Creare un ebook è un passo decisivo per la tua attività di content marketing. Come ben sai è proprio attraverso i contenuti (non solo il blog) che puoi intercettare i favori del pubblico, e il concetto di inbound marketing si basa proprio su questo punto: devi farti trovare dalle persone giuste nel momento in cui hanno bisogno di te.

Questo significa capire cosa cercano gli individui quando arrivano sul web, e qual è il mezzo più efficace per soddisfare la domanda. Limitarsi al blog vuol dire avvicinarsi in modo cieco e poco efficace al content marketing: ci sono tante strade da seguire. Come quello del native advertising e del visual storytelling.

Una delle più efficaci è la scrittura di un libro. Creare un ebook può essere la soluzione decisiva per raggiungere diversi obiettivi, in primo luogo quello di farsi conoscere da una nicchia. O di ottenere condivisioni, menzioni, traffico e collegamenti ipertestuali in ingresso. Proprio come suggerisce la logica del link earning.

Una logica che premia i contenuti e che permette di guadagnare i favori degli altri blogger e dei webmaster con un principio semplice: tu pubblichi qualcosa di utile, io inserisco un link. Ed è proprio così che spesso si lavora per avere vantaggi in termini SEO. Magari con un minimo di attività di digital PR e advertising. Insomma, ti ho convinto e ti stai per mettere all’opera: vuoi realizzare un ebook. Ma da dove iniziare?

Definisci una strategia di base

Volevi scrivere un ebook senza una strategia? Brutta idea, non è questo il modo di procedere: per portare a termine questo progetto devi investire tempo, denaro, impegno. Non puoi solo scrivere, devi pubblicare per raggiungere un obiettivo. Di cosa hai bisogno, link in ingresso? Perfetto, devi rendere il documento semplice da scaricare e lo devi forgiare intorno agli interessi dei webmaster che vuoi raggiungere.

Sei all’inizio e vuoi ottenere i favori di blogger al tuo livello? Il PDF sarà diverso rispetto a quello che devi proporre e pubblicare se necessiti di link di istituti di ricerca e università. Che sono più importanti.

Stai pubblicando un ebook per fare lead generation e acquisire contatti utili per proporre offerte e vendere? Il download dell’ebook sarà successivo all’inserimento del contatto email. Ogni azione deve essere legata a un progetto più ampio: individua un obiettivo, studia le esigenze del target che ti consente di avere questi benefici e inizia a scrivere il tuo libro digitale. Ma prima attenzione al budget.

Per approfondire: come creare un webinar di successo

Individua un budget

L’investimento necessario per l’ebook non deve essere messo in discussione. Vuoi creare qualcosa di utile per chi ti legge? Devi mettere il giusto sul tavolo. Questo vale per la stesura del testo, ma anche per l’impaginazione e la creazione della copertina. Per poi passare a tutto ciò che riguarda la promozione di ciò che hai pubblicato. Ricorda che senza il giusto investimento non puoi creare un dono degno di attenzione.

Crea una mappa dei contenuti

Una volta stabilita la strategia e impostato il budget, devi puntare sulla scrittura. Che ti sembrerà strano, ma questa non è la parte più impegnativa: il vero lavoro consiste nell’organizzazione della stesura. Devi puntare su una buona keyword research, su una ricerca delle necessità del pubblico: le indicazioni che puoi ottenere grazie ai SEO tool come semrush e Seozoom sono interessanti, possono guidarti nella scelta degli argomenti.

come creare mappe mentali

Puoi raffinare il tutto grazie a una buona ricerca nelle community e nei forum. Qui puoi ottenere informazioni preziose che ti spingono verso un obiettivo unico: creare una mappa mentale dei contenuti. In questo modo puoi gestire nel miglior modo possibile gli sviluppi: al centro metti il titolo del libro, ogni nodo è un capitolo dal quale partono altri approfondimenti. O magari i paragrafi. In questo modo il lavoro è definito.

Fai ricerca delle fonti

Nella pianificazione dell’ebook devi inserire un altro passaggio chiave: la ricerca delle fonti. Non puoi creare un buon contenuto senza il contributo di chi ha affrontato il tema prima di te. Non puoi e non devi. Scrivi il tuo libro, fallo nel miglior modo possibile ma prima dedicati alla ricerca delle fonti. Citale all’interno del documento, crea una sezione finale per elencare i nomi più importanti.

