Filtra per argomento:

Web Marketing Specialist: cosa fa e come si diventa?

web marketing specialist
Indice dei contenuti

Il web marketing specialist è una figura centrale per chi decide di ottenere il massimo dalla propria presenza su internet. Il motivo è semplice: questo professionista del web si occupa di organizzare e gestire – in tutte le sue fasi – una strategia capace di ottenere buoni risultati.

Studio Samo PRO

Non esiste una soluzione buona per tutti. Il web marketing presenta una sorta di cassetta degli attrezzi e tu, di solito, credi di poter prendere ciò che desideri per promuovere un’azienda o un brand. Decidi di creare un sito web, magari con blog interno, e fare una buona ottimizzazione SEO.

Poi apri una pagina Facebook e lavori sul social media marketing, Instagram invece lo dedichi al visual storytelling. Per poi passare all’influencer marketing, al native advertising e alla pubblicità.

Tutto questo è importante e può funzionare. Se procedi a caso l’unico risultato certo è la spesa: il resto è improvvisazione. Chi opera in un percorso aziendale sa bene che questo non è possibile e accettabile, per questo c’è bisogno del web marketing specialist. Ma cosa fa questa figura?

Chi è il web marketing specialist

Si tratta di una figura che, come suggerisce il nome, aiuta le aziende e i liberi professionisti a sfruttare il web marketing per ottenere buoni risultati. Nello specifico, studia le condizioni ideali e i passaggi concreti (quindi teoria e pratica) per organizzare le attività necessarie a trovare clienti.

Il web marketing specialist non si tratta di uno snodo o un quadro intermedio come può essere, ad esempio, il SEO expert o il blogger. O ancora il social media specialist e il copywriter. Qui parliamo di una persona che deve dettare le linee guida che saranno sviluppate dai collaboratori.

Studio Samo PRO

Cosa fa, quali sono le mansioni

Il ruolo di questo professionista: deve studiare una strategia di web marketing per proporla al cliente. Una volta accettata deve adattarla, eventualmente modificarla e poi applicarla cercando di intercettare esigenze che si trovano lungo il percorso. Definiti i tempi si raccolgono i frutti.

A questo punto il web marketing specialist deve essere in grado di raccogliere i dati, creare report specifici, studiare una presentazione e adattare la strategia alla singola condizione.

Infatti, una volta registrati i numeri bisogna trovare il modo per migliorare i risultati nel tempo. Questo è compito di chi lavoro nel settore del web marketing e deve trovare la giusta combinazione. Gestendo, se necessario, diverse figure specializzate in settori specifici.

Come diventare marketing specialist

Il nome stesso di questa mansione conferma la necessità di andare oltre le competenze base. Non si tratta di lavorare come consulente di web marketing ma di fare un passo in più. Vale a dire studiare, adeguare e applicare strategie anche complesse per soddisfare esigenze differenti.

Studio Samo PRO

Per intraprendere la strada del web marketing specialist c’è bisogno di un lavoro lungo e articolato. Si inizia da una buona esperienza sul campo in una digital agency, un’azienda magari dal profilo internazionale che sia in grado di lanciarti in progetti complessi, articolati e sempre diversi.

Pensi di poter fare a meno di questo passaggio? Sbagliato, la gavetta è importante per fare esperienza e acquisire competenze da poter usare in altri progetti. Anche nel momento in cui deciderai di diventare un libero professionista. Poi, ovviamente, dietro a questa combinazione c’è lo studio. Per diventare web marketing specialist devi fare una buona formazione online e offline.

Non basta leggere un libro o due. Approfondire il mondo dei web marketing specialist vuol dire creare un percorso necessario per migliorare sia le competenze generiche del web marketing che quelle delle specifiche capacità. Solo se sai cosa devono fare gli altri puoi gestire i collaboratori.

Meglio consulente freelance o dipendente?

La questione è sempre questa: voglio diventare web marketing specialist, mi conviene essere un libero professionista o lavorare in agenzia? Purtroppo la risposta non esiste. O meglio, bisogna guardare aspetti positivi e negativi pensando sempre che il mondo freelance non è adatto a tutti.

