Comprare follower su Instagram: cosa significa e cosa rischi

Molti utenti cercano un metodo per comprare follower italiani e reali su Instagram A volte usano delle app per ottenere questo risultato? La mia opinione? Meglio evitare, ecco perché può essere molto pericoloso aumentare i follower così.
Tempo di lettura: 5 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Comprare follower su Instagram

Uno dei temi tipici del SMM: comprare follower su Instagram, perché no? In fin dei conti questo è il parametro che viene calcolato per definire il successo di un profilo. O almeno questa è l'idea di chi muove i primi passi nel mondo del social media marketing. I numeri servono a persuadere.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Avere 100 seguaci non è il massimo. Iniziare con 1.000 follower su Instagram è un punto di partenza, ma chi ne ha 10.000 ha delle possibilità in più. Lo stesso vale per chi raggiunge quota 100.000. Tanti follower aiutano e l'obiettivo è monetizzare, guadagnare online come influencer.

Molti vogliono aumentare i follower di Instagram per avere un'audience che renda meno monotona la presenza su questo social.

La verità: è bello parlare a una platea numerosa e attenta. Ma se decidi di comprare follower su Instagram stai commettendo un errore.

Cosa significa comprare follower su Instagram?

Questa tecnica permette al proprietario di un account di aumentare il numero dei seguaci in modo innaturale, bypassando il processo che consente di far salire i follower in modo organico. Quindi per meriti reali.

Il problema è questo: c'è chi ha bisogno di aumentare velocemente il numero delle persone che vogliono seguire gli aggiornamenti del proprio account. Quindi si cercano soluzioni per evitare la trafila fatta di content marketing, community, storytelling e advertising per comprare follower veri e reali - magari in italiano e non internazionali - su Instagram.

Da leggere: i migliori Influencer italiani su Instagram

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Perché aumentare i seguaci su Instagram?

I numeri sono segnali forti, sintetici, riepilogativi. Esercitano un potere ancestrale sulla mente di chi li guarda con fare distratto. Senza spirito critico. Un esperto o un consulente di web marketing sa (o dovrebbe sapere) cosa si nasconde dietro questa cifra: puro e semplice sacrificio.

Pubblicazioni quotidiane, interazioni reali, comment marketing, sponsorizzazioni, eventi gratuiti per fare brand awareness e per far conoscere il tuo nome: tutto questo non lo puoi acquistare.

numero di follower
Comprare follower su Instagram conviene? - Fonte immagine

Ma al tempo stesso ti permette di far crescere il numero dei follower. Che è ancora un parametro che spesso viene considerato come punto di partenza per essere considerato un macro o un micro-influencer. Però la cifra è un simulacro senza senso, privo di potere se lo analizzi bene.

Fa colpo sulle persone che non conoscono il settore, e quindi si impone all'attenzione di chi muove i primi passi. Più occhi che guardano, più potere: ci hanno abituati ai numeri netti perché sono semplici, comunicativi. Ma se non vengono contestualizzati diventano lettera morta.

Perché è sbagliato comprare follower su Instagram?

Molti servizi che promettono di acquistare follower reali per Instagram su siti sicuri non ti aiutano realmente a raggiungere l'obiettivo. Aumentare in un colpo, velocemente, i seguaci ha il suo fascino. Perché perdere tempo a coltivare la propria nicchia quando puoi passare da 0 a 3.000 follower in poche ore? Sono numeri a caso, non ho idea di quale sia la crescita.

Però ti posso assicurare che non porta buoni risultati e rischia di diventare un dramma per la tua futura attività di influencer e instragrammer.

l motivi? Te ne posso elencare più di uno. Perché è sbagliato comprare follower su Instagram? Ecco perché dovresti spingerti altrove.

Comprare follower su Instagram è contro le regole

Primo motivo per cui dovresti evitare di operare in questa direzione: Instagram lo vieta. Apertamente. Puoi leggere le condizioni ufficiali qui:

Non raccogliere Mi piace, follower o condivisioni in maniera artificiale; non seguire, condividere o postare commenti o contenuti ripetitivi e non contattare ripetutamente le persone a fini commerciali senza il loro consenso. Non offrire denaro od omaggi di denaro in cambio di Mi piace, follower, commenti. 

Ti diranno che non è rischioso, che puoi comprare follower su Instagram senza timori. Però poi se sospendono l'account cosa fai?

Comprare follower su Instagram non è etico

Il primo punto è questo: non è etico comprare follower su Instagram, vai contro il concetto stesso di social network. Acquistando seguaci stai prendendo una scorciatoia, stai barando. Non c'è impegno, non c'è attività degna di nota, mancano sudore e ingegno. C'è il denaro che fa da tramite per ottenere, in poco tempo, ciò che altri hanno costruito negli anni.

Perché spesso il problema è questo: chi inizia a pubblicare su Instagram vede solo il contrasto che c'è tra chi riesce a essere influencer e chi no.

