In SEO

La SEO è morta? La SEO è e ci sarà per sempre? Ecco 5 motivi per cui la SEO (e quindi anche il professionista SEO) è cruciale per qualsiasi attività commerciale nel 2019.

Aleksandra Pautaran su link-assistant.com (link a fondo articolo) spiega come, più che mai, nel 2019 e negli anni futuri la figura del SEO ma soprattutto il fare SEO sarà sempre più importante per incrementare i propri fatturati e/o la propria visibilità.

Un primo motivo per cui è necessario iniziare a fare SEO oggi è che la ricerca organica è ciò che domina maggiormente l’attività di conversione. Secondo la ricerca Forrester Consumer Technographics , il 49% dei consumatori si affida alla ricerca mentre prendono le decisioni di acquisto e il 19% ammette che i motori di ricerca influenzano maggiormente le loro decisioni di acquisto. Inoltre, il 58% del tempo di ricerca è l’evento finale o solo all’interno di un percorso di acquisto. Siete ancora indecisi sulla necessità di fare SEO?

1. La SEO vi consente di essere dove sono i vostri clienti

Piaccia o no, ma le forme tradizionali di marketing come la pubblicità stampata, la televisione, la radio, ecc., salvo casi eccezionali, stanno perdendo sempre di più il loro potere.

Immaginiamo di dover comprare una macchina da caffè. Dove la cerchereste? Sulle pagine dei risultati di ricerca di Google. Internet ha trasformato il business a testa in giù. Ora le persone hanno maggiori probabilità di visitare prima un sito web piuttosto che un negozio fisico. In effetti, il 96% degli americani acquista online.

Questo è il motivo per cui la tua responsabilità principale come marketer e titolare di una attività commerciale deve essere quella di essere presenti nello stesso “posto” nel quale si trovano i propri clienti: in parole povere bisogna essere su Google.

Senza contare poi che su Google bisogna essere visibili, il che significa che un sito web deve essere posizionato nella parte superiore della prima pagina. Pertanto, ignorare la SEO nel 2019 equivale quasi a negare che la Terra sia rotonda.

Un altro argomento forte a favore del SEO è che la ricerca organica è finora la principale fonte di traffico del sito web .

La spiegazione è piuttosto semplice: se un sito web è visibile nei risultati di ricerca da un utente, molto probabilmente quest’ultimo cliccherà sul link per visitare il sito. E più persone visitano quel sito web, più conversioni potrà ricevere, quindi, più soldi si potrà guadagnare. La cosa più interessante è che il traffico può generare entrate perché influenza direttamente la quantità di denaro che puoi ricavare pubblicando annunci sul sito con AdSense.

2. La SEO è molto più conveniente rispetto a PPC

Molti imprenditori sono spessi presi alla sprovvista a causa del fattore “costo” della SEO, decidendo di optare per il PPC, pensando che costa meno e dà risultati immediati.

La verità è che sia la SEO che il PPC costano, ed è giusto dire che la SEO ti costerà di più nella fase iniziale. Ma il trucco è che la SEO ha un effetto a lungo termine, mentre PPC ha solo un effetto immediato – finché paghi sarai nei risultati di ricerca. È inoltre necessario stabilire che la ricerca organica guida quasi il 95% di tutto il traffico. Per quel motivo, il 70-80% dei visitatori ignora le pubblicità, concentrandosi sui risultati organici.

Cosa poi non da poco è valutare preventivamente il costo di ogni singola campagna pubblicitaria, ricordandosi che molto probabilmente si andranno a spendere molti euro se si vorrà una visibilità per parole chiave a alto volume di ricerca mensile.

Ecco perché prima di decidere di optare per una pubblicità a pagamento, è giusto fare ricerche di parole chiave appropriate e calcolare quanto costerà. Questo è abbastanza facile da fare con l’aiuto del Keyword Planner di Google AdWords.

Ecco la formula per vedere il costo mensile di una determinata parola chiave:

Clic al mese * costo per clic = costo mensile per quella parola chiave

Ad esempio, se si vuole vendere macchine da caffè e desiderate classificarle per la query di ricerca “compra macchina da caffè” con 3,68 euro per costo per clic e 385 clic mensili stimati, preparatevi a spendere 1416,80 euro al mese. Si tratta di una grande quantità di denaro da spendere per il targeting di una sola parola chiave. Ne vale la pena?

3. La SEO aiuta a costruire il proprio brand

A meno che non siate un’azienda come Apple, non è poi così scontato che i potenziali acquirenti digitino il nome del vostro brand mentre cercano i vostri prodotti o servizi, siete d’accordo?

