In Web Marketing

Quando fare marketing automation? Nel momento in cui puoi automatizzare ALCUNE azioni di marketing per guidare l’utente nel funnel di vendita. Quindi nel momento in cui hai una customer journey map ben delineata, studiata a tavolino, con tutti i passaggi definiti e confermati. In questo caso ci sono strumenti come Mailchimp che ti consentono di automatizzare delle operazioni.

Il marketing automation ottimizza le attività in modo da massimizzare i risultati. Di fronte a un database sconfinato (decine o centinaia di migliaia) di contatti non puoi azionare manualmente l’invio di un messaggio adatto a ogni esigenza. Per questo si automatizzano procedure standard che possono essere replicate senza il contributo umano. Siamo obsoleti? Non credo.

O meglio, dobbiamo saper fare cose diverse. Tipo capire quando fare marketing automation e utilizzare l’intelligenza artificiale di un software per ottenere risultati in termini di web marketing.

Come, ad esempio, fidelizzazione utente o lead nurturing. Per non dimenticare le vendite, le conversioni reali. Quindi, quali sono i momenti opportuni per utilizzare il marketing automation?

Quando vuoi fidelizzare i contatti

Il marketing automation è perfetto quando vuoi creare un’occasione buona per far capire a chi ha dato il proprio contatto alla tua lista che non ti sei dimenticato. E che ci sei sempre nei momenti giusti. Ad esempio quando un utente compie gli anni: il compleanno è perfetto per inviare un’email automatica con gli auguri. Magari un piccolo sconto, altrimenti che occasione speciale è?

Qualcosa di simile avviene nel momento in cui la tua attività di lead generation funziona e le persone si iscrivono alla lista. Cosa puoi fare? Semplice, programmi l’invio di una welcome email per ringraziare e suggerire le prime azioni. Ad esempio il download di una risorsa gratuita. Non iniziare subito a vendere: in questa fase stai usando l’automazione per fidelizzare e farti conoscere.

Da leggere: quante newsletter inviare in un mese?

Il reminder può essere importante

Quando fare marketing automation? Nel momento in cui dopo l’invio di un’email ci sono dei contatti che non aprono l’email. Forse hanno dimenticato e quindi può essere utile mandare un reminder, vale a dire un messaggio per assicurarsi che ci sia reale interesse per quella comunicazione.

Non risponde neanche a questo segnale? Forse si può iniziare a fare pulizia della lista togliendo account inattivi che non hanno alcun valore per la tua comunicazione su internet.

Il reminder può essere importante per i business che hanno un piano di attivazione annuale con una scadenza. Se non vuoi perdere il cliente è utile iniziare a inviare delle email per ricordare ai responsabili che si avvicina il momento della scadenza. Quindi è necessario riattivare il servizio. Questo può essere definito con un intervallo di 60, 30, 15 e 7 giorni ma è solo un esempio.

Carrello abbandonato: è il momento

C’è un cliente che ha fatto spese ma non è passato dalla cassa, aggirandosi ancora nel tuo negozio online con il carrello della spesa pieno? Forse è arrivato il momento di usare il marketing automation per inviare email di richiamo: in questo modo aumenti il numero di conversioni, diminuisci i carrelli abbandonati e porti a casa dei clienti che erano (probabilmente) persi.

Recommendation, cross e up selling

Un esperto in marketing automation può aiutarti a fare questo: inviare dei messaggi specifici e automatizzati per suggerire alle persone dei prodotti da acquistare. Quante volte hai ricevuto da Amazon (ok, lo so che è un top player ma l’esempio è calzante) con tutti i prodotti che esattamente ti servono? Sono quelli per cui hai mostrato interesse. E che magari rientrano nell’attività di:

  • Cross selling.
  • Up selling.

Vale a dire tutto ciò che può essere abbinato a ciò che hai già acquistato o servizi di fascia superiore. Se conosci bene il tuo target è facile capire quando fare marketing automation.

Anche il post vendita diventa decisivo

Cosa fai dopo aver ricevuto una richiesta per vendere un prodotto o un servizio? Il tuo video corso è andato a ruba e l’ecommerce funziona sul serio, ma cosa ricevono i clienti?

Puoi pensare alla programmazione di una thank you email, un messaggio che gentilmente ringrazia il cliente per aver scelto il tuo brand. E in più puoi pensare a un piccolo benefit. Come, ad esempio, a un coupon di sconto o l’accesso a una sezione di support del sito web per risolvere dubbi e problemi. Ricordati lo spirito dell’inbound marketing, devi vendere e poi deliziare l’utente.

Anche perché in questa fase puoi attivare un’operazione di automatizzazione fondamentale per la tua reputazione online: chiedere recensioni. Dopo l’acquisto il marketing automation consente di programmare dei messaggi per chiedere una valutazione. Così puoi mandare l’utente su una piattaforma come Trustpilot che consente di lasciare opinioni e testimonianze.

Quando fare marketing automation?

Nel momento in cui puoi velocizzare delle operazioni senza perdere sul piano della personalizzazione. Gli automatismi nel web marketing sono una risorsa speciale nel momento in cui hai creato un funnel basato sulla lead nurturing e un avanzamento dei contenuti inviati, delle azioni svolte e delle risposte. Ma non è sempre la soluzione giusta. Sei d’accordo su questo punto?

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.