi per il web, può sfruttare le sue conoscenze e competenze per inserirsi in vari contesti lavorativi.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

In particolare, lo scrittore di contenuti per il web deve specializzarsi nella comunicazione testuale online, essere in grado di integrarsi al meglio all’interno di una strategia di digital marketing, e saper studiare e creare di testi pubblicitari.

Nel campo del web editing, un content writer può occuparsi della creazione di contenuti per blog, e-commerce e siti web professionali.

Il content writer, specializzato nel copywriting, invece si occupa anche di scrivere testi persuasivi per il web, contenuti per landing page, squeeze page, testi per le campagne di advertising su Google Ads o su Facebook Ads, post per aumentare le conversioni sui social network.

Leggi anche: Copywriter, cos'è e cosa fa

Oltre a testi persuasivi o informativi, destinati alla vendita o alla pubblicizzazione di un’attività o un brand, un content writer per lavorare sul web deve:

  • Conoscere anche le principali tecniche di formattazione dei contenuti su CSM come WordPress
  • Studiare le regole per dei contenuti ottimizzati SEO
  • Capire il search intent di specifiche parole chiave per creare degli argomenti in linea con le ricerche degli utenti sul web.

Dunque possiamo definire il web content writer un professionista della scrittura online a 360° che riesce a sfruttare la sua capacità di creare testi unici sia per aumentare le conversioni e le vendite, sia per attrarre lettori e creare contenuti ottimizzati per i motori di ricerca.

Quali sono le competenze ricercate in un content writer

Per riuscire a lavorare online su diversi progetti: un content writer deve sviluppare e possedere delle specifiche competenze.

La prima competenza richiesta è la conoscenza approfondita delle regole della lingua italiana sia dal punto di vista grammaticale sia della sintassi.

Il secondo passo è essere in grado di saper scrivere e creare testi originali, ben strutturati, scorrevoli e con un tone of voice ideale a seconda del pubblico al quale ci si rivolge.

Le prime due competenze ossia la conoscenza dell’italiano e il saper creare un bel testo originale sono necessarie per chiunque voglia crearsi un lavoro all’interno del mondo della scrittura.

Queste due caratteristiche però non bastano quando si vuole diventare un web content writer.

Un content writer che vuole scrivere testi online per blog, e-commerce, siti professionali deve anche:

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING
  • Imparare le principali tecniche di formattazione per rendere un testo leggibile su uno schermo, sia da desktop sia da mobile.
  • Sapere come formattare un testo online, usando gli strumenti messi a disposizione dagli editor di testo online o attraverso l’uso del linguaggio html.
  • Conoscere le regole SEO per scrivere contenuti ottimizzati per i motori di ricerca.
  • Capire cosa s'intende con search intent, per scrivere contenuti che rispondano al meglio alle ricerche ed esigenze degli utenti.

Leggi anche: Guida facile e veloce per comprendere l'intento di ricerca per la SEO

Se oltre a scrivere testi interessanti e ottimizzati per i motori di ricerca, si vogliono creare contenuti in grado di persuadere i lettori, pubblicizzare un prodotto o servizio, coinvolgere gli utenti e portarli a una conversione, bisogna anche:

  • Conoscere le tecniche del web copywriting
  • Sapere come strutturare una landing page
  • Essere in grado di scrivere contenuti per l’e-mail marketing
  • Conoscenze approfondite dei social network
  • Conoscenze approfondite di Google Ads e Facebook Ads

Leggi anche: Google Ads, cos'è e come funziona

Le competenze richieste sono molte ma competono a creare un professionista del content writing in grado di rispondere alle principali esigenze e richieste del mercato.

Diventare Content Writer: 6 consigli utili

Non si diventa content writer da un giorno all’altro.

Come ogni professione bisogna impegnarsi nello studio e maturare le competenze con i giusti tempi, per riuscire a raggiungere alla fine il proprio obiettivo.

Bruciare le tappe, correre per raggiungere il prima possibile la meta, potrebbe compromettere la tua capacità di apprendere al meglio come lavorare nel mondo del content writing.

Certo molte cose si possono imparare lavorando sul campo, ma prima di lanciarti nel mondo dei professionisti, aver maturato parte delle conoscenze necessarie, ti aiuterà fin da subito a non fare errori irreparabili o che pregiudichino il tuo futuro professionale.

Leggi anche: Content Marketing, la guida completa

1-Studia e segui corsi dedicati al content writing e alla scrittura per il web

Non esiste una scuola specifica per diventare content writer, anche se un percorso universitario in “Scienze della Comunicazione” o in “Lettere moderne” può essere sicuramente utile a livello formativo per chi vuole lavorare con le parole.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Inoltre, oggi anche a livello accademico si stanno man mano andando a creare percorsi di formazione dedicati alla comunicazione online, come Master di I o II livello dedicati al copywriting, ai social media e anche alla creazione di contenuti per il web.

