In Email Marketing

Sempre alla ricerca di buone idee per newsletter, vero? D’altro canto questo è uno dei punti fondamentali del tuo lavoro: nelle strategie di web marketing questo strumento ha un ruolo decisivo, ma nel momento in cui arrivano i primi contatti ti fai la classica domanda. Come ottenere buoni risultati?

Parto da un discorso chiaro: l’email marketing è uno dei passaggi più importanti per ottenere risultati tangibili. Quando crei una lista di contatti ben profilata, di buona qualità, hai un piccolo capitale nelle tue mani. Sono persone che puoi raggiungere senza intermediari, con una realtà diretta e analizzabile in ogni dettaglio.

Sto parlando del messaggio di posta elettronica: semplice e misurabile. Per avere dei vantaggi competitivi da tutto ciò devi andare oltre. Devi sfruttare i contenuti per ottenere dei vantaggi concreti, ecco perché le idee per newsletter sono importanti. Vuoi qualche dettaglio in più? Ecco 6 soluzioni che possono fare la differenza.

Per approfondire: i migliori plugin per fare email marketing

Aumenta il traffico del blog

Tra le idee per newsletter più efficaci questa è la prima: una lista di articoli dedicati al singolo argomento. Se vuoi sfruttare la lista dei contatti, il primo modo è quello di usare un template prestabilito dal programma che hai scelto per elencare dei post. Di solito la strada da seguire è quella della preview: immagine, titolo, estratto. L’essenza del post.

In questo modo puoi aumentare le probabilità di click sui link. Il tema da seguire è quello tematico (una serie di post dedicati a un topic) o dell’aggiornamento settimanale. Ovvero le notizie che hai pubblicato in un determinato periodo. Quest’ultima soluzione può essere utile per grandi portali che pubblicano molti contenuti in una settimana o in un mese, ma rischia di diventare routine e monotonia per il tuo blog.

Metti in evidenza una risorsa

Una soluzione intermedia può essere quella della newsletter dedicata solo a un contenuto: usa l’invio del messaggio per spingere una risorsa, per dare visibilità a qualcosa di specifico. Ad esempio una guida molto importante che hai pubblicato o un ebook che vuoi portare all’attenzione che ti segue.

Mentre la lista di post può essere un appuntamento settimanale o mensile, questa soluzione è straordinaria. Si pianifica nel momento in cui vuoi portare un link o una notizia in evidenza. Usa questa newsletter per tutto ciò che vale la pena portare all’attenzione degli iscritti, senza esagerare.

Affronta un unico argomento

Tra le idee per newsletter c’è questa: usare la scrittura per affrontare un argomento nel miglior modo possibile. Sto parlando di un grande contenuto con tutto ciò che ti serve per dare alle persone un motivo in più per seguirti. Ora mi dirai: perché non fare tutto questo sul blog e sfruttare il potere di un contenuto?

Devi creare un buon motivo per far iscrivere e per fare in modo che i contatti rimangano in ascolto. Come avviene tutto questo? Attraverso la creazione e l’invio di contenuti che nessuno può avere. Se non quelli che si sono iscritti alla lista, questa è l’alleanza che stringi con chi decide di seguirti: contenuti esclusivi.

Crea lista di immagini o video

Quando mi chiedono idee per newsletter cerco di andare oltre il content marketing testuale. Questo vale in tutto ciò che fai sulle pagine web, ma anche nel lavoro di email marketing puoi puntare su questa realtà: crea delle raccolte di visual per arricchire le tue pubblicazioni. Puoi scegliere tra soluzioni differenti:

  • Foto
  • Grafici
  • Video
  • GIF
  • MEME

Cosa fare per dare un senso a tutto questo? In primo luogo pensare sempre all’usabilità e all’accessibilità dei contenuti, quindi aggiungere immagini ottimizzate con tag alt e pesi ridotti al minimo. Poi devi definire un tema: raccogliere visual senza senso per poi pubblicarlo nella newsletter può diventare un’attività inutile.

Definisci le notizie del settore

Pensa alle necessità di un pubblico che deve affrontare ogni settimana un tema in continuo divenire. La newsletter perfetta, in questo caso, potrebbe essere quella di avere tutto ciò che ti serve per essere aggiornato. Non devi cercare ovunque il contenuto, lo puoi trovare in un’unica newsletter.

Allora, cerchi una buona idea per sfruttare questo canale? Fa’ in modo che le persone leggano tutto ciò che serve per informarsi in un luogo. In questo caso devi fare in modo che il tuo contributo faccia la differenza e non sia semplice routine. Ricorda, inoltre, che molti programmi di email marketing (come Mailchimp) permettono di trasformare la newsletter in un contenuto pubblico con permalink.

Questo significa che puoi usare l’URL per promuovere la tua newsletter su social network e pagine web: un’occasione in più per trattare ciò che invii nella lista come un contenuto online. Attenzione, però in questo modo perdi il potere di esclusività: non sono solo gli iscritti a ricevere ciò che hai selezionato con cura certosina. Quindi in qualche caso non ha senso essere iscritti se poi la newsletter la ritrovo sui social.

Crea un contenuto in capitoli

Questo può essere un buon modo per alimentare il tuo lavoro con la newsletter. Anzi, dal mio punto di vista se metti in pratica questa soluzione puoi raggiungere dei buoni risultati. Di cosa sto parlando? In primo luogo devi creare un grande contenuto, qualcosa dal valore inestimabile. Ad esempio un ebook, un corso online, qualcosa che non puoi trovare dietro l’angolo, ecco. Un dono deve poter fare sempre la differenza.

Poi dividi la tua creazione in blocchi. La tua infografica può essere usata in quest’ottica: dividi ciò che hai in capitoli. E invia la tua razione di contenuto una volta al mese, o comunque in momenti specifici. La newsletter è un ottimo strumento per vendere ma soprattutto per fare in modo che le persone ottengano risultati specifici. Senza interferenze, senza rumori di fondo: qui il contenuto può diventare sul serio protagonista.

Da leggere: i modelli di newsletter da seguire

Hai altre idee per newsletter?

Scrivere una newsletter aziendale può diventare un lavoro monotono e ripetitivo. Per questo hai bisogno di spunti e idee per creare qualcosa di nuovo, per dare agli utenti che si iscrivono dei motivi in più per esserci. Non perdere mai quest’obiettivo: alimentare il desiderio di esserci, di rimanere in ascolto della tua newsletter. Ma forse puoi aggiungere qualcosa a questa lista, o magari puoi avere qualche domanda: lascia tutto nei commenti, miglioriamo insieme la tua newsletter lavorando sul content marketing.

Post suggeriti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.