Guida al Feed RSS

Il Feed RSS è una soluzione quasi dimenticata oggi. Ma è sempre utile ricordare che questa tecnologia permette di aggiornare i lettori del blog per ottenere sempre nuovi aggiornamenti sul tuo lavoro. Vuoi approfondire il tema?
Tempo di lettura: 5 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
feed rss

Il Feed RSS è un elemento decisivo per il tuo blog, anche se oggi tutti puntano l'attenzione su altri canali per fidelizzare il tuo pubblico.

Prova Studio Samo Pro

Hai bisogno di una platea unita, capace di seguire le tue idee nel tempo. La differenza tra un blog di successo e una semplice apparizione è data dal pubblico. Il Feed RSS ti aiuta proprio a mantenere unita la community.

Come attirare le persone? Ci sono diversi canali di fidelizzazione, e tra questi cito i social network. Facebook, Twitter, Telegram e LinkedIn possono diventare i strumenti per leggere tutto ciò che pubblichi sul blog.

Ma in questo flusso puoi trovare altre informazioni che non riguardano per forza il blog. Il Feed RSS è diverso, invia aggiornamenti dedicati, specifici.

Molti blogger ignorano la forza del Feed RSS, ma gli autori di vecchia data conoscono l'utilità di questo strumento. Sia per diffondere i propri contenuti, sia per organizzare le fonti. Ecco una guida che ti sarà utile (almeno spero) per ottenere il massimo dai Feed RSS.

Che cos'è un Feed RSS: definizione

Il Feed RSS (Really Simple Syndication) è un sistema per la distribuzione dei contenuti basato su XML. Il suo compito è quello di inviare una segnalazione ogni volta che una piattaforma - che può essere un blog, un magazine o un social network - si aggiorna con una pubblicazione. L'icona del Feed RSS è un punto con delle onde su sfondo arancione.

Icona feed rss
L'icona del Feed RSS.

Per questo motivo l'RSS è un formato perfetto nel settore delle notizie e dei blog, perché svincola il lettore a dover controllare la presenza dio nuove pubblicazioni. In passato era molto diffuso anche nei forum.

Prova Studio Samo Pro

Per approfondire: 50 consigli SEO per il tuo blog

Perché utilizzare ancora il Feed RSS

Il Feed RSS è un segnale che aggiorna l'utente rispetto alla pubblicazione di un contenuto online. Puoi estrapolare feed da diverse piattaforme, ma quello che ci interessa oggi riguarda il blog. Ovvero uno degli strumenti principali per la tua attività di SEO, content e inbound marketing.

Vero, gli utenti ti trovano attraverso i motori di ricerca e ti seguono grazie alla tua attività di social media marketing. Però c'è una buona percentuale di pubblico che si affeziona al tuo lavoro, che ti segue con passione e che non vuole perdere i tuoi aggiornamenti. Sono le persone che ti leggono.

Per questo devi puntare sul Feed RSS. Questa è la sua utilità: puoi ricevere il contenuto a casa, senza scomodarti per controllare se è stato pubblicato qualcosa. Seguire 10 blog è impossibile senza un feed reader.

A cosa servono i Feed RSS Reader

I Feed RSS hanno bisogno di un lettore per essere seguiti. Sto parlando di programmi per ordinare i diversi segnali che vengono inviati dai blog. Ci sono decine di alternative, molti client di posta elettronica permettono di organizzare i Feed. Io però scelgo sempre Feedly, un lettore specifico.

Perché Feedly è il miglior lettore di segnali? Puoi organizzare i feed in cartelle, aggiungere tag, condividere i contenuti sui social senza lasciare la piattaforma. Ci sono diverse alternative per archiviare, mettere in evidenza, smistare gli articoli. E poi Feedly ti suggerisce nuove fonti da seguire, basandosi sui tuoi gusti. Non è forse il miglior feed reader?

Invio Feed RSS completo o anteprima?

Questa è una delle domande storiche. Se lasci il testo intero nel Feed RSS perdi una parte delle visite perché gli iscritti non raggiungono il sito web, rimangono sul proprio programma. Inoltre chi ruba i contenuti attraverso il Feed RSS porta sulla propria content farm l'intero post WordPress.

Scegli come gestire il feed su WordPress.

La mia idea è molto chiara sul tema: meglio pubblicare solo l'anteprima. WordPress consente di lasciare una preview del Feed RSS, basta andare nella sezione lettura del settaggio e spuntare sulla relativa casella.

