Non è facile stilare una lista dei migliori plugin SEO per WordPress. Ormai l’ottimizzazione per i motori di ricerca è una disciplina che abbraccia una serie di operazioni che prescindono dalle keyword. E dalla semplice definizione delle parole chiave in determinati punti della pagina.

Pensaci bene, quest’attività è ormai diventata un campo minato per chi muove i primi passi nella disciplina. Io, come blogger e web writer, ragiono attraverso la lente della semplicità: ciò che pubblico deve essere chiaro. Deve essere specifico, dedicato a un tema, senza ambiguità. Tutto questo deve essere chiaro in ogni stringa dell’articolo.

Dall’H1 al tag title fino alla meta description e al primo paragrafo. Senza dimenticare il permalink. Tutto deve essere pensato per far capire al lettore più distratto del mondo qual è l’argomento principale. Di conseguenza viene il lavoro sul motore di ricerca, non c’è altra soluzione.

Poi ci sono le ricerche per migliorare l’uso delle correlate nel testo, gli argomenti da affrontare per rendere il tutto più completo rispetto alle esigenze del pubblico. Se ottimizzi un articolo per “calendario editoriale” forse dovresti indicare degli esempi di calendario editoriale, magari dei modelli. In PDF o in Excel.

In questo equilibrio si inseriscono i migliori plugin SEO per WordPress: accessori per affilare degli aspetti del CMS, per ottimizzare dei passaggi necessari, per adattare la base di partenza (ottima) alle necessità dell’esperto. Allora, quali sono le estensioni da avere? Io ho qualche link da suggerire.

All In One Schema.org Rich Snippet

Cosa dicevo prima? Oggi la SEO, in una visione ampia e priva di compartimenti stagni, non è solo inserire keyword. Devi presentare il risultato nel miglior modo possibile. Devi farti scegliere, devi fare in modo che in un contesto competitivo come la serp l’utente preferisca il tuo risultato. La tua proposta.

Per questo lavori sulla meta description: non viene indicizzata, non contribuisce al posizionamento, ma può essere un fattore utile per convincere il lettore a cliccare. A preferire il tuo nome. Lo stesso vale per i rich snippet, le informazioni aggiuntive che puoi inserire nei risultati di ricerca. Essere in prima pagina è indispensabile, ma sfruttare un elemento capace di attirare l’attenzione del pubblico è ancora meglio.

Ci sono diversi elementi da aggiungere nei rich snippet. I blog possono inserire le stelle del rating, i progetti dedicati alla cucina hanno un margine di libertà più ampio (tempi di cottura, anteprima visual delle ricette). Per ottimizzare i passaggi puoi utilizzare il plugin All In One Schema.org Rich Snippet, un plugin che dà le indicazioni necessarie a Google. Il tuo ruolo? Indicare i dati utili.

WordPress SEO By Yoast

Il punto di partenza per qualsiasi ottimizzazione. Molti blogger non possono vivere senza questo plugin, mentre la community SEO valuta i giudizi affrettati. Il parere definitivo non esiste ma ti lascio la mia opinione: WordPress SEO By Yoast è uno dei migliori plugin in circolazione se lo sai usare.

I migliori plugin SEO per WordPressE il “se lo sai usare” vuol dire molto. Questa estensione svolge una serie di attività che rappresentano il cuore della buona ottimizzazione SEO on-page. Ad esempio ti consente di migliorare tag title e description, gli elementi principali dello snippet che viene mostrato nella serp. Allo stesso modo puoi ottimizzare il permalink.

L’aspetto più evidente di questo plugin SEO per WordPress? La presenza di un campo focus keyword per spuntare il classico semaforo, una lista di attività per completare il miglioramento della pagina rispetto a un intento di ricerca. Chiaro, qui si apre una discussione infinita. È utile? Aiuta? Può essere un reale vantaggio? La soluzione è chiara: se conosci le regole non ne hai bisogno, ma è un reminder per non dimenticare alcuni aspetti decisivi. Altri, come il numero di parole chiave inserite nel testo, si possono ignorare.

L’alternativa: All In One SEO Pack

WordPress SEO By Yoast è la suite che preferisco, ma non tutti amano la presenza di questo plugin sul proprio blog. L’alternativa che suggerisco è All In One SEO Pack, ottimo per migliorare tag title e description delle pagine più importanti del sito web. La community è ben sviluppata e trovi un ottimo support, proprio come per WordPress SEO By Yoast.

