Il Feed RSS è un elemento decisivo per il tuo blog, anche se oggi tutti puntano l’attenzione su altri canali per fidelizzare il pubblico. Perché questa è la grande verità: hai bisogno di una platea unita, capace di seguire le tue idee nel tempo. La differenza tra un blog di successo e una semplice apparizione è data dal pubblico.

Come attirare le persone? Ci sono diversi canali di fidelizzazione, e tra questi cito i social network. Facebook, Twitter, Google Plus e LinkedIn possono diventare i strumenti per leggere tutto ciò che pubblichi sul blog. Ma in questo flusso puoi trovare altre informazioni che non riguardano per forza il blog. Il Feed RSS è diverso, elabora aggiornamenti dedicati solo alle pubblicazioni.

Molti blogger ignorano la forza del Feed RSS, ma gli autori di vecchia data conoscono l’utilità di questo strumento. Sia per diffondere i propri contenuti, sia per organizzare le fonti. Ecco una guida che ti sarà utile (almeno spero) per ottenere il massimo dai Feed RSS.

Cosa sono i Feed RSS?

La definizione tecnica la prendo da Wikipedia. Il feed è: “Un flusso è usato per fornire agli utenti una serie di contenuti aggiornati di frequente. I distributori del contenuto rendono disponibile il feed e consentono agli utenti di iscriversi. L’aggregazione consiste in un insieme di feed accessibili simultaneamente, ed è eseguita da un aggregatore”.

Detto in altre parole, il Feed RSS è un segnale che aggiorna l’utente rispetto alla pubblicazione di un contenuto online. Puoi estrapolare feed da diverse piattaforme, ma quello che ci interessa oggi riguarda il blog. Ovvero uno degli strumenti principali per la tua attività di inbound marketing.

Vero, gli utenti ti trovano attraverso i motori di ricerca e ti seguono grazie alla tua attività di social media marketing. Però c’è una buona percentuale di pubblico che si affeziona al tuo lavoro, che ti segue con passione e che non vuole perdere i tuoi aggiornamenti. Sono le persone che ti leggono, che commentano, che condividono e linkano i tuoi contenuti.

Insomma, sono delle risorse preziose. Per questo devi puntare sul Feed RSS. Questa è la sua utilità: puoi ricevere il contenuto a casa tua, senza scomodarti per controllare se è stato pubblicato qualcosa. Pensa, seguire 10 blog è impossibile senza un feed reader.

Feed RSS Reader: lettori di contenuti

I Feed RSS hanno bisogno di un lettore per essere seguiti. Sto parlando di programmi per ordinare i diversi segnali che vengono inviati dai blog. Ci sono decine di alternative, molti client di posta elettronica permettono di organizzare i Feed. Io però scelgo sempre Feedly, un lettore studiato per chi macina informazioni ogni giorno.

Perché Feedly è il miglior lettore di Feed RSS (secondo me)? Puoi organizzare i feed in cartelle, aggiungere tag, condividere i contenuti sui social senza lasciare la piattaforma. Ci sono diverse alternative per archiviare, mettere in evidenza, smistare gli articoli. E poi Feedly ti suggerisce nuove fonti da seguire, basandosi sui tuoi gusti. Non è il miglior feed reader in circolazione?

Per approfondire: 50 consigli SEO per il tuo blog

Come creare il Feed RSS

Non hai alcun bisogno di generarlo: il Feed RSS si attiva con la pubblicazione degli articoli. Metti online un post e parte il segnale che aggiorna il Feed. Per raggiungerlo devi digitare l’indirizzo www.nomedominio.it/feed/. Noti qualcosa di particolare? È una pagina incomprensibile, poco user friendly, ma per rendere tutto più umano puoi iscriverti a Feedburner.

feed rss

Questo servizio appartiene a Google, si trova in uno stato di semi-abbandono ma è la migliore risorsa disponibile per ottimizzare l’interfaccia del Feed RSS. Al posto del codice, infatti, hai una pagina con l’anteprima dei post e una serie di pulsanti per aggiungere il segnale ai feed reader.

In realtà l’universo del Feed RSS è articolato, WordPress genera diversi segnali. Uno a caso: puoi avere il Feed RSS dei commenti di un singolo post, e quello di tutti i commenti del blog. Per quale motivo? Io uso questa funzione in fase di blogger outreach, quando valuto i blog da inserire in una campagna. O quando studio il target di un determinato settore. Ecco gli indirizzi:

  • www.example.com/comments/feed/
  • www.example.com/post-name/feed/

Situazione differente. Ti piace un blog ma non vuoi seguire tutte le sezioni, solo quelle dedicate a determinati argomenti. Lo puoi fare grazie alla funzione per estrarre il Feed RSS di singoli tag e categorie specifiche. Hai tante possibilità, devi solo scegliere quelle che preferisci. I permalink di questi feed:

  • www.example.com/category/categoryname/feed
  • www.example.com/tag/tagname/feed

Come migliorare il Feed RSS

Molti vedono il Feed RSS come una risorsa statica. Non è così, ci sono diverse soluzioni per migliorare l’esperienza utente. In primo luogo puoi aggiungere un’icona nella sidebar: qui c’è il Feed RSS, basta un click per iscriverti. Inoltre puoi aderire al già citato Feedburner e usare il Feed RSS via email.

feed rssEsatto, con Feedburner puoi generare un form e chiedere di lasciare il contatto di posta elettronica. In questo modo il Feed RSS viene inviato via email: molti lettori sono legati a questa soluzione e preferiscono sfogliare i tuoi contenuti dal client. A proposito di leggere: meglio distribuire tutto l’articolo o solo una preview?

