Social media marketing: cos’è e come funziona

Social media marketing: cos'è, come funziona e come farlo al meglio per ottenere risultati nel web marketing.
Social-media-marketing-cos'è-e-come-funziona
Indice dei contenuti

Le aziende possono comunicare la notizia di un loro evento, un aggiornamento importante o altro, rapidamente?

Sì, utilizzando le strategie di social media marketing e, quindi tramite piattaforme social come: 

  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
  • Linkedin
  • Instagram 
  • Tik Tok

tanto per citarne alcune tra le più conosciute. L’attività di comunicazione su queste piattaforme social è appunto quella di social media marketing, normalmente gestita da un social media manager – figura specializzata, professionista del web marketing, che programma, gestisce e verifica, la tua comunicazione online. 

Studio Samo Pro Minidegree

È opportuno fare una doverosa premessa, prima di iniziare a parlare di social media marketing. 

Ricordi quando, qualche anno fa, la pubblicità efficace era concepita soltanto come quella in tv? Si pensava che la televisione fosse l’unico vero canale in grado di far girare rapidamente una notizia, ripetendola poi, magari, più volte in un periodo. 

I pubblicitari trascorrevano le ore, insieme al loro team, a pensare alle campagne, agli slogan e alla storia da raccontare. Di pari passo c’era la pubblicità cartellonistica, che anche aiutava a rafforzare il messaggio. 

Poi, con l’avvento della rete, ma in particolare con la nascita di Facebook, qualcosa nell’ambito del marketing pubblicitario è iniziato a cambiare. Dal semplice intrattenimento su facebook, si è passati a concepire la piattaforma come un potente strumento di distribuzione di messaggi pubblicitari. 

Dove potevi trovare così tanti dati, lasciati in modo spontaneo e, utilizzarli, quindi, per filtrare ancora meglio le campagne pubblicitarie in modo ancora più mirato? Indubbiamente su facebook. 

All’inizio, come tutte le cose, però, non si sapeva comunicare sulla piattaforma in modo giusto. Non si era ancora arrivati a capire che i presenti su facebook erano utenti molto ben diversi da quelli che potevi colpire con una pubblicità in televisione. 

Da qui è iniziata una riflessione riguardante la comunicazione: come fare in modo di comunicare efficacemente con le persone presenti su Facebook? Il copy doveva essere attraente, così come le immagini e, ciò voleva sicuramente dire studiare attentamente quello che stava accadendo. 

Era in atto una vera e propria rivoluzione che avrebbe, poi, cambiato completamente le sorti del marketing tradizionale, divenendo web marketing infatti. 

Il web marketing va di pari passo con il marketing tradizionale: è da quest’ultimo che provengono le strategie più efficaci, che ora chiaramente si sono convertite a metodi e strumenti completamente differenti. 

Oggi, la comunicazione è sicuramente cambiata e ciò anche perché gli strumenti con i quali viene gestita sono diversi e, per questo siamo qui a parlare di social media marketing. 

Un punto importante sul quale mi preme concentrarci è che il social media marketing, a differenza della pubblicità classica, permette al pubblico di avere “una voce” e di comunicare con la propria azienda. 

Social media marketing: definizione di un lavoro e di un modo di fare comunicazione

Per definire meglio cos’è il social media marketing, prendo in prestito la descrizione di wikipedia: 

Studio Samo Pro Minidegree

“Il social media marketing o marketing nei social media è quella branca del marketing che si occupa di generare visibilità su social media, comunità virtuali e aggregatori 2.0 per imprese, enti pubblici, associazioni, personalità.”

Una delle caratteristiche che riguardano la comunicazione odierna è proprio l’impossibilità di creare delle relazioni face to face con i propri utenti o meglio con il proprio pubblico. 

E questo perché fondamentalmente si è a distanza ed è molto complesso riuscire a comprendere cosa il proprio target vuole. Ad ogni modo, però, è altamente necessario creare una relazione con le persone alle quali ci si vuole rivolgere e, per farlo bisogna interagire con esse. 

Come? Utilizzando appunto la potenza dei social, da qui la necessità di approfondire questa materia e tutte le implicazioni di marketing che vi gravitano intorno. 

Lo scopo dell’attività del social media marketing è quello di creare una conversazione con gli utenti. 