L’università può essere un supporto per il proprio futuro professionale, ma non è una prerogativa che ti taglia fuori dal mondo del lavoro.

Se non ti sei laureato o hai fatto un percorso accademico in settori potenzialmente lontani dalla "comunicazione" o dal settore letterario, non devi scoraggiarti!

Se vuoi davvero diventare un web content writer, ci sono tanti corsi di formazione validi che possono insegnarti per le principali tecniche per la creazione di contenuti online.

Per acquisire tutte le competenze puoi seguire corsi specifici sul content writing e la scrittura per il web.

Inoltre, puoi integrare le tue conoscenze con percorsi di formazione dedicati al copywriting, alla SEO per i contenuti, ai social network e per la scrittura di annunci sulle principali piattaforme di advertising.

Dopo aver studiato molto, letto libri sul content marketing e sul copywriting, sfruttato le tante risorse gratuite presenti online, avrai gettato le basi per diventare un professionista della scrittura per il web.

2-Apri un blog personale

Aprire un blog personale può essere il modo più semplice per riuscire a iniziare a fare esperienza nel mondo della scrittura per il web.

Con un blog personale puoi applicare tutte le competenze apprese durante il tuo percorso di formazione.

Al contempo inizi a "lavorare" e fare "esperienza" scrivendo contenuti che potranno poi essere sfruttati per la creazione del tuo portfolio.

Un blog è un buon biglietto da visita, ma anche una palestra in cui scrivere, sbagliare, testare strategie ecc...un "luogo protetto" in cui ogni errore potrà essere sempre risolto con più studio e tanta caparbietà.

Qualunque sia l’argomento che scegli di trattare nel tuo blog personale, gestendone uno puoi: imparare a usare gli strumenti di formattazione, capire come strutturare un contenuto, iniziare ad applicare ciò che hai imparato dai corsi che hai seguito e dai libri che hai letto, ecc...

Leggi anche: Blog personale VS Medium, quale piattaforma scegliere

3- Specializzati in un settore

Essere dei “tuttologi” può essere non solo complesso ma anche pericoloso.

Trattare argomenti e creare contenuti che non sono nelle proprie corde può portare più facilmente a “fallire” ossia a fare un lavoro sommario e non ben approfondito.

Inoltre, anche nel mondo del lavoro, di solito, i committenti o i datori di un’agenzia di comunicazione, propendono per la ricerca di professionisti specializzati in settori specifici.

Chi inizia il suo percorso nel mondo del content writing a volte cade nella trappola di millantare conoscenze perfette su ogni argomento, ma questo per ovvie ragioni non è possibile.

Presentarsi come un content writer in grado di trattare qualunque tema dunque diventa poco credibile e al contempo uno svantaggio al momento di proporsi a un committente.

La cosa migliore è specializzarsi in un ambito, diventando un'esperto in un settore specifico.

Dopo di ché si possono estendere le proprie competenze anche in altri campi, ma con il giusto tempo e con la voglia di approfondire al meglio qualunque settore alternativo in cui ci si cimenta.

Dunque, se ti vuoi creare una carriera in questo settore il consiglio è di cercare di un campo di specializzazione specifico per presentarti ai tuoi clienti come esperto e non come tuttologo.

4- Crea un portfolio con articoli di prova

Se sei agli inizi molto probabilmente non avrai ancora molti testi da mostrare a futuri committenti o a un potenziale datore di lavoro.

La soluzione migliore per ovviare a questo problema è realizzare un portfolio con degli articoli di prova.

Pensa di aver avuto un committente in un settore specifico e realizza dei contenuti per il suo blog, testi per landing page, testi per i post social e per l’e-mail marketing.

Tutti questi contenuti inseriscili all’interno di un portfolio che possa presentare al meglio il tuo lavoro ai futuri committenti.

In questo modo quando ti chiederanno il tuo portfolio potrai mostrargli i tuoi lavori, e non ci sarà bisogno di vacillare, in quanto sarai in grado di illustrare le tue capacità!

5- Non solo parole: la SEO e ottimizzazione del testo

Un content writer non deve occuparsi solo della scrittura di un bel contenuto.

Deve essere anche in grado di realizzare un testo che sia ben ottimizzato per i motori di ricerca e formattato al meglio al fine di risultare leggibile dagli utenti su ogni dispositivo mobile o desktop.

Se non ti sei ancora approcciato al SEO content, seguire un corso dedicato e leggere libri sull’ottimizzazione dei testi per i motori di ricerca ti aiuterà a comprendere al meglio come sfruttare queste tecniche per realizzare contenuti perfetti da pubblicare online!

Leggi anche: Ottimizzazione motori di ricerca, cosa s'intende

Naturalmente ricordati sempre di trovare il giusto equilibrio tra la scrittura di un contenuto leggibile, informativo, scorrevole e l’ottimizzazione SEO.

Oggi il mondo dell’ottimizzazione per i motori di ricerca è cambiato, ed è sempre più interessato alla qualità e alla capacità di centrare i topic e gli argomenti ricercati dagli utenti, rispondendo in modo esaustivo alle loro domande.

