6 tool di automazione per LinkedIn che devi assolutamente conoscere

Esistono dei Tool di automazione per LinkedIn che possono fare la differenza quando decidi di ottenere grandi risultati con la tua attività online? Ecco una serie di consigli che non puoi ignorare quando lavori con il social media marketing.
Tempo di lettura: 7 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
tool di automazione linkedin

Affrontare il tema dei tool di automazione per LinkedIn è sempre più importante per chi vuole affrontare un'opera di social media marketing realmente efficace. Soprattutto quando si affronta questo argomento.

Studio Samo Pro

LinkedIn non è un social qualsiasi: si tratta di un vero e proprio ecosistema in cui le persone possono trovare lavoro, clienti, possibili occasioni professionali. D'altro canto ci sono gli head hunter - chi seleziona personale per le aziende importanti - che iniziano a lavorare proprio qui, su questo social. Ecco perché oggi non possiamo improvvisare.

Ci vogliono gli strumenti giusti. Vale a dire quelli che ti consentono anche di velocizzare e ottimizzare i tempi su questa piattaforma. Quali sono i migliori tool di automazione per LinkedIn? Ecco una selezione che puoi avere come riferimento. E usare per valutare i tuoi prossimi lavori di SMM.

Linked Helper, la base di partenza per tutti

Il primo strumento da mettere in evidenza quando si cerca un buon tool di automazione per questo social network si chiama Linked Helper.

Il suo scopo è già presente nel nome: ti aiuta a gestire il profilo e la pagina LinkedIn in modo professionale. In che modo? Le funzionalità sono tante ma ne anticipo due: puoi approvare automaticamente i tuoi contatti.

Poi c'è il sistema di messaggistica automatizzata per mantenere attiva la tua attività di comunicazione via messaggi. Questo punto è molto utile soprattutto se hai dei collegamenti in diverse parti del mondo.

Lavorare con fusi orari differenti non è semplice ma a volte è indispensabile. Hai bisogno di lavorare sulla comunicazione 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e 365 giorni all'anno. Come farlo senza impazzire sul serio?

Studio Samo Pro

Con Linked Helper. Che non è solo uno strumento passivo ma può muoversi in prima persona verso le tue attività di marketing proponendo:

  • Richieste di colelgamento alle persone potenzialmente importanti per te.
  • Aggiunta ai gruppi che gestisci dei contatti utili alla tua attività.
  • Auto-responder per evitare di lasciare messaggi senza interazione.
  • Integrazione con i CRM esterni come, ad esempio, Zapiere Webhooks.
  • Auto-endorse in modi differenti in base alle tue esigenze personali.

Insomma, LinkedIn Helper è in grado di fare e svolgere diversi lavori piuttosto noiosi al posto tuo, grazie al contributo dell'intelligenza artificiale. Per usarlo basta andare sul sito web ufficiale inkedhelper.com.

Perché è speciale Linked Helper?

Una delle sue funzioni fondamentali: visita automaticamente una selezione di profili LinkedIn con una certa frequenza. Obiettivo? In questo modo puoi mostrare il tuo interesse e ottenere visualizzazioni del profilo.

Fare lead generation su LinkedIn, a volte, è anche questione di psicologia, senza dimenticare che alla fine puoi esportare i contatti nel CRM integrato o scaricarli in un file CSV per ottenere tutti i vantaggi da questo tool.

Che, ovviamente, ti dà la possibilità di effettuare una prova gratis ma poi esige il pagamento di una fee mensile e correlata al tipo di impegno richiesto dalla tua attività di social media marketing su LinkedIn

Da leggere: cos'è e come usare LinkedIn Pulse

IFTTT, per il tuo content marketing e social

Perché accontentarti di un semplice lavoro manuale quando puoi automatizzare le attività di social media marketing con i vari contenuti?

Lo puoi fare con LinkedIn (e non solo) grazie a uno strumento potente e facile da usare: si chiama IFTTT, una soluzione che si basa su delle ricette. Vale a dire combinazioni di attività che suggeriscono catene di azioni.

Ad esempio puoi collegare l'attività di Facebook con LinkedIn e fare in modo che quando pubblichi sul primo sei online anche con il secondo.

Lo stesso vale per Twitter. Di sicuro non è un tool da usare per fare lead generation con LinkedIn ma può essere molto utile per il content marketing. Anche perché con questo tool di automazione per LinkedIn puoi gestire il lavoro anche delle pagine company e non solo dei profili.