Ecco perché è doveroso dire che nel 2019 la SEO è fondamentale per aumentare la consapevolezza e la visibilità del proprio marchio. La pratica mostra che l’ 81% degli acquirenti effettua ricerche online prima di effettuare un acquisto. Ciò significa che tendono a eseguire molte ricerche incrociando più volte le query di ricerca molto prima di prendere la decisione finale. Fare SEO in modo corretto può far sì che le pagine web mostrino continuamente una vasta gamma di query di ricerca, aiutando così a guadagnare più mindshare con i probabili e futuri clienti. E, naturalmente, più si apparirà nei risultati di ricerca dei potenziali clienti, più vi sarà la possibilità che diventeranno  reali.

4. La SEO influenza quasi ogni aspetto di qualsiasi attività

Se si pensa che il lavoro di un SEO sia solo quello aumentare il ranking di un sito, non c’è motivo per le aziende che non perseguono questo obiettivo di fare SEO.

Il verità è il lavoro di un SEO va ben oltre. La verità è che la SEO influenza una quasi infinita varietà di cose, il che la rende l’investimento di marketing più intelligente che si possa mai fare.

Innanzitutto, la SEO ha un impatto enorme sul modo in cui un brand viene percepito dal pubblico e  sulla reputazione di azienda . Il fatto è che le recensioni online sono una parte enorme della SEO. Secondo il sondaggio di Local Consumer Review 2017 di BrightLocal , il 97% dei clienti legge le recensioni quando cerca qualcosa. E l’85% afferma che tende a fidarsi delle recensioni online tanto quanto si fiderebbe delle raccomandazioni personali.

Questo tradotto in parole semplici vuol dire aumentare la visibilità non solo per aumentare le vendite dirette, ma anche per fare brand reputation, che, grazie anche alle recensioni, aumenta la reputazione del brand e grazie a ciò aumenta di conseguenza anche le vendite.

Più si è visibili più si vende più si aumentano anche i feedback. Più essi sono positivi più ci saranno potenziali nuovi clienti che sceglieranno un prodotto di una marca a posto di un’altra o un brand al posto di un altro perché hanno la sicurezza trasmessa dalle recensioni positive di coloro che sono già clienti consolidati.

Per dimostrare che non si tratta di una chiacchierata vuota, secondo NewsCreed , il 57% dei marketer B2B ha confermato che la SEO ha un impatto enorme sulla generazione di lead.

In terzo luogo, aumentare il traffico del tuo sito web (con l’aiuto del SEO, ovviamente) significa che più persone possono potenzialmente condividere i contenuti sui social network e far conoscere la singola attività e i suoi prodotti.

Infine la SEO può eliminare molte attività non necessarie come l’invio di e-mail e liberare un sacco di tempo. Ciò che è più interessante è che può facilitare notevolmente il lavoro del team di supporto, evitando, ad esempio, di rispondere alle stesse vecchie domande sulla posizione o sui prezzi della azienda, perché tutte le informazioni necessarie saranno a disposizione in un pacchetto locale (pensate alle vecchie e care FAQ).

5. La SEO migliora tutti i siti web

Di fatto, i proprietari di attività commerciali che praticano alcune attività SEO, non si preoccupano minimamente di seguire le linee guida di Google o di eseguire audit approfonditi del proprio sito web.

Avere un SEO che si occupi dei siti web dei propri clienti vuol dire avere costantemente un occhio sempre vigile che monitora da vicino il sito, andando, ad esempio, a rafforzare la sicurezza, l’esperienza utente e gli aspetti tecnici.

Prendendosi cura di queste cose, si potrà facilmente migliorare in modo significativo qualsiasi sito web e ricevere alcuni effetti collaterali piacevoli sotto forma di traffico, conversioni e vendite. E chi non lo vuole?

Questi sono solo 5 dei tanti motivi per cui ogni azienda avrebbe bisogno di fare SEO e ne ha bisogno ora. Ecco perché ci viene da dire che la SEO non solo non è morta, ma vivrà di vita lunga e proficua.

Chiaramente è in continua evoluzione, perché è una disciplina al servizio della tecnologie e con essa deve sempre andare di pari passo.

Ma la SEO ha molti più vantaggi, e pensare che nel 2019 una qualsiasi azienda possa semplicemente vivere senza SEO, è la strategia di marketing più sbagliata possibile.

Ma la cosa più bella del SEO è che ha un impatto a lungo termine e difficilmente si potranno trovare clienti pentiti nell’aver investito il proprio tempo e gli sforzi in questa disciplina, perché sicuramente, sempre se fatta nel modo migliore, ripagherà con gli interessi.

Quindi non perdete l’occasione di raddoppiare, triplicare o quadruplicare la vostra attività e iniziate subito una campagna SEO.

[via link-assistant.com]
Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.