I risultati sono scarsi, manca l'engagement

Se hai come obiettivo l'aumento dei follower sei in una botte di ferro. Ma pensaci bene, tu guadagni aumentando questa cifra o con le azioni che derivano dai seguaci Instagram? La seconda opzione è la risposta giusta.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

A cosa serve il tuo profilo? A vendere advertising alle realtà che vogliono mostrare il proprio prodotto o servizio. Bene, il target deve essere reale. Altrimenti i risultati non arrivano e le aziende non pagano.

Ecco perché non conta solo il numero dei seguaci ma anche l'engagement rate, la media dei follower che interagiscono su IG.

Manca l'engagement rate
Come calcolare l'engagement rate su Instagram.

Il parametro si calcola dividendo il numero medio di like e commenti per ogni post con la quantità di follower. Poi tutto si moltiplica per 100.

Vuoi fare una prova? Usa questo strumento gratuito per calcolare l'engagement rate. Molti servizi promettono vendita di follower reali, magari italiani, ma spesso sono solo dei bot. Ed è qui che si innesta il problema successivo per chi decide di comprare follower su Instagram.

Se ne accorgono tutti che hai acquistato follower

Questo è un problema. Se hai 10.000 seguaci su Instagram e nessuno commenta c'è qualcosa che non va. Quando acquisti follower in realtà aggiungi dei profili fittizi al tuo counter. In particolar modo contatti che arrivano dall'India o dal Pakistan, in ogni caso nulla di concreto.

Ci sono dei servizi che consentono di acquistare follower veri su Instagram. Che poi lasciano sempre gli stessi commenti non circostanziati. Qual è la mia opinione? Nulla cambierà lo stato delle cose: se vuoi lavorare bene devi costruire la tua base di follower da zero. Senza trucchi.

Non diventi influencer comprando seguaci

Molti credono che sia sufficiente aumentare il numero di follower su Instagram per diventare una celebrità del web. Sai cosa vuol dire il concetto di Influencer Marketing? Una semplice misurazione del numero di ipotetici seguaci? No, o meglio: forse solo i dilettanti si muovono così.

Chi usa gli influencer del web per implementare la digital strategy valuta una serie di elementi che vanno in profondità. E che non riguardano solo il numero di follower o fan ma abbracciano il sentiment delle interazioni, il tipo di engagement, il rapporto tra fan e commenti.

Se compri follower su Instagram (ma lo stesso vale per i fan di Facebook, i seguaci di YouTube, quelli su TikTok o i follower di Twitter) rischi di buttare soldi al vento. Perché un esperto che cerca contatti per una campagna di influencer marketing non contatterà mai un profilo gonfio di follower falsi.

Come aumentare (sul serio) i follower di Instagram?

Ok, adesso cerchiamo di fare le cose per bene. Comprare follower su Instagram è sbagliato. Rischi di investire il tuo denaro su attività inutili e di danneggiare la tua autorevolezza. Come aumentare i seguaci senza rischiare danni del genere? Ecco una piccola checklist che funziona.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING
  • Ottimizza il tuo profilo: biografia, link, avatar. Tutto deve essere in linea.
  • Usa gli hashtag migliori, mettono in risalto il tuo contenuto.
  • Punta sul comment marketing: partecipa alla vita della community.
  • Segui le persone che stimi, non chiuderti nel "se mi segui ti seguo".
  • Crea relazioni virtuose: ci sono forum e gruppi social, partecipa.
  • Pubblicizza il tuo account Instagram sul profilo Facebook e su Twitter.
  • Usa icone e widget su sito, inserisci embedded delle tue foto.
  • Mai pensato di fare guest blogging per promuovere il tuo profilo?
  • Inserisci @account Instagram nelle firme digitali, su adesivi e magliette.
  • Dona agli altri ciò che tu vuoi ricevere (regola fondamentale).

Il consiglio più importante: non defolloware appena ti seguono per aumentare la differenza tra follower e following. racconta la tua storia. Piuttosto crea il tuo profilo, la tua narrazione. Tutti i grandi instagrammer hanno uno stile riconoscibile, un modo di trattare le immagini ma soprattutto uno storytelling da seguire attraverso l'uso delle immagini.

Basta emulare, devi creare. Devi essere unico nel tuo genere, devi trovare uno stile attraverso la combinazione di scatti, filtri e didascalie.

Non è semplice, lo so. Per questo non tutti diventano testimonial su Instagram. E lo stesso vale se vuoi fare influencer marketing su TikTok.

Da leggere: le migliori campagne di visual storytelling

Tu come aumenti i follower di Instagram?

Bella questione. Dopo queste indicazioni per scoraggiare gli acquisti di seguaci su Instagram e qualche indicazione per ottenere numeri reali la domanda è concreta, giusta, immediata: tu come hai deciso di aumentare i follower di Instagram? Hai qualche consiglio da aggiungere alla lista?