Quindi cerca di seguire corsi SEO aggiornati, per non cadere nell'errore di creare un testo sovra-ottimizzato e poco leggibile.

6- Sfrutta il potenziale dei Social Network

I social network sono un alleato dei professionisti che vogliono lavorare online.

Facebook, LinkedIn, Twitter ecc…possono essere sia un posto per riuscire a trovare un lavoro o dei committenti sia una vetrina per la propria attività di content writer.

Crea dei profili dedicati esclusivamente alla tua professione, in questo modo qualunque potenziale committente o cliente, potrà guardare i tuoi social e trovare subito ciò che gli interessa ossia le tue capacità e competenze professionali nel campo del content writing.

Leggi anche: Fai personal branding su LinkedIn in 7 step

Se hai aperto un blog, puoi pubblicare i contenuti sui tuoi profili social, in questo modo riuscirai anche ad attrarre un maggior numero di committenti, mostrando direttamente le tue capacità di creazione dei contenuti.

Oltre ai contenuti per il blog se ti sei specializzato anche nel campo nel copywriting, puoi pubblicare: esempi di testi per landing page, esempi di e-mail marketing, case study, che possano mostrare le tue competenze al meglio anche semplicemente dando uno sguardo ai tuoi profili social.

Come trovare un lavoro da Content Writer

Dopo aver studiato tanto l’obiettivo principale è trovare un lavoro come content writer.

Il content writer può lavorare come freelance (una delle scelte più adottate) sia in un’agenzia web o comunque come dipendente per una realtà aziendale che ha bisogno di un creatore di contenuti per i suoi siti web, profili social, mail marketing ecc…

Per trovare lavoro come dipendente, solitamente le proposte che si trovano, se non si ha esperienza pregressa sono come: content writer junior o posizioni aperte per stage formativi nel content writing.

Lavorare sia come content writer junior sia impegnarsi in uno stage (per una realtà lavorativa seria) è un’opportunità per entrare nel mondo del lavoro e imparare da professionisti più esperti, trovando magari aziende che ti facciano seguire anche corsi di specializzazione, migliorando così il tuo profilo professionale.

Leggi anche: Lavorare in una web agency, 5 consigli per trovare l'impiego e superare il colloquio

Se invece sei uno spirito libero allora puoi decidere di rimboccarti le maniche e iniziare a lavorare come freelance.

Lavorare come freelance all’inizio può essere difficile, bisogna imparare a gestire il tempo, si deve capire quanto chiedere a un committente, si deve essere in grado di trovare dei lavori pagati ogni mese, si deve imparare sul campo, accettando che a volte si può anche sbagliare.

Per trovare attivamente lavoro come dipendente puoi candidarti agli annunci che trovi online o su LinkedIn.

Oppure puoi inviare una tua presentazione, un Curriculum Vitae e il tuo portfolio alle principali agenzie web della tua zona, alle aziende che sono presenti online, e così via…finché non troverai l’opportunità di lavoro giusta per te.

Se hai deciso di lavorare come freelance per attrarre dei committenti il primo passo è aprire un sito web professionale dedicato a te e ai tuoi servizi, e sfruttare il potere dell’advertising su Google Ads o su Facebook Ads per promuovere la tua attività di content writer.

Oltre a promuoverti online, sfruttando tutte le tue capacità e competenze apprese durante la fase di studio, puoi sfruttare anche i canali social, i principali forum del settore, iscriverti ai marketplace, come Freelancer e Fiverr, per rispondere agli annunci e trovare i primi clienti.

Una volta che avrai iniziato a fare esperienza oltre a pubblicizzarti e rispondere agli annunci online, potrai sfruttare anche il grande potere del passaparola, che ti aiuterà a ottenere sempre più clienti e incrementare la tua attività di content writer.

Conclusioni

Il content writing è un'attività molto richiesta sul web che offre un buon potenziale di crescita a livello professionale sia come freelance sia in qualità di dipendente.

Come abbiamo visto però non basta la passione per la scrittura per diventare esperti nella creazione di contenuti per il web.

La passione può essere ciò che accende la “miccia” che ti da la forza di andare avanti, anche quando ti senti scoraggiato, ma per diventare davvero un content writer devi essere consapevole che bisogna: studiare, imparare, testare, provare e qualche volta anche fallire.

Dunque non ci sono scorciatoie per diventare content writer né formule magiche ma solo con lo studio, l'impegno, un pizzico di caparbietà e tanta creatività potrai ottenere e maturare tutte le competenze fondamentali per svolgere le tante attività che ti attendono nel mondo della scrittura per il web!

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI

DIGITAL MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Silvia Faenza

Silvia Faenza

Silvia lavora dal 2015 come content writer e ghostwriter freelance principalmente in ambito economico, digital marketing ed e-commerce. Si occupa della scrittura di contenuti ottimizzati per blog, giornali web e shop online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri
digital marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!