In Guide per iniziare

Questo è uno dei dilemmi che, da sempre, tormenta chi deve iniziare la propria attività di vendita su internet: Amazon o ecommerce, cosa scegliere per monetizzare il negozio online? Difficile prendere una decisione perché in entrambi i casi, come per eBay, ci sono vantaggi e svantaggi.

In realtà il percorso di chi inizia a lavorare in questo settore è ricco di scogli e frizioni da superare. Hai dei dubbi che non si risolvono mai. Come la fatturazione, il magazzino, le scorte, il rapporto con i clienti e le varie attività promozionali per portare l’audience sul tuo circuito di vendita.

In questo caso devi lavorare sull’inbound marketing e sfruttare tutte le armi a tua disposizione. Ad esempio la SEO, l’email marketing e le strategie promozionali sui social media.

Senza dimenticare le promozioni, l’advertising e il retargeting. Tante sono le dinamiche da organizzare e tu non hai tempo da perdere: devi capire se è meglio operare con Amazon e aprire un profilo qui, sull’ecommerce più grande del mondo, oppure conviene inaugurare un sito web.

Meglio scegliere Amazon per lo shopping online?

Questa è la soluzione che preferisce chi non ha ancora le idee chiare, magari chi inizia a muovere i primi passi nel mondo dello shopping online. Amazon fa gola a tutti, offre visibilità e punti saldi.

Non sai da dove iniziare? Basta andare sulla pagina dedicata alle vendite su Amazon (qui la home page ufficiale) per avere tutte le informazioni. E per creare il tuo account devi:

  • Fornire la carta di credito.
  • Verificare il telefono
  • Fornire dettagli sulla società
  • Dare informazioni su titolare.
  • Specificare il conto bancario.

Poi crei un inventario dei prodotti, metti in vetrina quelli che vuoi vendere, sfrutti la logistica della struttura per inviare e spedire ciò che hai venduto e incassi il tutto. Il prezzo è chiaro: per chi vende meno di 40 prodotti al mese c’è una percentuale che incide su ogni vendita, per i grandi nomi si parte da un fisso mensile. Poi ci sono i canali sponsorizzati, le famose pubblicità interne.

Queste ADV ti danno visibilità a fronte di un investimento che decidi tu. Ma che ti consente di avere più visite tra le persone che navigano sul portale. E questo è un punto a favore.

Vantaggi e svantaggi di vendere su Amazon

Il primo aspetto positivo è la semplicità. Per aprire un negozio online con Amazon devi seguire operazioni semplici, e non devi affrontare un’odissea come quella che viene proposta a chi ragiona in termini di ecommerce: niente dominio e hosting, zero problemi tecnici e preoccupazione.

Certo, puoi e devi lavorare sulla promozione del tuo lavoro: le schede prodotto del tuo shop online devono essere comunque spinte con gli strumenti dell’inbound marketing. Ma puoi sfruttare la visibilità che arriva dall’essere ospitato nello store online più famoso del web.

Qui iniziano i lati negativi: non sei solo. Condividi lo spazio con i tuoi competitor e non puoi smarcarti dai vincoli imposti dalla piattaforma. Che non sono solo economici, ma anche strutturali.

La forza di un ecommerce per vendere online

Voglio continuare la sfida Amazon Vs Ecommerce con una domanda: secondo te perché tanti imprenditori e professionisti decidono di aprire un ecommerce per vendere online? Perché, a questo punto, non lavorare solo con marketplace come Amazon o eBay? Il motivo è nel profitto.

Con un ecommerce, in linea di principio, puoi guadagnare di più. Perché non ci sono percentuali da versare al grande padre che permette ai propri figli affiliati di creare una piccola attività online nel proprio giardino. Quello che ti può sembrare un rapporto win-win, in realtà, è un salto nel buio.

Per chi inizia questo percorso può essere un compromesso. Perché l’ecommerce non è semplice da gestire. Deve essere creato, e questo è un numero invadente nella colonna delle spese.

Un ecommerce costa, deve essere qualitativamente ineccepibile e questo vuol dire pagare bene il lavoro. Poi viene il momento della promozione: sai pubblicizzare un prodotto online? Lo devi fare su Google e sui social, devi creare newsletter efficaci e articoli vincenti per il blog aziendale.

Vantaggi e svantaggi dell’ecommerce

Inizio con il primo punto: tra i vantaggi dell’ecommerce c’è lo svincolo completo da ciò che suggerisce Amazon in termini di tasse da pagare per essere sullo store. Ma la vera convenienza è la possibilità di operare in indipendenza: sul tuo sito non sei circondato dai competitor, e puoi modificare la piattaforma come credi. Anche l’ottimizzazioneSEO per e-commerce funziona così

Il sito web è tuo, lo gestisci in autonomia. E questo rappresenta uno svantaggio che si unisce a tutte le preoccupazioni e le spese che arrivano con un ecommerce di proprietà. Insomma, sui grandi numeri ci sono più soddisfazioni e un numero di grattacapi superiore.

Una strategia olistica per il tuo negozio online

Ora mi chiederai qual è la soluzione giusta: Amazon o ecommerce? Cosa scegliere per la propria attività? In realtà non è questo il punto perché in entrambi i casi ci sono vantaggi e svantaggi.

Con determinate inclinazioni e tendenze: chi ha poche risorse sfrutta uno shop su Amazon, chi può investire apre un ecommerce. E allora perché grandi brand come GoPro e Caffè Borbone hanno un proprio punto vendita sulla creatura di Jeff Bezos? Meglio Amazon o ecommerce in questi casi?

amazon o ecommerce

Amazon o ecommerce, la scelta non è esclusiva.

Amazon è un riferimento per il pubblico. Le persone riconoscono questo sito come un universo finito, non c’è bisogno d’altro. Qui sopra trovi tutto quello che ti serve, le spedizioni sono veloci e gli acquisti garantiti. Tu puoi garantire lo stesso con il tuo ecommerce? Forse, però nessuno lo sa. E le tue schede prodotto non possono raggiungere la visibilità di questo pachiderma del web.

Quindi, qual è la soluzione? In molti casi non devi scegliere ed escludere una soluzione: meglio essere presente in modi diversi sul web. Se vuoi vendere online devi tener presente il fatto che le persone oggi ragionano attraverso Amazon. Che non è solo un ecommerce ma un modo di navigare sul web, un vero e proprio ecosistema. Un po’ come succede con Facebook.

Per approfondire: come aprire un ecommerce gratis

Amazon o Ecommerce: cosa scegli per vendere

In questo articolo consiglio le strade per chi vuole aprire un negozio online e non sa da dove iniziare. In sintesi: Amazon ti offre una base stabile, intuitiva e pronta per ospitare il tuo prodotto.

Ma non è una piattaforma tua, devi pagare per esserci e non hai il controllo della situazione. Un vantaggio che, invece, è presente su un sito con tutte le responsabilità del caso. Detto questo, tu cosa scegli nella lotta Amazon Vs Ecommerce? Ti aspetto nei commenti con domande e idee.

Post suggeriti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.