Bisogna trovare i clienti, sviluppare un metodo di lavoro, affrontare difficoltà incredibili per chi inizia. Quindi il consiglio è sempre questo: meglio fare un po’ di esperienza in proprio e poi passare, eventualmente, con la partita IVA per affrontare nuove sfide. E tentare di guadagnare di più.

Studio Samo PRO

Quanto si guadagna in questo campo?

Difficile definire uno stipendio per una professione così delicata. Qual è la tariffa media, quanto guadagna un web marketing specialist? In linea di massima possiamo dire che si tratta di una professione con un buon margine di guadagno proprio perché è una figura con competenze specifiche.

Secondo www.jobbydoo.it, lo stipendio di un web marketing specialist in Italia tocca un livello medio di circa 57.000 euro lordi all’anno (circa 2.700 netti al mese). Ovviamente questa è una valutazione di massima che consente di aprirsi ad altri scenari, minimi e massimi.

All’estremo più basso troviamo una retribuzione di 32.000 euro lordi all’anno, mentre i web marketing specialist più richiesti e validi superano una paga di 115.000 euro per 12 mesi.

web marketing specialist
Dove si trovano le offerte di lavoro migliori?

Le migliori occasioni lavorative si trovano nel Nord Italia, in particolar modo a Milano dove si riassumono il 22,5% delle offerte di lavoro per web marketing specialist. Il secondo post è Firenze, qui ci sono buone probabilità di trovare lavoro. Subito dopo troviamo Roma e poi finalmente qualche città del sud. Sei d’accordo con queste statistiche?

Studio Samo PRO
Vuoi dare una svolta alla tua carriera o innovare la tua azienda?

Scopri il nostro corso in Web & Digital Marketing

54 ore in aula a Bologna o in live streaming

Piaciuto? Condividilo!

L'autore di questo post

Riccardo Esposito
Riccardo Esposito
Riccardo è un web writer Freelance, autore del blog My Social Web. Si occupa di scrittura online, blogging e copy. Ottimizza i testi per landing page e siti web. Autore del corso online "Imparare a fare Blogging" di Academy Studio Samo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis a…

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Potrebbe interessarti anche...

google local service ads
Manuel Lodi

Local Service Ads di Google: cosa sono e come si usano le LSA

Le Local Service Ads (LSA), chiamate anche Google Local Services o Google Guaranteed, rappresentano un’opportunità unica di pubblicità online che il buon Google ha studiato apposta per le piccole imprese locali. Scopri come usarle e sfruttarle per la tua attività locale.

facebook reels
Giuliana Curato

Facebook Reel, panoramica e strategie di utilizzo

Cosa sono esattamente i reel di Facebook? Come si differenziano dai reel di Instagram? E come puoi utilizzarli per potenziare la tua strategia di marketing? In questo articolo, cercherò di dare risposta a tutte queste domande… e molto altro ancora. 

instagram stories in evidenza
Giuliana Curato

Storie Instagram: dall’Archivio alle Storie in Evidenza

Ogni volta che accedi a Instagram ti incanti a guardare le storie in evidenza di un brand o di un influencer chiedendoti: come fanno a conservare tutti quei contenuti ben oltre le canoniche 24 ore? Sono le Storie in Evidenza: scopri cosa sono e come puoi sfruttarle per il tuo Brand.

google ads grant
Libera Bisceglia

Google Ad Grants: Google per il no-profit

Hai mai sentito parlare del programma No-Profit di Google? Google mette a disposizione delle organizzazioni no-profit un set di risorse da poter sfruttare per coinvolgere nuovi volontari, raccogliere fondi e farsi conoscere online. Tra queste risorse è presente anche Google Ad Grants. Vediamo come richiederlo e come si può utilizzare.

pixel facebook meta
Paolino Virciglio

Pixel Facebook (META): guida dall’installazione alla configurazione

Il pixel di Meta è spesso uno degli argomenti più tosti da digerire per chi si approccia all’advertising su Facebook e Instagram. Questo perché è un punto piuttosto tecnico, che esula dalla parte puramente pubblicitaria, ma questo strumento è ormai imprescindibile per chi si occupa di pubblicità su Meta. In questo post, vedremo come installarlo, configurarlo e usarlo.

Corso in digital marketing completo (intensivo)

Tutte le basi del digital marketing in 2 weekend in live streaming o in presenza a Bologna.

Iscriviti gratis a

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.