Trovare nuovi clienti con LinkedIn è un passaggio essenziale per chi crea un profilo personale. O meglio, ci possono essere obiettivi differenti: puoi puntare al lavoro in azienda, al famoso posto fisso (che poi fisso non è). Però una buona fetta di iscritti cerca nuovi contatti da trasformare in clienti. E spesso si possono ammirare delle vere e proprie tragedie nel tentativo di raggiungere questo punto.

Sì, LinkedIn è il social network dei rapporti professionali. Ma anche delle pratiche obsolete per contattare nuovi clienti. Ad esempio, quante volte ti hanno inviato messaggi privati con obiettivi commerciali solo perché hai accettato un contatto? O magari ti hanno inserito in una conversazione con decine di persone? LinkedIn è potente, ma se non usato bene rischia di danneggiare il tuo brand.

Ecco perché ho deciso di riassumere i consigli per trovare nuovi clienti con LinkedIn. La base di tutto è sempre la prospettiva inbound marketing, cambia la piattaforma (non più il blog) ma non la metodologia che mette al centro la capacità di un’azienda o di un professionista di attirare i lead verso i propri contenuti.

Ottimizza il tuo profilo

Io suggerisco di iniziare dalla base, ovvero dal passaggio che ti consente di presentare il nome nel miglior modo possibile. Devi ottimizzare il profilo, e lo devi fare attraverso 3 prospettive. La prima è quella visual, devi scegliere una copertina e un avatar. Quest’ultimo è particolarmente importante perché è la tua immagine professionale.

Qualche consiglio? Scegli una foto capace di descriverti nel miglior modo possibile: LinkedIn non è un luogo privato, le persone giudicheranno il tuo profilo anche dall’immagine. A questo punto ti suggerisco www.snappr.co per avere una valutazione severa ma giusta. La seconda soluzione è quella relativa alle testimonianze: puoi chiedere ai tuoi clienti di lasciare un’opinione ma senza esagerare, senza forzare la mano. I testimonial sono importanti ma devono essere genuini.

Ultimo punto, il più importante: le informazioni. Devi essere puntuale ma selettivo. Non devi aggiungere tutti i lavori che hai svolto nella tua vita, non mi interessa leggere le tue esperienze durante gli anni del liceo. Elimina ciò che non serve e descrivi con attenzione i lavori che potrebbero interessare i lead. Per trovare nuovi clienti con LinkedIn devi togliere quello che non serve per mettere in evidenza ciò che vale. Ma per le persone che vuoi raggiungere, non per ogni persona presente sul globo terrestre.

Cerca le persone giuste su LinkedIn

Hai un buon profilo, ora devi interagire con le persone che potrebbero essere interessate alle tue competenze. Il modo più semplice? Cercare su LinkedIn tutto ciò che riguarda il tuo lavoro. Ti occupi di copywriting? Usa il motore interno, digita le keyword che riguardano il tuo universo lavorativo e inizia a seguire le persone che reputi interessanti. Non ti sto suggerendo di fare un lavoro di massa ma di andare nel dettaglio, magari inviando un messaggio personalizzato a questa persona per ringraziarla dell’attenzione.

Non per mettere un Mi Piace o per raccattare qualche click al sito. Individua le persone giuste, stringi un primo rapporto e presentati nel miglior modo possibile: come un professionista interessato alla sua attività. Lo stesso puoi fare nelle community a tema, puoi cercare contatti e magari seguire i gruppi più attivi e interessanti: saranno decisivi in seguito per lavorare sul comment marketing.

Crea contenuti con LinkedIn Pulse

Pulse è uno strumento essenziale per trovare nuovi clienti con LinkedIn. Una volta creato e ottimizzato il profilo puoi investire in ciò che conta veramente: il contenuto. Anzi, il contenuto utile alle persone che vuoi raggiungere. Con LinkedIn Pulse puoi creare una sorta di blog del tuo profilo. Il processo è chiaro, scrivere e pubblicare articoli interessanti vuol dire attirare le persone che potrebbero diventare clienti. Ma a differenza di un blog indipendente su WordPress hai un’audience già pronta e disposta a leggere il tuo contenuto.

trovare nuovi clienti con Linkedin

LinkedIn Pulse offre un editor semplice e immediato, puoi creare subito buoni contenuti: c’è la possibilità di aggiungere immagini e video, ci sono gli strumenti necessari per garantire al testo una buona leggibilità. Questo è importante. Non è il massimo dal punto di vista SEO ma l’obiettivo è un altro: intercettare i contatti su LinkedIn e portarli verso i contenuti. Magari sulle landing page grazie a link in uscita.

Creare i contenuti non vuol dire solo scrivere su Pulse. Anche lo share sulla bacheca LinkedIn è un buon modo per attirare le persone sul tuo profilo. Puoi usare i link che pubblichi sul blog personale, ma anche i contributi delle persone che vuoi raggiungere. Un buon lavoro di community ti consente di avvicinare il contatto nel modo migliore: condividendo articoli di qualità sul tuo profilo. Essere autoreferenziali è dannoso.

Per approfondire: come usare LinkedIn Pulse al massimo

Punta sul comment marketing

La ricerca iniziale ha portato buoni risultati? Perfetto, hai anche segnato i gruppi e hai aggiunto le persone necessarie al tuo scopo. Devi lavorare ancora sui contenuti, ma li devi usare nei commenti. Anche questi sono decisivi nel percorso per trovare nuovi clienti su LinkedIn. Il concetto di comment marketing parte dal blogging e si espande sui social per arrivare a una conclusione: devi partecipare alla vita della community.

Ma lo devi fare in modo scientifico, seguendo i gruppi più attivi e le persone che potrebbero essere funzionali al tuo scopo. Puoi dare risposte, gestire le discussioni e trasformare il commento in valore assoluto. Non devi semplicemente manifestare il tuo sapere, la superbia non è mai ben accetta. Devi essere imprescindibile, stimolare con domande interessanti e dare risposte degne di nota.

Crea una tua community

Un aspetto essenziale per trovare nuovi clienti su LinkedIn: fondare una community, un gruppo personale su LinkedIn. Ovvero un luogo dove puoi riunire le persone interessate a un tema. Non è facile, spesso i gruppi di LinkedIn diventano ricettacolo di spam. Non puoi restringere il lavoro del pubblico ma la tempo stesso non puoi permettere che tutto si svolga senza la tua supervisione. Devi essere il primo a promuovere contenuti di qualità e discussioni legate al topic sul quale si fonda il gruppo.

Trovare nuovi clienti con LinkedIn: è possibile?

La domanda è questa: è possibile trovare nuovi clienti con LinkedIn? In che modo? Basta aprire un profilo per ritrovarsi con la casella email piena di nuovi contatti di posta? No, non funziona così: devi essere partecipe e presente nella community. E devi attirare i contatti intorno al tuo nome, che deve essere curato e presentabile. Ma soprattutto utile. Il concetto di inbound marketing si espande e abbraccia anche la tua attività su LinkedIn. Questa è la mia opinione, per individuare nuovi lead devi cercare, selezionare, stringere rapporti virtuali e pubblicare grandi contenuti. Sei d’accordo? Hai trovato clienti su LinkedIn? Lascio a te la parola.

Hai trovato utile questo articolo?
Recommended Posts

Commenta questo articolo

Showing 2 comments
  • Andrea Torti
    Rispondi

    In base alla mia esperienza, qualche contatto e qualche gig lo si ricava – poi le variabili sono molte 🙂

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.