Filtra per argomento:

13 consigli di marketing per small business online

Hai appena avviato o gestisci un small business online? Se vuoi instaurare delle buone abitudini di marketing e migliorare i risultati della tua attività: leggi la guida. Troverai 13 consigli di marketing dedicati alle piccole imprese online!
marketing per piccoli business
Indice dei contenuti

L’Italia è un paese che si contraddistingue per la presenza di innumerevoli piccole e medie imprese e nell’ultimo periodo sono aumentati di conseguenza anche gli small business online.

Operare online offre agli small business di raggiungere risultati e obiettivi che difficilmente si possono realizzare invece con una semplice attività artigianale o professionale solo fisica. 

Ma per raggiungere questi risultati è necessario seguire una strategia di marketing per small business online che permetta di costruire un percorso costellato di buone abitudini che supportano l’organizzazione di un’attività di successo e permettano di ottenere ottimi risultati in tempi brevi.

Ecco dunque, 13 consigli di marketing per gli small business online che vogliono crescere e ottenere sempre migliori risultati!

Caratteristiche e vantaggi degli small business

Cosa s’intende con il termine small business? Con small business si definiscono tutte quelle piccole attività artigianali e non, dedicate alla vendita di prodotti o servizi che sono gestite impiegando meno di 50 dipendenti e che hanno un bilancio che non superi i 10 milioni di euro.

Negli small business possiamo inserire anche le microimprese che in questo caso impiegano meno di 10 dipendenti e hanno un fatturato annuo che non supera i 2 milioni di euro.

Chi ha una piccola o micro impresa e gestisce la sua attività non solo fisicamente ma anche online, oppure esclusivamente sul web mediante un e-commerce, possiede un piccolo business.

Ma quali sono i vantaggi di avere uno small business? Gli small business sono sicuramente più facilmente gestibili rispetto a una grande impresa, in genere sono gestiti da una persona o al massimo da dei soci, ci si riesce a focalizzare meglio sulla clientela (perché ogni cliente è davvero importante per il proprio business).

Gestire un small business permette anche di acquisire nel tempo molta fama e di ottenere interessanti prospettive di crescite in quanto un piccolo brand può lavorare meglio alla sua identità e al contempo fidelizzare più facilmente i clienti facendoli sentire parte del proprio piccolo “mondo”.

Per riuscire a ottenere dei risultati ottimali, soprattutto se sei agli inizi della tua attività, ho per te 13 consigli che ti aiuteranno a gestire meglio il tuo business online.

Leggi anche: I vantaggi della Business Intelligence nel marketing

Small Business online: 13 consigli di marketing

Gli small business online con il loro e-commerce, che siano dediti nella vendita di prodotti o di servizi, hanno bisogno di molta più attenzione e cura del proprio piano di marketing.

Soprattutto quando si tratta di un nuovo brand e non si hanno né le capacità economiche né quelle di visibilità che possiedono i marchi delle multinazionali che sono da decenni sul mercato.

Quindi un piccolo business ha bisogno di molta più attenzione e cura perché deve ritagliarsi il suo target, la sua audience e curare il rapporto con la clientela, dato che anche un piccolo errore potrebbe incrinare le proprie entrate e il proprio brand.

Sii coerente

Inizialmente è più semplice avviare le proprie tattiche di marketing e i canali social che possono supportare il brand nella crescita online.

Ma è molto difficile lavorare con costanza e con coerenza. La chiave per il successo del proprio business però sta proprio nell’elaborazione di un percorso di marketing che sia coerente.

I risultati delle proprie strategie arrivano nel tempo, ma l’abitudine di marketing più importante per un piccolo imprenditore è essere coerente con la propria strategia di marketing.

Dunque, bisogna: pubblicare con costanza i contenuti, promuoverli e interagire con il pubblico con un tono di voce che rappresenti il brand al meglio.