Per approfondire: come modificare la meta description su WordPress

Table Of Content Plus

Un accessorio per creare menu interni, proprio come quello che puoi vedere in questo articolo. Ecco Table Of Content Plus, un click sul link e sei nella sezione che hai scelto. Mi chiederai: “Questo è un plugin SEO per WordPress? Su quale fattore influisce?”. Sulla tua capacità di scrivere e pubblicare contenuti corposi, densi e piacevoli da leggere. Non pieni di parole vuote solo per fare massa.

Plugin SEO per WordPress

Devi scrivere articoli lunghi? No, non è questa la strada. Devi pubblicare post in grado di rispondere alle domande del pubblico. Questo può coincidere con i long form content, i contenuti chilometrici. Per rendere tutto più leggibile e fruibile puoi usare TOC+. Senza dimenticare che in questi casi Google ti premia con un link di approfondimento nello snippet (immagine in alto).

WP Smush Image Optimization

Sai qual è uno dei fattori utili all’ottimizzazione SEO? La velocità di caricamento delle pagine web. Il motivo è semplice: Google vuole restituire il miglior risultato e contempla la user experience, non solo il contenuto. All’interno di questo circuito è impossibile ignorare la rapidità di esecuzione della risorsa.

Ecco che arriva il bisogno: fare in modo che le pagine si carichino subito. Per ottenere questo risultato devi affidare il blog a un webmaster per ottimizzare il codice, ma puoi fare qualcosa con WP Smush Image Optimization. Questa è un’estensione per ridurre il peso delle immagini, uno dei fattori che influenza la velocità del blog. Non è l’unico, ma ha il suo ruolo.

Video SEO for WordPress

Hai generato la sitemap per il tuo blog, un punto decisivo. In questo modo puoi comunicare a Google qual è l’indice delle pagine. O meglio delle risorse, dato che nella sitemap possono essere presenti elementi multimediali come i video. Google accetta questo formato e premia i siti web che sfruttano questi contenuti mostrandoli nella pagina dedicata.

video sitemap seo

Vai su Google, digita una query e poi spostati nella sezione video. Qui di solito trovi i risultati di YouTube e quelli che hanno suggerito al motore di ricerca una sitemap video. Ti piace? Devi generare una sitemap adeguata, e lo puoi fare con un altro prodotto di Yoast: Video SEO for WordPress. Questo è a pagamento, ma è difficile lasciarlo fuori dalla lista dei migliori plugin SEO per WordPress.

L’alternativa: Sitemap Generator

Non esiste un unico plugin per generare la sitemap video del tuo blog WordPress, ci sono altre estensioni per ottenere un buon risultato. Io suggerisco Sitemap Generator che supporta immagini e video. Quindi è perfetto per migliorare il tuo blog.

Breadcrumb NavXT

I link di navigazione, quelli che ti permettono di capire il percorso effettuato per raggiungere una risorsa, possono essere attivati i mille modi diversi. WordPress SEO by Yoast ha questa funzione, ma nel mio caso personale non apparivano. Colpa del tema. Così ho aggirato l’ostacolo con Breadcrumb NavXT.

breadcrumd

Ho scoperto che con questa estensione hai un controllo completo delle breadcrumb, e puoi soddisfare uno dei punti essenziali dell’usabilità. Mi ritrovo nelle parole di chi consiglia questa soluzione per aiutare l’utente a capire dove si trova, non per raccogliere link interni. Inoltre, grazie a questo stratagemma Google modifica lo snippet e genera un permalink basato sulle tassonomie del blog (vedi sopra).

Migliori plugin SEO per WordPress: quali usi?

Lo ammetto, spesso preferisco evitare l’uso dei plugin. Quando posso fare da solo o con l’aiuto dei collaboratori bypasso le estensioni e lavoro con il codice. Non sempre è possibile, spesso non è la strada più economica, veloce, conveniente. Quindi il plugin diventa indispensabile. Qui trovi delle soluzioni per risolvere problemi e per ottenere vantaggi concreti: vuoi aggiungere qualcosa? Tu quale usi? Aspetto la tua selezione nei commenti.

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Showing 2 comments
  • Risarcimento Salute
    Rispondi

    Io per il mio portale sulla Malasanità ho utilizzato Yoast e mi trovo molto molto bene e’ facile intuitivo e avendo un ottimo posizionamento seo in Italia nel mio settore continuero’ su questa strada.
    Daniele Viola,
    fondatore di RisarcimentoSalute.it e TuteladelMalato.it

    • Riccardo Esposito
      Rispondi

      Bene, attenzione sempre al modo di intendere questo plugin: un valido aiuto, non la soluzione per posizionarsi e fare SEO.

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.