Prendo ad esempio un’azienda che seguo personalmente ormai da un paio di anni, sia per quanto riguarda l’attività di blogging, che per quanto concerne quella del gruppo facebook. 

Avere la possibilità di interagire con il target, direttamente, utilizzando quindi i messaggi privati della community, le loro richieste di informazioni, i loro commenti sotto i post social, mi ha permesso di comprendere meglio su cosa puntare per scrivere gli articoli. 

Mi spiego meglio: se in un mese noto che arrivano più di un centinaio di messaggi che riguardano la richiesta di informazioni in merito ad un servizio che offre l’azienda, ovviamente il mio piano editoriale di quel mese, avrà uno o due articoli – in più – che rispondono a quelle domande. 

Ascoltare il target, parlarci, comprendere i suoi dubbi e osservare quanto la comunicazione dell’azienda magari non è chiara su alcuni punti, mentre invece è brillante su altri, utilizzando quindi Facebook come strumento di interazione, ti dà la possibilità di ottimizzare i tuoi contenuti – blog, video o altro – rendendoli veramente efficaci. 

In molti pensano che l’attività di social media marketing sia disgiunta da quella di blogging, in quanto sono due forme di comunicazione differenti. 

La verità sta solo nel secondo punto, nel senso che obiettivamente lo stile comunicativo, necessariamente, deve essere differente. È vero che il target è sempre quello, ma è anche altrettanto vero che coloro che interagiscono con l’azienda tramite i social non desiderano post lunghi e complicati da leggere. 

Anche per questo motivo, per fare un esempio, la comunicazione social – e questo potrà confermarlo un social media manager – si avvale anche delle emoticon. 

Le emoticon sono quei simboli che vengono affiancati alle parole per enfatizzarne i concetti. Lì la comunicazione deve essere immediata, attraente, divertente ed esaustiva. Il pubblico cerca questo sui social. 

Ovviamente bisogna fare un’altra distinzione ancora, nel senso che ogni social vuole poi la sua comunicazione e, quindi, c’è un’ulteriore differenziazione del lavoro da fare. Ma non è questa la sede per approfondire anche questo complesso discorso.

Ritornando quindi al grande aiuto che le piattaforme social come Facebook, Instagram o Linkedin possono dare, quello su cui ci dobbiamo soffermare per capire cosa vuol dire investire in attività di social media marketing, è che questo aspetto della comunicazione online è necessario gestirlo con molta attenzione, poiché ti può aiutare davvero moltissimo per il tuo marketing. 

Un esempio di attività può essere quella di scrivere ad esempio un blog post e poi distribuirlo sui social. In questo modo fai due cose: stimoli il tuo target con contenuti, li porti a visitare il tuo blog e mettersi in contatto con te. 

Chiaramente questa è soltanto una delle azioni che puoi compiere, collegando blog e social. In realtà, l’attività di social media marketing in sé per sé è molto strutturata, lo vediamo tra poco. 

Social media marketing: cosa si fa nella pratica

Ora ci possiamo addentrare nella materia e andare a comprendere cosa vuol dire realmente investire in un’attività di social media marketing

L’attività di social media marketing per essere fatta bene ha bisogno di un social media manager che a sua volta deve essere in grado di:

  • fare un’analisi dettagliata della comunicazione e del target; 
  • conoscere le dinamiche comunicative social e di di web marketing;
  • avere una certa versatilità nell’utilizzo di programmi di grafica come Canva; 
  • possedere una spiccata dote riassuntiva e comunicativa per creare dei copy per i social realmente efficaci;
  • essere abile con la gestione di commenti, reperendo facilmente informazioni;
  • gestire bene tool di gestione e programmazione – le automazioni sui social sono fondamentali.

Per parlare quindi dell’attività del social media marketing, dobbiamo soffermarci sull’esecutore principale, protagonista, ovvero il social media manager. 

La maggior parte delle aziende crede che comunicare sui social, sia sufficiente fare dei semplici post con foto, ma è una convinzione errata, perché dietro alle logiche social, la creazione del post con una grafica coinvolgente, è l’ultima delle preoccupazioni. 

Il punto dal quale bisogna partire sono i dati e qui, infatti, interviene il social media manager. Colui che svolge questo lavoro, sa benissimo che prima di creare un piano editoriale social è necessario un sufficiente tempo da dedicare all’analisi del target e dei competitor.

