Quando Neil H. Borden coniò il termine Marketing Mix e il professor E. Jerome McCarthy parlò per la prima volta delle ”4 P”, sicuramente non presero in considerazione i canali di promozione su Internet.
Dopo tutto, questo accadeva nel mezzo del 20 ° secolo, e Google, Facebook, Twitter e compagnia non esistevano. Eppure, questo concetto di marketing duraturo e universale si può in un certo senso applicare anche al web marketing.

Vediamo come le 4 P del marketing si applicano all’ Internet Marketing:

 

La prima P del Marketing: Prodotto

Il prodotto può essere un prodotto reale o un servizio, e può essere consegnato direttamente al consumatore (B2C) o alle aziende (B2B). Sul web, è fondamentale mostrare il prodotto sul vostro sito. Se siete un rivenditore con un sito e-commerce, assicuratevi di mostrare i vostri prodotti da vicino e in dettaglio. E’ fondamentale avere buone foto dei vostri prodotti e descrizioni molto dettaglate sul vostro sito. Non c’è bisogno di essere appariscenti, ma bisogna fare in modo che un potenziale cliente che passa sul sito possa accedere con facitilà i principali prodotti che si offrono e possa vederli nel dettaglio. Prendetevi il tempo, lo sforzo di spendere denaro e risorse per descrivere accuratamente i vostri prodotti e servizi.
Se vendete un servizio, questo è qualcosa che un cliente non può toccare o sentire, quindi assicuratevi di avere alcuni casi di successo (case history) a portata di mano. Mostrate i casi di successo, prove o demo sul sito web e assicuratevi di fare tutto quanto sopra in maniera search engine friendly. Se mettiamo i motori di ricerca nell’equazione, avremo una grande opportunità sul collocamento e la promozione (terza e quarta P).

La seconda P del Marketing: Prezzo

Non abbiate paura di mostrare i prezzi on-line e nella pubblicità su Internet. Nella maggior parte dei casi, con la visualizzazione di un prezzo su un annuncio (un PPC, contestuale, Banner, o anche nei vostri link organici elencati nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP)), otterrete una migliore click through rate e probabili richieste.
Per imprese di servizi ad alto livello questo può essere un po’ complicato, ma anche qui, per attirare l’attenzione di un cliente potenziale, può essere utile esporre il prezzo. Non importa se la concorrenza vedrà la vostra politica dei prezzi. Inoltre, in un business  di servizio ad alto livello, visualizzando il prezzo, è possibile contrastare contatti indesiderati da parte di clienti che non rientrano nei vostri campi di budget necessari.

 

La terza P del Marketing: Place e Placement (Punto vendita)

Qui sta la più grossa differenza col marketing tradizionale: il posizionamento sui principali motori di ricerca è in questo caso l’attore principale: una prospettiva chiara è controllata del Placement sul web è data proprio attraverso la ricerca. Il sito è il nostro punto vendita, più è visibile meglio è. Quando si parla di web, è fondamentale assicurarsi di apparire nella ricerca di termini pertinenti. Se non siete  presenti sui principali motori di ricerca per termini correlati alla vostra attività, non vi state prendendo cura del vostro punto vendita, ed è molto probabile che non possiate essere trovati o scoperti in questo importante canale di Marketing.
Posizionamento sui motori di ricerca verticali / guide e Local Search –  i giusti motori di ricerca verticali, directory commerciali e di business e di ricerca verticale sono anche canali più importanti… Non perdetevi questa opportunità. Proposte di ricerca localizzate, come Google Places, possono fare la differenza nell’essere trovati e avere successo in rete.
Placement attraverso affiliati – lavorare con i propri affiliati e lo sviluppo di una rete ampia e proficua può essere davvero produttivo per molte aziende.
Create inoltre un webdesign straordinario, un potente e unico web copywriting e assicuratevi di avere pagine di destinazione efficaci (testate con un gruppo) per “spingere” tutti i tipi di pubblicità su Internet.

La quarta P del Marketing: Promozione

Non mi importa se la vostra attività sia al dettaglio B2C o B2B, è necessario sfruttare ogni canale di promozione e strategia online.
Promozione attraverso Display Advertising – banner su base CPM o CPC e newsletter di posta elettronica possono essere strumenti molto efficaci, se posizionati correttamente e progettati con l’utente e target in mente.
Promozione attraverso portali e siti di news – cercare i siti giusti è sempre più importante, poiché l’utente web diventa sempre più specifico nelle aree di interesse. Presentatevi al target di riferimento in modo efficace, promuovendo il vostro sito sui portali di riferimento del settore.
Promozione attraverso il Search Marketing – SEO e SEM sono fondamentali per avere una forte promozione: contenuti ad alto valore informativo, link building strategico, directory di alta qualità e article marketing possono fare molto.
Promozione attraverso i social media – fare leva sui principali social network (Facebook, Twiller, Linkedin, G+, etc.), promuovendo il contenuto virale e lo sviluppo di un gruppo di follower è fondamentale per il successo a lungo termine, e soprattutto da la possibilità di offrire il prodotto o il servizio alle persone giuste.
Promozione attraverso Relazioni con il Pubblico – La gestione delle PR 2.0 e la reputazione sono fattori importanti. Non siate timidi nei media e blog e fatevi ricordare per quello che fate e la qualità dei vostri prodotti. Sfruttate i canali più recenti e migliori disponibili. Assicuratevi di prestare attenzione ai siti più influenti di Internet.

Articolo tratto dal corso di web marketing di Studio Samo.

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.