Expandi, un tool semplice ma completo

Vogliamo iniziare a fare sul serio? Hai bisogno di grandi tool di automazione per LinkedIn? Li hai trovati e adesso ti presento Expandi. Di cosa stiamo parlando esattamente? Perché è così importante?

Uno strumento (lo puoi trovare all'indirizzo expandi.io) che con il precedente condivide la capacità di descrivere le sue caratteristiche fondamentali già attraverso il suo naming. Cosa significa?

Studio Samo Pro

Vuol dire che attraverso Expandi puoi amplificare al massimo presenza e attività professionale su LinkedIn. In che modo questo avviene?

Generando campagne di connessione con profili utili al tuo business, personalizzando i tuoi messaggi, sfruttando opzioni di targeting avanzate. Ecco alcune funzioni che possono fare la differenza quando lavori:

  • Campagne illimitate.
  • Sequenze automatizzate.
  • Pianifica più campagne.
  • Rilevamento delle risposte.
  • Target dei risultati di ricerca.
  • Target basato sul coinvolgimento.
  • Monitoraggio delle campagne.
  • Analytic dashboard (A/B testing)-

Può sembrare un mondo complesso, difficile, particolarmente avanzato e adatto a professionisti della lead generation su LinkedIn. In effetti no.

Perché è uno degli strumenti più semplici da configurare. E lo puoi collegare anche ad altri tool dedicati al marketing digitale.

In ogni caso questo resta un dettaglio rispetto a ciò che può fare realmente Expandi per il tuo lavoro su LinkedIn. Con questo strumento puoi creare delle campagne di follow-up e coinvolgimento personalizzate e basate su passaggi imprescindibili. Ad esempio, ecco due flussi di lavoro che contemplano l'uso di questo tool di automazione per LinkedIn.

Come puoi ben vedere ci sono flussi di lavoro differenti che prendono in considerazione delle fonti per raccogliere contatti e invio di contenuti differenti in base alle necessità, alle caratteristiche del target.

Perché è speciale Expandi?

Semplice, perché automatizza ma con intelligenza. A parte il fatto che puoi personalizzare tutto in modo da comunicare presenza e cura all'utente, puoi stare al sicuro rispetto a eventuali prese di posizione del social network. Tutti questi automatismi possono insospettire LinkedIn?

Puoi apparire come un bot ma non in questo caso. Le campagne automatizzate di Expandi sono pensate per essere aderenti alle regole di sicurezza di LinkedIn. Ciò significa che il numero di connessioni che mandi ogni giorno sarà limitato per evitare che ci siano sospetti sul tuo conto.

Tutto questo senza dimenticare che Expandi ha una casella di posta pensata per risolvere i problemi della soluzione nativa. Qui puoi aumentare il coinvolgimento dei clienti e assicurarti di non perdere mai più una chat con i tuoi lead più importati (sarebbe un errore imperdonabile).

Studio Samo Pro

Tex-Aut, l'automazione social per tutti

Se lavori su diverse piattaforme social puoi prendere in esame una soluzione molto interessante, vale a dire Text-Aut. Vale a dire?

Si tratta di un servizio in grado di automatizzare le attività su diversi social network, ma anche siti di domande e risposte, come LinkedIn, Facebook, Twitter, Instagram e Quora con oltre 150 combinazioni che riguardano:

  • Aggiunta di like ai commenti che preferisci.
  • Invio di messaggi specifici ai contatti.
  • Inserimento di conferme delle competenze.
  • Estrazione di chat e relativi contenuti.
  • Rimozione dei vecchi profili da LInkedIn.

Ovviamente questa lista è limitata a LinkedIn e solo ad alcune soluzioni. Attualmente Text-Aut è una delle migliori soluzioni possibili se hai bisogno di una realtà in grado di automatizzare anche altri social network.

Dux-Soup, la lead generation diventa facile

Se stai cercando uno strumento semplice da usare per migliorare subito la tua attività di lead generation su LinkedIn sei nel posto giusto.

Con Dux-Soup, infatti, puoi semplificare le operazioni per trovare lead, ma non solo. Qui puoi articolare la tua opera di lead nurturing per avvicinarti all'obiettivo fondamentale per tutti i marketer: la conversione.

Dux-Soup, la lead generation diventa facile
Usa questo tool anche con l'add-on di Google.

Il primo punto di forza che ti spinge a provare la carta di Dux-Soup: la gestione della posta interna. Da sempre usare i messaggi di LinkedIn è un problema per molti professionisti ma se sfrutti le potenzialità di questo tool di automazione per LinkedIn puoi rendere i meccanismi più umani.