Per alcuni piccoli e-commerce vuol dire anche lavorare con coerenza in attività come: la creazione della newsletter, notifiche push, presenza attiva sui social media.

Leggi anche: Tone of voice del tuo brand: come definirlo e perché

Ricorda che il marketing è un investimento che dev’essere studiato sul lungo termine e solo se si è coerenti si vedranno dei risultati sul lungo periodo.

All’inizio mantenere la giusta coerenza potrebbe essere complesso ma non ti preoccupare, ci sono dei metodi per perseguire questi obiettivi in modo costante.

Nel dettaglio, è possibile creare dei processi che ti aiutino ad avere la giusta coerenza come: fare delle checklist per distribuire le attività durante la giornata o le settimane, distribuire i contenuti in modo ottimale creando un calendario editoriale, rilevare i dati delle tattiche usate e dei risultati ottenuti.

Continua a testare le tue strategie

Un piccolo business non può soffermarsi nel perseguire un progetto di marketing che non cambia mai nel corso del tempo e non può essere nemmeno incentrato nel perseguire tutte le strategie esistenti al mondo perché ne mancherebbe il tempo e anche gli investimenti.

Allora come fare per gestire una buona strategia di marketing per uno small business online?

Naturalmente testando le strategie che sono state adottate, cambiandole nel tempo e scegliendo quelle sulle quali incentrarsi maggiormente e alle quali dedicare più tempo e anche un maggiore investimento a seconda dei risultati ottenuti.

Leggi anche: Idee e consigli per un e-mail marketing e-commerce efficace per le feste natalizie

All’inizio identificare quali sono i migliori canali e strategie da utilizzare per il proprio business potrebbe richiedere tempo e un investimento più ampio almeno i primi tempi.

Ma grazie allo studio dei risultati che si ottengono con i vari canali di marketing, studiando quelli che sono più utilizzati dalla tua clientela, avrai la possibilità di gestire al meglio investimenti e ottenere anche migliori conversioni.

Inoltre, non dimenticare mai di controllare anche l’attività della concorrenza, perché potrebbero darti un suggerimenti su nuove strategie e canali di marketing che riscontrano un buon successo tra il pubblico.

Raccogli i feedback dei clienti

Per uno small business è importante coinvolgere il pubblico e ottenere da loro risposte e consigli per condurre al meglio l’attività di marketing e di fidelizzazione.

Un marketing coinvolgente ed efficace si deve basare su un pilastro essenziale ossia: le esigenze del cliente in target.

Leggi anche: Recensioni per ecommerce: quanto contano?

Per capire se stai soddisfacendo realmente queste esigenze devi chiedere direttamente un feedback ai tuoi clienti in target.

Puoi ottenere il feedback in tanti modi differenti, ad esempio: chiedendo dei commenti sui social e dei consigli diretti per migliorare il servizio, fornendo un buono sconto a chi lascia una recensione, ecc….

La raccolta di feedback è fondamentale per riuscire a identificare cosa migliorare e per ottimizzare la propria strategia di marketing, inoltre, con questa attenzione verso il cliente, i consumatori si sentiranno apprezzati e ascoltati e più inclini a fare nuovi acquisti.

Analisi dei dati

Un’abitudine di marketing che può essere considerata ottimale anche per gli small business è l’analisi dei dati.

Oggi online si ha la possibilità di avere accesso a una grande quantità di informazioni, statistiche, risultati che all’inizio potrebbero perfino essere travolgenti.

Certo sarebbe meglio avere un professionista in grado di elaborare al meglio i dati e di analizzarli per ottenere delle statistiche molto solide e veritiere.

Leggi anche: La Social Network Analysis come analisi delle conversazioni

Se però sei agli inizi catalogare i vari dati per effettuare delle analisi analitiche per sezioni può aiutare a ottenere un quadro di ciò che funziona e di ciò che invece non sta andando per il meglio e ha bisogno di un intervento.