Inoltre, un’altra convinzione errata è quella riguardante la presunzione di sapere subito come è meglio comunicare con il proprio pubblico. Per comprendere davvero cosa funziona, bisogna sperimentare. 

E già, questo è l’unico vero modo per capire realmente cosa è efficace e cosa no. 

Quindi, pensare di fare social media marketing, editando qualche post ogni tanto o al contrario 3 post al giorno tutti i giorni – strategia davvero molto sbagliata – senza avere delle basi di comunicazione, marketing e conoscenze delle dinamiche social, è come decidere di lanciarsi senza il paracadute da un dirupo: lo schianto è inevitabile. 

Il social media manager è un esperto di tutte le piattaforme social, ne conosce le potenzialità ed è in grado di integrarle l’una con l’altra in modo efficace, svolgendo così un’abile attività di social media marketing.

Social media marketing: i vantaggi di questo lavoro per il tuo business

Ora che abbiamo specificato in cosa consiste questo lavoro, soffermiamoci un attimo su quali possono essere i vantaggi che riguardano l’attività di social media marketing per il tuo business, ovvero:

  • Avrai la possibilità di migliorare di gran lunga il rapporto con il tuo pubblico fidelizzato, poiché lo manterrai sempre aggiornato in merito alle novità della tua azienda; 
  • Potrai intercettare più facilmente il tuo prospect, in quanto utilizzando più piattaforme social contemporaneamente, sarà più facile colpire l’interesse di quest’ultimo;
  • Migliorerai il tuo personal branding: inutile mentire, essere presenti sui social in modo attivo, aiuta moltissimo il tuo brand o quello della tua azienda;
  • Potrai sfruttare l’attività di social media marketing per aumentare il traffico verso il tuo sito o il tuo blog, a seconda dell’obiettivo che si richiede ovviamente;
  • Potrai intrattenere dei rapporti con il tuo cliente, cercando anche di andare ad indagare in merito alla sua soddisfazione rispetto al tuo prodotto o servizio;
  • Potrai iniziare ad affermarti come esperto o leader del tuo settore, condividendo sempre contenuti aggiornati riguardanti il tuo lavoro e quello della tua azienda;
  • Potrai aumentare la possibilità che una tua offerta venga vista dal tuo cliente potenziale. 

A questo si aggiunge il vantaggio principale, ovvero che è possibile ottenere un ROI altissimo con le pubblicità a pagamento su Facebook, Instagram, Linkedin e altri, in tempi molto meno lunghi che solo con attività organiche. 

Pensa ad esempio se sponsorizzi su facebook un articolo; quest’ultimo, se ovviamente scritto bene, può portarti un aumento delle visite sul tuo sito o sul tuo blog notevole in poco tempo. 

Puoi ottenere questo risultato anche con attività organiche, ma il tempo è il doppio se non il triplo. Se invece unisci le attività di web marketing, come la SEO ad esempio, con una sponsorizzata su Facebook ben costruita, il ritorno del tuo investimento potrebbe anche superare le aspettative. 

Esempi di social media marketing

Per far comprendere però cosa vuol dire fare bene social media marketing, non c’è niente di meglio che prendere ad esempio dei business e mostrarti come strutturano la loro comunicazione sui social. 

Ti riporterò tre esempi di business online che a mio parere utilizzano il social media marketing davvero molto bene. 

Il primo ad esempio, Freeda, è un progetto più che business, che seguo sin dall’inizio della sua attività sui social. Con il tempo si sono perfezionati molto e sono riusciti a raccogliere consensi anche di personaggi noti, che spesse volte vanno ospite da loro per delle interviste sul mondo femminile.

I loro contenuti sono davvero molto interessanti e coinvolgenti e, questo punto, non deve essere assolutamente scontato se decidi di comunicare online. 

Il secondo è Weroad, un sito dedicato ai viaggi per single, che comunica molto bene, ma soprattutto in modo originale, sui social.

Il terzo OceansApart, un e-commerce di abbigliamento sportivo per donne, molto presente sui social.

Partiamo dal primo Freeda – un progetto molto interessante, rivolto al mondo femminile per lo più, orientato a comunicare il concetto di libertà come valore imprescindibile per una vita felice. 

