Questo è uno dei punti essenziali per chi si occupa di blogging, per chi lavora ogni giorno nel mondo del social media marketing e deve pubblicare contenuti sui social media: come sapere se un’immagine è protetta da copyright? Ovvero, come posso trovare un visual per i post da pubblicare sulle varie piattaforme?

Tutti parlano dell’importanza delle immagini nel visual storytelling, o più semplicemente nella gestione quotidiana delle varie piattaforme di social media. Attraverso una foto ben studiata, con forme e colori giusti, puoi raggiungere l’attenzione e l’interesse del pubblico. Ma non sempre puoi crearla personalmente.

I progetti ben strutturati possono contare su una grafica personalizzata, nella maggior parte dei casi però devi provvedere da solo. Quindi sorge il dubbio: come scoprire se il visual è coperto da copyright? Posso usare un’immagine presa da Google o su un altro sito? No, o meglio: devi fare delle ricerche.

Verificare copyright immagini: un passo importante

In realtà questo è un falso problema perché tu non devi riconoscere le immagini con copyright: a meno che non sia indicata soluzione diversa, magari una licenza Creative Commons, parti dal presupposto che il contenuto è protetto. Quindi non lo puoi utilizzare. Spesso, soprattutto chi inizia a lavorare in questo settore, punta verso un uso spensierato delle immagini e non prevede un budget all’acquisto delle foto: “Tanto le prendiamo da internet, basta fare una ricerca su Google e scaricare quella giusta”.

No, non funziona così. Le immagini appartengono a chi le crea e le foto a chi le scatta, quindi in linea di principio puoi usare solo ciò che hai creato tu. Oggi ci sono diversi strumenti come Canva, che consentono di generare grafiche in poco tempo. Ma spesso hai bisogno di foto con soggetti reali. Quindi, come sapere se un’immagine è protetta da copyright? Ecco i passi più importanti per la tua ricerca online.

Da leggere: copyright e immagini, quello che devi sapere

Come sapere se un’immagine è protetta da copyright?

C’è Google Image che ti aiuta a capire se un’immagine è protetta da copyright o se è creative commons. Devi andare sulla home di images.google.com e cliccare sull’icona della macchina fotografica.

Come sapere se un'immagine è protetta da copyright?

La serp di Google Image.

In questo modo puoi caricare o trascinare un’immagine nel campo di ricerca e avviare una search inversa. Quindi Google non cercherà in base alle keyword che inserisci nella query ma all’immagine che hai suggerito. Ecco, quello che ho indicato nel passaggio precedente è già un buon punto di partenza.

Il motivo: riconosce l’immagine e ti consiglia la fonte. Magari appartiene a uno stock gratis e hai già la conferma della sua natura free. Per ottimizzare i risultati però puoi andare nelle impostazioni e cliccare su ricerca avanzata. Qui c’è una voce dedicata ai diritti di utilizzo e puoi scegliere tra le diverse licenze.

Seleziona quella che preferisci (o quella che ti serve) e così ottieni una cernita dei risultati. Se la foto che hai caricato su Google è creative commons il motore di ricerca te la mostrerà dopo l’aggiunta del filtro.

Come trovare immagini non coperte copyright

Qui puoi scegliere il tipo di licenza.

Per essere sicuro di utilizzare la foto giusta senza andare contro i diritti di un eventuale proprietario ti consiglio di mandare prima un’email. A meno che l’immagine non si trovi su uno dei siti che trovi nel prossimo paragrafo: qui la situazione è chiara, stabilità nero su bianco. Continua a leggere l’articolo.

Come trovare immagini non coperte copyright

Prima sei interessato a come sapere se un’immagine è protetta da copyright. Ora vuoi arrivare a una conclusione e avere foto non protette da copyright. Come procedere? In primo luogo puoi usare i consigli che ti ho lasciato sull’uso di Google Image: Mountain View è un archivio di immagini Creative Commons.

Anzi, è un ottimo archivio. Quindi sfruttarlo al meglio. Poi c’è un’altra soluzione: trovare immagini free o Creative Commons sui siti dedicati. Ce ne sono tanti, ti suggerisco quelli che preferisco:

  • Unsplash
  • Gratisography
  • Pixabay
  • Picjumbo
  • Pexel

Qui trovi tutto, nella maggior parte dei casi parliamo di Creative Commons Zero, un tipo di copyleft che consente di utilizzare l’immagine in qualsiasi modo. Dal sito web ufficiale puoi leggere che il materiale CC0 ti dà la possibilità di: “copiare, modificare, distribuire ed utilizzare l’opera, anche per fini commerciali, senza chiedere alcun permesso”. Pensa che qualche anno fa la Apple ha utilizzato sul proprio sito le immagini prese da Unsplash. Giusto per farti capire la convenienza e la qualità del visual che puoi trovare in queste risorse.

creative commons zero

Verifica la licenza dell’immagine prima del download.

Ultima soluzione per trovare immagini da usare liberamente: le devi comprare. Ci sono una buona quantità di siti con stock photo, immagini che possono essere acquistate a prezzi convenienti. Soprattutto se decidi di acquistarne tante. Non sempre la qualità di queste foto è utile: sono sicuramente ben fatte, ma a volte preferisco quelle dei siti gratis. Sono più naturali, meno definite e banali.

Da leggere: ottimizza le immagini per Google

Tu come scegli le immagini gratis per il web?

Quando mi chiedono come sapere se un’immagine è protetta da copyright io rispondo sempre consigliando i principali siti di immagini gratis. Convengono, hanno foto di qualità e non chiedono denaro in cambio. Verifica sempre la licenza Creative Commons, non tutte sono Zero e a volte devi citare la fonte. O non utilizzare il materiale per fini commerciali. Anche tu lavori così? Hai qualche dubbio?

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.