Ad esempio personalizzando i messaggi e inserendo elementi multimediali come immagini contestualizzate. Grazie a questo tool, però, non ti limiti a questo: puoi trovare, attrarre e coinvolgere i tuoi potenziali clienti. Infatti, tra le tante funzioni avanzate di questo strumento puoi trovare:

  • Visualizzazione automatica dei profili di potenziali clienti.
  • Fai conferma delle loro competenze in modo automatico.
  • Segui le attività interagendo con ciò che pubblicano su LinkedIn.
  • Infine invia dei messaggi per interagire con queste persone.
  • La campagna si interrompe quando il potenziale cliente risponde.

Come puoi ben capire non si tratta solo di avere un autorisponditore ma di sfruttare l'intelligenza artificiale per trovare persone utili ai tuoi scopi e iniziare un percorso di avvicinamento e relazione che può portare lontano.

Ora, hai raccolto abbastanza lead? Perfetto: carica nel tuo CRM le email per semplificare la gestione e condividi il tutto con il tuo team.

LinkedIn Sales Navigator, per trovare i nomi

Chi usa questo social network per fare un accurato lavoro di ricerca dei lead sicuramente ha un punto fisso da risolvere: ottenere buoni risultati con la ricerca avanzata di lead e aziende. Bisogna trovare le persone.

Ma non solo, servono anche i referenti delle imprese giuste per riuscire a contattare i profili che ti permettono di fare un buon lavoro.

Sia da una prospettiva B2C che B2B, senza lavorare con il classico lavoro porta a porta. Ma valutando con cura il singolo messaggio. Non devi sparare a zero ma lavorare sul concetto di inbound marketing.

In questo panorama può essere interessante prendere in esame LinkedIn Sales Navigator. Vale a dire un tool della famiglia diretto a chi già utilizza questo social network ma vuole sbloccare funzionalità avanzate.

Quali sono le sue funzioni fondamentali? A chi è rivolto questo tool di automazione per LinkedIn? Sostanzialmente alle persone che hanno bisogno di alcuni dettagli molto importanti per procedere:

  • Ricerca avanzata di lead e società in linea con le tue esigenze.
  • Scoprire contatti specifici con suggerimenti personalizzati.
  • Integrare i contatti e i lead nei vari CRM di proprietà.

Quindi, possiamo dire che questo LinkedIn Sales Navigator automatizza una parte del lavoro e facilita chi vuole usare il social network in questione come strumento preferito per trovare contatti potenzialmente interessati.

Che poi devono essere inseriti in un software di customer relationship management per essere seguiti e contattati in modi differenti.

Perché LInkedIn Sales Navigator è utile?

Offre 3 profili interessanti con soluzioni differenti. Fa parte della famiglia LinkedIn quindi è già allineato con questo mondo e si combina perfettamente anche con i già citati tool di automazione per LinkedIn.

C'è da dire che è suggerito a chi ha già buona esperienza con questo social e lo usa con grande frequenza per trovare clienti e contatti: i prezzi non sono proprio abbordabili ma si giustificano senza problemi se riesci a usare LinkedIn Sales Navigator in modo virtuoso. Ovvero per monetizzare.

Da leggere: fare personal branding con LinkedIn Pulse

I migliori tool di automazione per LinkedIn

Servono veramente? Si, se hai deciso di lavorare sul serio con queste attività di promozione e ottimizzazione del social media marketing.

Ma bisogna valutare con estrema attenzione la reale necessità di questi strumenti. Spesso si insegue il tool perfetto senza focalizzarsi su un punto: non devi confondere ci che fai con il punto che devi raggiungere.

I tool di automazione per LinkedIn sono solo dei mezzi - molto potenti e adatti a mille situazioni - per raggiungere un fine. Quindi, prima di valutare la migliore cassette degli attrezzi per usare al meglio LinkedIn devi capire quali sono i tuoi obiettivi, cosa devi raggiungere. Poi selezioni gli strumenti utili per ottenere il risultato finale. Sei d'accordo su questo punto?

Studio Samo Pro
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito

Riccardo è un web writer Freelance, autore del blog My Social Web. Si occupa di scrittura online, blogging e copy. Ottimizza i testi per landing page e siti web. Autore del corso online "Imparare a fare Blogging" di Academy Studio Samo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi diventare autorevole in ambito digital marketing?
Accedi alla più vasta e completa selezione di video corsi d’Italia!
Studio Samo Pro è l’unica piattaforma in abbonamento che ti offre accesso illimitato a più di 700 ore di contenuti video dedicati al digital marketing in ogni suo aspetto.

Solo per veri marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!