I dati, soprattutto quelli incentrati sull’utente e sulle sue abitudini e comportamenti, sono le informazioni più importanti che si possono utilizzare per curare la propria attività e riuscire a soddisfare le esigenze dei clienti.

Cura i tuoi contatti

Come abbiamo sottolineato in questa guida è necessario soprattutto per gli small business incentrarsi sulle “persone” ossia sul proprio target che è ciò che di più prezioso ha una piccola attività online.

Ma come riuscire a nutrire nel tempo i propri contatti, a curarli al meglio, senza diventare troppo invadenti?

Seguire con attenzione i lead è una delle migliori attività di marketing che può portare un potenziale cliente a diventare tale, e un cliente a diventare un fan della propria piccola attività.

Avere i contatti dei clienti può sicuramente aiutare a nutrire e coltivare i propri contatti, ad esempio attraverso le giuste attività di e-mail marketing oppure di SMS marketing (che nell’ultimo periodo sta tornando a essere un importante strumento).

Leggi anche: SMS Marketing per l’e-commerce: tutto ciò che devi sapere per potenziare le tue vendite

In poche parole, bisogna concentrarsi sulla costruzione della relazione con i propri lead, non spingerli per forza ad acquistare subito, ma si deve continuare a nutrirli in modo tale che facciano acquisti da te ogni volta in cui sono pronti a farlo.

Continua a studiare il pubblico e il mercato di destinazione

Quando un piccolo business fallisce è possibile che l’imprenditore abbia basato tutte le sue attività solo sull’idea diversificante e per nulla sul pubblico e il mercato di destinazione.

Se non si hanno le giuste informazioni sul tipo di pubblico e di consumatori ai quali rivolgersi vuol dire portare la propria attività al fallimento.

Studiare con costanza, invece, il mercato di riferimento e il target è possibile andare a concentrare i propri sforzi sulle persone che hanno più ampie possibilità di acquistare un prodotto o di scegliere uno dei servizi offerti dal tuo business.

Conoscere a fondo il tuo pubblico risponde a tutte le domande del marketing e permette di:

  • Scegliere i giusti canali di marketing per distribuire i contenuti
  • Comprendere quali sono le caratteristiche che il prodotto deve mantenere e quali bisogna perfezionare
  • Identificare il formato di contenuto e concentrarsi sulla creazione di un messaggio ottimale
  • Parlare regolarmente con il pubblico di destinazione riuscendo a capire quali parole usare per descrivere il prodotto o servizio offerto.

Prenditi del tempo per riflettere

Per ogni imprenditore, anche se di uno small business online, è molto importante dedicare qualche momento per riuscire a riflettere.

Ogni imprenditore ha in mente un obiettivo di marketing specifico. A volte un momento di riflessione è importante in quanto permette di tener traccia dello sviluppo e determinare cosa fare per riuscire a migliorare.

Riflette sui dati, sui risultati aiuta l’imprenditore a prendere le giuste decisioni. È possibile passare questo tempo misurando il traffico del sito web, osservando come stanno andando le campagne sui social network, facendo delle piccole sessioni di check in che permettano di cogliere eventuali errori prima che si possano trasformare in un disastro.

Naturalmente, in questa fase di riflessione non basta controllare le metriche o i rendimenti, ma bisogna sfruttarli per poter ragionare con più chiarezza e calma aiutandoti così a commercializzare meglio la tua attività.

Una pianificazione efficace

Pianificare efficacemente le proprie azioni è davvero essenziale nelle strategie di marketing per uno small business.

Pianificare può essere tra le abitudini più produttive per un piccolo imprenditore che vuole elaborare una strategia efficace.

Leggi anche: Come migliorare il ROI delle tue campagne in Facebook Ads (con esempi concreti)

I componenti della pianificazione sono la chiave per riuscire a misurare il ROI e massimizzare i profitti a lungo termine e svolgere eventuali “aggiustamenti” nel breve periodo.