Come creare Feed RSS su WordPress

Non hai alcun bisogno di generarlo: il Feed RSS si attiva con la pubblicazione degli articoli. Metti online un post e parte il segnale che aggiorna il Feed. Per raggiungerlo devi digitare l'indirizzo www.nomedominio.it/feed/. Inizia più o meno così.

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?><rss version="2.0"
	xmlns:content="http://purl.org/rss/1.0/modules/content/"
	xmlns:wfw="http://wellformedweb.org/CommentAPI/"
	xmlns:dc="http://purl.org/dc/elements/1.1/"
	xmlns:atom="http://www.w3.org/2005/Atom"
	xmlns:sy="http://purl.org/rss/1.0/modules/syndication/"
	xmlns:slash="http://purl.org/rss/1.0/modules/slash/"
	>

In realtà l'universo in oggetto è articolato, WordPress genera diversi segnali. Puoi avere il Feed RSS dei commenti di un singolo post, e quello di tutti i commenti del blog. Per quale motivo? Io uso questa funzione in fase di blogger outreach, quando valuto i blog da inserire in una campagna. O quando studio il target di un determinato settore. Ecco gli indirizzi:

www.example.com/comments/feed/
www.example.com/post-name/feed/

Situazione differente. Ti piace un blog ma non vuoi seguire tutte le sezioni, solo quelle dedicate a determinati argomenti. Lo puoi fare grazie alla funzione per estrarre il Feed RSS di singoli tag e categorie specifiche. Hai tante possibilità, devi solo scegliere. I permalink di questi Feed RSS:

www.example.com/category/categoryname/feed
www.example.com/tag/tagname/feed

Per aiutare gli utenti a seguire il feed migliore puoi utilizzare un plugin come Category Specific RSS feed Subscription che consente di creare un widget ben organizzato con relative icone arancioni ben visibili.

Prova Studio Samo Pro

3 tool per migliorare il flusso

Molti vedono il Feed RSS come una risorsa statica. Non è così, ci sono diverse soluzioni per migliorare l'esperienza utente. In primo luogo puoi aggiungere un'icona nella sidebar: qui c'è il Feed RSS, basta un click per trovarlo. Ma come agevolare l'iscrizione e l'uso da parte degli utenti?

Feedburner

Quella del Feed RSS è una pagina incomprensibile, poco user friendly, ma per rendere tutto più umano puoi iscriverti a Feedburner. Questo servizio appartiene a Google, si trova in uno stato di semi-abbandono ma è la migliore risorsa disponibile per ottimizzare l'interfaccia del Feed RSS.

Feedburner
Il tuo feed dopo il trattamento Feedburner.

Al posto del codice, infatti, hai una pagina con l'anteprima dei post e una serie di pulsanti per aggiungere il segnale ai feed reader. Inoltre potevi aderire al già citato Feedburner e usare l'RSS via email.

feed rss

Esatto, con Feedburner potevi generare un form e chiedere di lasciare il contatto di posta elettronica.

In questo modo il feed viene inviato via email: molti lettori sono legati a questa soluzione e preferiscono sfogliare i tuoi contenuti dal client.

Purtroppo, l'aggiornamento di Feedburner metterà in pausa diverse funzioni di questo strumento come l'invio del Feed RSS via email. Puoi sostituire questo servizio, dopo aver fatto il download dei contatti, con un plugin come Mailpoet.

WordPress SEO by Yoast

Un altro modo per migliorare il tuo Feed RSS? Devi installare WordPress SEO by Yoast, uno dei plugin indispensabili. E non solo perché ti permette di migliorare l'ottimizzazione SEO del blog o del sito web.

Nel menu trovi la voce Rss per aggiungere nel footer dei post un link. O una stringa di testo. Questa soluzione è perfetta per inserire una firma e boicottare l'opera furtiva degli aggregatori di Feed RSS (una piaga).

IFTTT

Questo tool è una miniera d'oro, una risorsa infinita per trasformare il tuo Feed RSS in qualcosa di completamente diverso. Le ricette di IFTTT sono a tua disposizione, puoi piegare gli aggiornamenti al tuo volere.

Ad esempio, puoi suggerire a Feedly di pubblicare su Twitter tutti i contenuti che vanno nei preferiti. O che hanno un determinato tag. Qui trovi un elenco di tutte le combinazioni che chiamano in causa il feed.