Questa è una delle domande storiche. Se lasci il testo intero nel Feed RSS perdi una parte delle visite perché gli iscritti non raggiungono il sito web, rimangono sul proprio programma. WordPress consente di lasciare solo una preview del Feed RSS, basta andare nella sezione “lettura” del settaggio e spuntare sulla relativa casella. Io però ho sempre optato per la versione intera del post. Il pubblico fedele deve essere coccolato, voglio ringraziare così chi legge ogni giorno i miei lavori.

WordPress SEO by Yoast

Un altro modo per migliorare il tuo Feed RSS? Devi installare WordPress SEO by Yoast, uno dei plugin indispensabili. E non solo perché ti permette di migliorare l’ottimizzazione SEO del blog. Nel menu generale trovi la voce Feed RSS per aggiungere nel footer dei post un link. O una stringa di testo. Questa soluzione è perfetta per inserire una firma e boicottare l’opera furtiva degli aggregatori di Feed RSS (una vera piaga).

IFTTT

Questo tool è una miniera d’oro, una risorsa infinita per trasformare il tuo Feed RSS in qualcosa di completamente diverso. Le ricette di IFTTT sono a tua disposizione, puoi piegare gli aggiornamenti al tuo volere. Ad esempio, puoi suggerire a Feedly di pubblicare su Twitter tutti i contenuti che vanno nei preferiti. O che hanno un determinato tag. Qui trovi un elenco di tutte le combinazioni che chiamano in causa il feed.

Perché devi curare i Feed RSS?

I grandi blogger ottimizzano maniacalmente il proprio lettore feed. Il motivo è chiaro: questa è la strada principale per individuare le fonti utili. Per scrivere grandi articoli devo conoscere, devo essere aggiornato e approfondire temi legati al mio lavoro. La conoscenza non nasce da zero, ma prende spunto e si alimenta dalle fonti. Ecco perché il Feed RSS diventa indispensabile.

Come organizzare il tutto? Se ti occupi di un unico progetto puoi dividere il feed reader in diverse directory che approfondiscono singoli aspetti. Altrimenti ogni cartella è dedicata a un progetto. Le fonti ufficiali di un settore le monitoro su Twitter, attraverso le liste e strumenti come Hootsuite e Tweetdeck.

La tua opinione

Il Feed RSS è una delle risorse più importanti per un blogger. Oggi c’è chi preferisce puntare su Facebook, su Twitter. O magari sulla newsletter. Va bene, sono canali indispensabili. Ma il Feed RSS è un punto di riferimento per fidelizzare il pubblico. Soprattutto chi lavora in settori tecnici e informatici. Stai sfruttando il Feed RSS sul tuo blog? In che modo? Lascia la tua opinione nei commenti.

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Showing 3 comments
  • Jacopo
    Rispondi

    Ciao, prima di tutto complimenti per i tuoi articoli 🙂
    Ho iniziato solo adesso ad interessarmi dei feed del mio sito e ho notato che compaiono su feedly. Avrei un paio di domande per te…
    1) Per impostare che si veda solo un’anteprima devo andare in Impostazioni>Lettura> e spuntare su “Riassunto” dico bene?

    2) Volevo sapere come fare per aggiungere il classico pulsante dei Feed (da mettere vicino agli altri dei social). Nella personalizzazione del mio tema (Hueman) mi permette di inserire l’icona e mi chiede un url di riferimento… dovrei mettere “nomesito.com/feed” (vedo che si apre una pagina incomprensibile ai più)? O forse devo gestire la cosa tramite un plugin tipo “Feedburner” (ho visto che ce ne sono diversi, se mi potessi indicare quello giusto ti sarei grato)

    Grazie 🙂

  • Riccardo Esposito
    Rispondi

    Rispondo per domanda:

    1) Sì, quella è la procedura per mostrare solo il riassunto del feed.
    2) Sì, devi mettere quell’indirizzo. per avere una pagina più umana, tipo questa http://feeds.feedburner.com/MySocialWeb, devi iscriverti a Feedburner. Non hai bisogno del plugin, solo dell’iscrizione al servizio. Che tra l’altro consente di seguire il feed anche tramite email.

  • Jacopo
    Rispondi

    Grazie mille!

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.