Grazie a una progettazione attenta è possibile:

  • Determinare quali sono gli sforzi di marketing che attirano o trattengono i propri consumatori
  • Si può risparmiare sulle strategie che non sono efficaci, riducendo i costi al minimo
  • Pubblicare in modo ottimale sui social network senza rischiare di diminuire la qualità e i risultati che può ottenere un contenuto
  • Garantire il controllo della qualità e ricercare sempre contenuti pertinenti e con il giusto tone of voice.

Comprensione delle metriche del marketing

Le metriche nel marketing sono importanti e bisogna saperle valutare in modo attento.

Le vanity metrics come ad esempio i follower, i like ecc…attirano molto l’attenzione di un piccolo imprenditore. Ma bisogna comprendere se queste metriche stanno guidando realmente dei risultati se si sta ottenendo un valore per il tempo e gli investimenti fatti.

È facile concentrarsi sul numero di condivisioni e “Mi piace”, tuttavia l’obiettivo principale sono le vendite.

Dunque, l’attenzione che si deve dare alle metriche del marketing dev’essere concentrata principalmente al ROI.

Comprendere i costi e gli sforzi per ogni annuncio o attività promozionale e applicare al contempo il numero di vendite che genera anche quando hanno più successo.

Creazione dei contenuti

Che tu stia commercializzando uno small business online dedito alla vendita di prodotti oppure di servizi, è necessario costruire un marchio personale con contenuti che ti aiutano a ottenere dei risultati ottimali in ogni fase del percorso dell’utente.

La comunicazione è alla base di una buona strategia di marketing.

Bisogna concentrarsi nella costruzione di contenuti che siano in grado di aumentare la tua brand awareness e ti permettano di aumentare la fidelizzazione del pubblico.

Leggi anche: Brand Awareness: perché è importante e come migliorarla

Dato che per le piccole imprese conoscere il cliente è un viaggio continuo e fondamentale è essenziale anche creare contenuti che permettano di supportarli nel migliore dei modi sia per risolvere un problema o un’esigenza sia per presentare al meglio la tua attività e prodotti.

Grazie al copywriting e ai giusti contenuti è possibile: sensibilizzare il pubblico di destinazione, coinvolgerlo ed educarlo sfruttando la giusta coerenza stilistica e di tone of voice per tutti i tipi di media.

Inoltre, se hai uno small business online, i contenuti del blog che possono rappresentare una vera e propria risorsa per il marketing, sono utili anche per la SEO.

La SEO è un’abitudine di marketing molto importante che include anche la produzione coerente di contenuti di alto valore per il blog e per il sito web.

Leggi anche: Copywriting e Content Marketing: perché sono una risorsa vincente per il tuo brand

In conclusione, la creazione di contenuti permette di supportare la forza e validità del brand agli occhi del potenziale cliente fornendo valore in modo costante e coerente.

Amplia la tua rete di contatti

Una delle abitudini di marketing più importanti per chi gestisce uno small business è la capacità di costruire una rete di conoscenze e di rapporti con le persone giuste.

La creazione di una rete di contatti dev’essere fatta sia nel mondo reale sia in quello digitale.

Costruendo le giuste connessioni si apriranno maggiori opportunità per il proprio brand e si vedrà una crescita più rapida del brand.

Bisogna sottolineare come seguendo tutte le strategie che abbiamo illustrato, sarà molto più semplice guadagnare contatti e generare il giusto senso di fiducia e valore in loro per spingerli a diventare tuoi estimatori e magari futuri collaboratori.

Uno dei KPI più importanti ruota intorno a quante persone è possibile conoscere ogni mese facendo networking per creare incontri che favoriscano il tuo brand. Vuoi far crescere anche tu la tua rete?

Per farlo puoi sfruttare i social network, il blog, ma anche le conoscenze nel mondo reale, che ad esempio puoi trovare nei coworking o in luoghi cittadini dove è possibile instaurare delle connessioni valide per il tuo brand.