Freeda – story Facebook

In questo caso il tipo di comunicazione è molto particolare, perché ha l’obiettivo di andare a toccare dei temi complessi e comunicarli, però, in modo molto semplice ed immediato. I post di Freeda sui social creano interazione, piacciono e in alcuni casi creano anche controversia, che poi è il sale dell’attività di social media marketing. 

Prendo ad esempio Freeda perché la sua attività di comunicazione è interamente basata sull’utilizzo dei social, quindi qui il social media marketing come attività è assolutamente primaria e curata molto, ma molto bene. 

Facciamo un rapido salto a Weroad – il competitor principale di Viaggi Avventure nel mondo – totalmente dedicato al settore dei viaggi per single. 

Weroad – Instagram

Anche in questo caso posso dire che ho assistito all’evoluzione di questo brand, poiché ho cominciato ad interessarmi a questa tipologia di viaggio da prima che Weroad diventasse noto e andasse a superare Viaggi Avventura nel mondo – che in molti conoscono. Il loro approccio ai social è molto immediato e diretto. 

Weroad – Facebook
Weroad – Instagram

In questo caso l’attività di social media marketing va assolutamente di pari passo con quella del sito. Sono molto complementari l’una all’altra, poiché riescono ad intercettare un pubblico molto vasto sia tramite il sito che mediante i social. Anche in questo caso studiare il modo in cui Weroad fa social media marketing può essere molto d’ispirazione per chi lavora nel settore turistico. 

In ultimo, prendo ad esempio OceansApart– un ecommerce di abbigliamento sportivo che sta diventando molto rinomato anche in Italia. Il target è femminile. Ho conosciuto questo brand per caso, su Instagram e mi ha colpito molto il modo in cui comunica. 

OceansApart – Instagram
OceansApart – Instagram

Anche in questo caso l’attività di social media marketing è fondamentale per aumentare la potenzialità d’acquisto del target

Fare bene social media marketing, vuol dire avere un vero e proprio asso nella manica quando si tratta di comunicazione.

Studio Samo Pro Minidegree
Vuoi dare una svolta alla tua carriera o innovare la tua azienda?

Scopri il nostro corso in Web & Digital Marketing

54 ore in aula a Bologna o in live streaming

Piaciuto? Condividilo!

L'autore di questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis a…

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Potrebbe interessarti anche...

musica storie instagram
Giuliana Curato

Come mettere musica nelle Instagram Stories

Le Instagram stories sono uno strumento indispensabile per dare sfogo al nostro estro creativo in modo originale, poiché ci offrono la possibilità di giocare e combinare contenuti visivi e sonori e dare un tocco personale ai nostri contenuti attraverso l’utilizzo della musica. Scopriamo come fare!

google ads ecommerce
Giulia Venturi

Google Ads per e-commerce: strategie, consigli e idee

Hai un ecommerce e hai deciso di promuoverlo con Google Ads? Ottima idea! Ci sono diverse soluzioni interessanti che ti aiuteranno a vendere al meglio: è importante tenere presente che soprattutto per queste tipologie di campagne che sfrutteranno tutta la potenza dell’AI di Google, c’è un importante lavoro manuale da fare. Rimboccati le mani e partiamo!

google business profile
Ilaria Nardinocchi

Google Business Profile

Scopri come il Google Business Profile (ex Google My Business) può potenziare la tua attività locale!
Sei curioso di sapere come il Google Business Profile può aiutarti a raggiungere nuovi clienti e far crescere la tua attività? Leggi l’articolo fino in fondo e scopri tutti i miei suggerimenti!

ottimizzare campagne facebook ads
Luca Bolelli

Ottimizzazione le campagne e il budget di Facebook Ads

Se sei un/una advertiser alla ricerca della performance, che punta a migliorare i risultati delle campagne Facebook Ads e che conosce l’importanza di padroneggiare ogni aspetto del processo pubblicitario online, allora questo articolo fa per te!

heading tag seo
Angela Giampaglia

Heading Tag: cosa sono e come ottimizzarli per la SEO

Gli Heading Tag sono un elemento fondamentale per la struttura e l’ottimizzazione delle pagine web, in quanto rappresentano la chiave per rendere le pagine leggibili e fruibili. In questo articolo potrai imparare usarli per strutturare testi e articoli, migliorarne la leggibilità , ottenere visibilità su Google… e trasformati un un architetto SEO!

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti a MakeMeThink, la newsletter di Studio Samo. ✉️ Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Iscriviti gratis a

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.