Prova Studio Samo Pro

Perché devi seguire i feed altrui?

I grandi blogger ottimizzano maniacalmente il proprio lettore feed. Il motivo è chiaro: questa è la strada principale per individuare le fonti utili.

Per scrivere grandi articoli devo conoscere, devo essere aggiornato e approfondire temi legati al mio lavoro. La conoscenza non nasce da zero, ma prende spunto e si alimenta dalle fonti. Ecco perché il feed è utile.

Se ti occupi di un unico progetto puoi dividere il feed reader in diverse directory che approfondiscono singoli aspetti. Altrimenti ogni cartella è dedicata a un progetto. Le fonti ufficiali di un settore le monitoro su Twitter, attraverso le liste e strumenti come Hootsuite e Tweetdeck.

La tua opinione su questo argomento

Il Feed RSS è una delle risorse più importanti per un blogger. Oggi c'è chi preferisce puntare su Facebook, su Twitter. O magari sulla newsletter. Va bene, sono canali indispensabili. Ma il feed è un punto di riferimento per fidelizzare il pubblico. Soprattutto chi lavora in settori tecnici e informatici. Stai sfruttando tutto questo sul tuo blog? In che modo?

Prova Studio Samo Pro
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI

DIGITAL MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito

Riccardo è un web writer Freelance, autore del blog My Social Web. Si occupa di scrittura online, blogging e copy. Ottimizza i testi per landing page e siti web. Autore del corso online "Imparare a fare Blogging" di Academy Studio Samo.

6 risposte

  1. Ciao, prima di tutto complimenti per i tuoi articoli 🙂
    Ho iniziato solo adesso ad interessarmi dei feed del mio sito e ho notato che compaiono su feedly. Avrei un paio di domande per te…
    1) Per impostare che si veda solo un’anteprima devo andare in Impostazioni>Lettura> e spuntare su “Riassunto” dico bene?

    2) Volevo sapere come fare per aggiungere il classico pulsante dei Feed (da mettere vicino agli altri dei social). Nella personalizzazione del mio tema (Hueman) mi permette di inserire l’icona e mi chiede un url di riferimento… dovrei mettere “nomesito.com/feed” (vedo che si apre una pagina incomprensibile ai più)? O forse devo gestire la cosa tramite un plugin tipo “Feedburner” (ho visto che ce ne sono diversi, se mi potessi indicare quello giusto ti sarei grato)

    Grazie 🙂

  2. Ciao Riccardo/Studio Samo e grazie mille!

    Vorrei creare un’automazione di questo genere:
    Quando un mio contatto linkedin, cambia lavoro, si aggiunge un gsheet una riga con nome cognome.

    é possibile farlo con feed rss? o c’è un modo più semplice?
    grazie in anticipo

    m

  3. Ammetto la mia grossa pecca. In quattro anni di blog ho trascurato la cura dei feed rss e la sto prendendo in mano ora.
    Concettualmente ho capito tutto ma quello che non comprendo è: devo installare un plugin affiché ci sia un invio dal mio blog all’aggragatore rss?
    Ho scaricato il plugin ‘RSS Redirect e Feedburner Alternative’ a tale scopo, ma ogni volta che cliccavo il pulsante di redirect mi compariva un messaggio di errore.
    Ho paura di non capirci più niente…

  4. Ciao, anche io, in fase di aggiornamento del blog stavo valutando i vari canali per poter dare più visibilità e avendo seguito in passato vari feed RSS ero indeciso se implementarli e documentandomi sono capitato su questa pagina. Mi chiedo però, nel 2021 ha ancora senso investire tempo sul feed RSS? (vedo che l’articolo è datato 2016).
    Per mie impressioni “a occhio” la gran parte degli utenti ormai si aspettano di ricevere aggiornamenti in automatico su altri canali che già usano: un post su Facebook mentre curiosano sui social network o magari una notifica push sul telefono.
    Mi chiedo però se questa mia impressione sia supportata da dati reali. Esiste ancora una platea abbastanza vasta di fruitori di questo canale? A dirla tutta anche le stesse e-mail e newsletter quando utilizzate per scopo di svago (escludendo ovviamente gli usi professionali) mi sembrano sempre meno efficaci e utilizzate. Grazie per l’attenzione e complimenti per i vostri utili articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri
digital marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!