Svolgi un’analisi dei competitor

Un’altra abitudine di marketing sulla quale bisogna lavorare quando si ha uno small business è svolgere un’analisi dei competitor continuativa nel tempo.

Studiare regolarmente la concorrenza ti aiuterà sia a differenziarti sia a rimanere un passo avanti rispetto al mercato di riferimento.

Studiando le funzionalità offerte dai marchi concorrenti e come fidelizzano i clienti, puoi riuscire a comprendere al meglio quali sono le strategie di marketing migliore che loro stanno utilizzando e che tu non hai ancora preso in considerazione.

In poche parole: prestando attenzione agli sforzi di marketing puoi escogitare un modo per riuscire a superarli per la tua qualità.

Impara sempre cose nuove

Infine, quando si ha uno small business è necessario non fermarsi mai e imparare sempre cose nuove.

Imparare nuove strategie di marketing, studiare quali sono le opportunità future per il tuo brand, capire e anticipare delle abitudini che possano far crescere velocemente il tuo business.

Studia sempre quello che succede nel mondo del marketing online, segui i principali professionisti del settore sia italiani sia internazionali, per riuscire a captare esattamente quali sono le cose nuove che hai imparato e come puoi sfruttarle per far crescere il tuo small business online.

Vuoi dare una svolta alla tua carriera o innovare la tua azienda?

Scopri il nostro corso in Web & Digital Marketing

54 ore in aula a Bologna o in live streaming

Piaciuto? Condividilo!

L'autore di questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis a…

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Potrebbe interessarti anche...

facebook ads library
Paolino Virciglio

Facebook (META) Ads Library: cos’è e come usarla per l’advertising

La Meta Ads Library, nota anche come Libreria delle inserzioni di Meta, è uno strumento potente e trasparente per marketer e aziende che desiderano avere un impatto significativo sulle loro campagne pubblicitarie su Meta. Questo articolo ti guiderà attraverso le funzionalità principali della Meta Ads Library, mostrandoti come utilizzarla per analizzare, ispirare e ottimizzare le tue campagne.

piano editoriale instagram
Giuliana Curato

Piano editoriale Instagram: come farlo, idee e spunti

Come possiamo fare per emergere tra migliaia di contenuti e assicurarci che il nostro messaggio non solo raggiunga il pubblico desiderato ma che lo coinvolga, lo informi e lo intrattenga nel modo giusto? Ovviamente, creando un piano editoriale strutturato. Scopriamo insieme come!

email marketing automation
Marianna Caravatta

Email Marketing Automation: guida per iniziare

Immagina di poter raggiungere i tuoi clienti con il messaggio giusto al momento giusto, senza dover digitare ogni singola email. Benvenuto nel mondo dell’email marketing automation, dove la tecnologia trasforma la comunicazione in una potente macchina di connessione e conversione. Iniziamo insieme!

musica storie instagram
Giuliana Curato

Come mettere musica nelle Instagram Stories

Le Instagram stories sono uno strumento indispensabile per dare sfogo al nostro estro creativo in modo originale, poiché ci offrono la possibilità di giocare e combinare contenuti visivi e sonori e dare un tocco personale ai nostri contenuti attraverso l’utilizzo della musica. Scopriamo come fare!

google ads ecommerce
Giulia Venturi

Google Ads per e-commerce: strategie, consigli e idee

Hai un ecommerce e hai deciso di promuoverlo con Google Ads? Ottima idea! Ci sono diverse soluzioni interessanti che ti aiuteranno a vendere al meglio: è importante tenere presente che soprattutto per queste tipologie di campagne che sfrutteranno tutta la potenza dell’AI di Google, c’è un importante lavoro manuale da fare. Rimboccati le mani e partiamo!

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti a MakeMeThink, la newsletter di Studio Samo. ✉️ Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.