Per caso hai fatto acquisti che poi hai dovuto rinnegare dopo qualche tempo? Racconta la tua esperienza professionale nei commenti.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI

DIGITAL MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito

Riccardo è un web writer Freelance, autore del blog My Social Web. Si occupa di scrittura online, blogging e copy. Ottimizza i testi per landing page e siti web. Autore del corso online "Imparare a fare Blogging" di Academy Studio Samo.

21 risposte

  1. Discorso valido per Instagram come per ogni piattaforma social – meglio “pochi ma buoni”; fra l’altro, avverto sempre più un bisogno di “intimità” in Rete: il futuro sembra essere delle piccole comunità più che delle grandi platee!

    1. Ciao Andrea,

      Meglio pochi ma buoni: stesso ragionamento che fa chi deve scegliere un esperto di influencer marketing per la propria compagna. A volte sono proprio i micro influencer ad avere la maggior attenzione.

  2. Ciao Riccardo. Conosco tanti instagramer che li hanno comprati. Francamente io non ce la farei proprio. Continuo a proporre il mio stile e uso spesso le Instagram Stories per mostrare come realizzo una foto e per interagire con chi mi segue. Funziona. Cresco lentamente ma sono riconoscibile. Preferisco puntare su una nicchia che ama quello che faccio e partecipa attivamente. Quindi ottimo il tuo elenco e aggiungerei anche l’uso di Instagram Stories e la partecipazione a contest (come quelli che ad esempio propone Instagram tutti i week-end con il suo Weekend Hashtag Project).

  3. Ciao Riccardo, considerazioni interessanti ma c’è un problema: le inserzioni di Instagram non aiutano. Su Facebook se faccio un post e poi lo sponsorizzo tutti vedono il totale delle interazioni, incluse quindi quelle generate dalla pubblicità, anche se io poi ho modo di vedere quanto ha prodotto l’inserzione. Su Instagram invece ciò non accade. Mi spiego con un esempio: pagina agli albori, posto una foto che ottiene 2 mipiace. Compro inserzione per questo post, ottenendo altri 30 mipiace. Però questi ultimi posso vederli solo io titolare del profilo perché non vengono sommati in alcun modo ai 2 precedenti. Forse sono io l’incapace ma ho smanettato ovunque per mostrarli sommati al pubblico ma non ci sono riuscito. Tu ne sai di più? Grazie per la risposta

    1. Ciao Giovanni, a prescindere dall’efficacia o meno delle sponsorizzazioni è sempre sbagliato comprare follower di Instagram. Anzi, è sempre sbagliato acquistare follower su qualsiasi piattaforma. Anche su Twitter o Facebook. Meglio crescere in modo organico.

  4. Io a volte sponsorizzo i post che pubblico sulla mia fanpage di FB. In generale, le inserzioni che vanno anche su Instagram mi portano un sacco di visite al blog, diversi commenti sulle foto, ma… continuo ad avere pochi followers 🙂 Pazienza 🙂 🙂

  5. Può essere che instagram dopo alcuni anni non dia più visibilità alle foto? Io ho più di 5000 follower (pubblico foto dei miei lavori, nel settore artistico) ma da qualche mese non ricevo più di 100 like, mentre fino a poco tempo fa ne avevo almeno 300 a foto…
    Grazie dell’aiuto

  6. Intervengo solo per dire che questi profili non sono esattamente fittizi, vengono rubati ad utenti reali. Questa settimana sono entrati nel mio account e mi hanno cambiato e-mail e password cinque volte. Ieri sera mi hanno persino modificato il nome utente. Hanno utilizzato un nickname lunghissimo e impronunciabile che terminava con un numero a 4 cifre simile ai nick che ho visto in un account con follower palesemente comprati. Fortunatamente sono sempre riuscita a recuperare il mio profilo, ma non tutti ci riescono.
    In sintesi: CHI COMPRA FOLLOWER DANNEGGIA FORTEMENTE GLI ALTRI UTENTI

  7. Facebook ha diminuito il raggiungimento dei post allo 0,3% spingendo sempre più all’acquisto per la sponsorizzazione di un post

  8. è inutile acquistare i follower, una mia conoscente si è rovinata il suo profilo instagram e ovviamente anche la sua reputazione perchè quando me l’ha raccontato io stessa l’ho presa per ridicola. Non è una bella cosa quando diventa finzione, già si parla di un qualcosa di virtuale, se ti metti pure a perseverare…

  9. Come a tutti voi è capitato sicuramente anche a me sono stati proprosti dei pacchetti d acquisto di likes e followers ma ho sempre rifiutato essendo dello stesso avviso..colgo la palla al balzo comunque e vi invito a dare un occhiata al mio ptofilo IG @finico_physique

  10. Ciao Riccardo. Avevo comprato followers per un profilo aziendale su instagram ma ora ogni volta che ricevo veri followers il numero di followers invece di aumentare diminuisce. Cosa posso fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri
digital marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!