Scrivi, impagina e crea una copertina

Sei arrivato al passo decisivo: devi creare un ebook e lo devi fare bene. Hai gli obiettivi, hai il budget, hai le fonti. Hai anche la mappa. Adesso devi capire quale strumenti utilizzare per realizzare il tuo libro digitale.

In questi casi è sempre difficile scegliere perché hai mille alternative. Io te ne consiglio poche perché voglio concentrarmi sulle migliori. Ecco una lista essenziale con tutto quello che uso per confezionare un ebook vincente.

Per scrivere propongo la soluzione più semplice del mondo: è sufficiente Google Drive. Qui hai tutti gli strumenti per formattare il testo e per impaginarlo nel miglior modo possibile. E poi hai una marcia in più: basta un click per salvare in tutti i formati necessari. Ovvero PDF ed ePub. Vale a dire l’estensione che rende leggibile ovunque come libro digitale. Se vuoi qualcosa di più completo e di strutturato puoi scegliere tra questi programmi per creare ebook:

E per creare la copertina? Il mio consiglio è semplice: punta su Canva, come sempre hai tutti i formati per le tue creazioni. Senza dimenticare un punto essenziale: con questa realtà puoi creare un ebook completo.

Con Canva puoi aggiungere testo, immagini, decorazioni. Proprio come mostra il video in basso. L’aspetto interessante è che hai dei formati specifici che contengono copertina, pagine già organizzate, sezioni differenti come l’indice e l’appendice. Insomma, se vuoi qualcosa di creativo questo è il tool giusto.

Ora un consiglio sulla gestione delle risorse: come trovare il tempo per scrivere un ebook? Dividendo gli impegni, puntando verso un appuntamento settimanale. Non si scrive un ebook da un giorno all’altro, non conviene fare sprint e colpi di testa. Devi gestire con calma la scrittura, non devi improvvisare: ritaglia qualche ora di lavoro ogni settimana e confeziona il tuo libro con un’attenzione degna del lettore.

Pianifica lancio e promozione

Attenzione, non è finita qui. Hai creato un ebook ma adesso devi promuoverlo. Devi fare in modo che le persone giuste arrivino sull’ebook. Cosa ti serve per ottenere questo? In primo luogo ti serve una landing page, una pagina per scaricare il documento con una call to action e magari un video per spiegare il lavoro svolto. Poi c’è tutto il processo legato al blogger outreach per inviare il documento come regalo, un omaggio per chi fa recensioni di libri o pubblica elenchi di ebook gratis.

Un buon metodo: usa gli alert di Mention e Google per scoprire i nuovi post che pubblicano liste di libri digitali, sfrutta i SEO tool per scoprire risorse che inseriscono link a documenti simili al tuo. Poi contatta questi webmaster e proponi il tuo operato. Ovviamente in cambio di un link. Non sempre funziona ma è cosa buona tentare questa strada. Senza dimenticare che hai sempre l’advertising sui social e su Google da sfruttare: gli investimenti possono fare la differenza.

Registra i risultati

Hai scritto questo ebook per ottenere nuovi link? Perfetto, devo capire se la tecnica sta funzionando. Non ci sono i risultati richiesti? Forse devi fare qualcosa, magari devi attivare una buona attività di digital PR se ancora non hai pensato a questa soluzione. Una buona attività per conquistare menzioni e collegamenti parte da un contenuto di qualità, ma poi c’è bisogno d’altro. In qualche caso di una comunicazione per far notare a un blogger che c’è una risorsa utile da linkare. In ogni caso questa è la strada, agire e analizzare.

Da leggere: come creare delle landing page veramente efficaci

Vuoi creare un ebook?

Perfetto, mi sembra una buona idea. Però ti avviso: ho visto decine di documenti fallire miseramente perché basati sulla semplice riproposizione di testi già noti. I documenti nati dalle raccolte di articoli possono funzionare fino a un certo punto, ma non puoi ottenere il massimo: il dono è tale solo quando dà qualcosa di unico, quando permette di fare la differenza. Quindi ti lascio un consiglio: non scendere mai a compromessi. Anche tu hai deciso di creare un ebook? In che modo? Con quali strumenti? Lascia la tua opinione nei commenti.

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.