12 statistiche da conoscere sul Visual Content Marketing

12 statistiche da conoscere sul visual content marketing | Studio Samo

Ogni giorno gli utenti online sono bombardati da una grande quantità di informazioni e spesso è difficile riuscire a individuare una fonte attendibile. Per i brand la situazione è ancora più complicata, visto che la competizione è molto alta e il tempo a disposizione delle persone è sempre minore. Questo significa che, se vuoi emergere dalla massa e raggiungere il tuo target, devi fornire dei contenuti di qualità, utili al tuo pubblico e memorabili.

Perfetto, ma come faccio?

Come ho detto più volte, una soluzione efficace è usare i contenuti visivi nelle tue attività di marketing. Infatti, questo particolare tipo di contenuti non solo è elaborato più rapidamente dal cervello umano, ma è anche un ottimo modo per generare visualizzazioni, click e conversioni.

I contenuti visivi giocano un ruolo fondamentale nelle strategie di marketing che i brand usano per promuoversi online e diffondere i loro contenuti sui social network. Basti pensare all’evoluzione che i principali social network hanno subìto negli ultimi mesi: le modifiche di Facebook hanno reso il News Feed ancora più grande e orientato ai video e alle immagini, il nuovo layout di Twitter è simile a Facebook e dà ampio risalto ai contenuti visivi, piuttosto che alle informazioni prodotte dai singoli tweet. Instagram e Pinterest occupano uno spazio sempre maggiore nelle attività degli utenti, tanto che in America Pinterest è il quarto social network più usato.

Quindi, se vuoi ottenere dei risultati dalle tue attività di content marketing, ottenendo traffico qualificato che possa generare conversioni, hai bisogno di far evolvere le tue strategie, passando al livello successivo “visual”.

L’infografica creata da Digital Marketing Philippines ti offre 12 motiviper usare gli elementi visivi nelle tue attività di marketing. Vediamoli insieme.

1) I contenuti visivi ti permettono di attirare l’attenzione di un pubblico targettizzato

Ogni giorno sono pubblicati più di un miliardo di contenuti, tra cui 2 milioni di video e più di 140 milioni di tweet. Con una simile quantità di informazioni giornaliere le aziende e i marketer hanno molto da fare per cercare di attirare l’attenzione dei consumatori sui loro contenuti.

2) I contenuti visivi sono elaborati in modo rapido dal nostro cervello

Il nostro cervello è in grado di processare un numero limitato di informazioni in uno certo momento e i dati che sono elaborati più velocemente tendono ad attirare maggiormente l’attenzione degli individui. Proprio per questo, gli elementi visivi e le immagini sono contenuti più efficaci rispetto ai blocchi di testo. Infatti, il nostro cervello elabora le informazioni visive 60.000 volte più velocemente rispetto al tempo che impiega per decodificare un contenuto testuale.

3) I contenuti visivi costituiscono il 93% della comunicazione umana

La comunicazione umana si basa principalmente su elementi non verbali, basti pensare che il 90% delle informazioni che arrivano al cervello non è verbale. Non a caso il 90% dei recettori sensoriali è concentrato negli nostri occhi e ci permette di elaborare più della metà delle informazioni che riceviamo.

Naturalmente la soluzione migliore è sempre integrare le immagini a testi ben strutturati. In questo modo puoi attirare l’immaginazione e l’attenzione del tuo target.

4) I contenuti visivi generano maggiori visualizzazioni ai tuoi post

Inserendo nei tuoi testi immagini e illustrazioni accattivanti, puoi aumentare le visualizzazioni del 94%. Per esempio, se nei comunicati stampa inserisci delle fotografie, questi otterranno il 14% in più di visualizzazioni, che aumenteranno del 48% se conterranno foto e video insieme.

5) I contenuti visivi che diventano virali ti permettono di ottenere molti link in ingresso

Elementi di visual content marketing come le infografiche, i meme e le citazioni tendono a essere molto virali, generando condivisioni nelle community e sui social network da parte degli utenti che li hanno visualizzati.

Proprio per questo, fai in modo da essere preparato, inserendo il tuo logo e il link alla tua pagina o al sito, in modo che chi vede questi contenuti possa avere informazioni anche sulla fonte che li ha creati.

Questi contenuti visivi dovrebbero essere raggiungibili con un click, che ti permetteranno di ricevere molti link in entrata dalle persone che li condividono. Considerato che più i link sono pertinenti e rilevanti, più sono utili per la SEO, assicurati che i contenuti abbiano le giuste descrizioni e i meta corretti.

6) I contenuti visivi ti aiutano ad aumentare i tuoi follower

E’ innegabile, dei buoni contenuti visivi tendono a generare maggiori like, commenti e condivisioni rispetto agli aggiornamenti di testo. Infatti, quando gli articoli contengono delle immagini interessanti si riscontra un aumento dell’engagement del 37%.

7) I contenuti visivi sono facilmente comprensibili

Quando inserisci in un testo complesso degli elementi che illustrino in forma visiva le informazioni che stai fornendo, il tuo pubblico riesce a comprendere facilmente il tuo messaggio e quindi lo apprezza di più. Più le informazioni sono dettagliate, maggiore sarà l’attenzione del nostro target. Un altro fattore da non trascurare è che gli elementi visivi inducono all’azione.

8) I contenuti visivi possono influenzare le emozioni

Secondo alcuni studi sulla psicologia dei colori, alcune combinazioni di colori sono in grado di generare delle particolari emozioni in chi le osserva. Queste possono influenzare anche le azioni degli individui, incidendo per esempio sulle decisioni di acquisto.

9) I contenuti visivi inducono all’azione il tuo target

Il 40% degli utenti online tende ad avere delle risposte positive nei confronti di immagini e video, piuttosto che per i testi. Le immagini creano dei desideri e motivano le persone a effettuare determinate azioni.

10) I contenuti visivi sotto forma di video sono i più apprezzati

L’85% degli utenti negli Stati Uniti guarda i video online. Nel mondo esistono più di 25 milioni di utenti smartphone, tra questi almeno il 26% guarda almeno un video al giorno online. I video ti permettono di esprimere concetti complessi in modo semplice e comprensibile a tutti e danno informazioni sul contesto d’uso dei tuoi prodotti.

11) I contenuti visivi migliorano l’engagement sui social

Le immagini sui social network performano meglio, prova a pubblicare una notizia sotto forma di link e dopo qualche giorno attraverso l’immagine e vedrai i risultati! Stesso discorso per l’adv:  secondo alcuni studi inserire degli elementi visivi nelle campagne pubblicitarie su Facebook genera un aumento del 65% di engagement anche solo dopo un mese di attività.

12) I contenuti visivi aumentano la permanenza degli utenti targetizzati sul nostro sito

Quando su un sito sono presenti contenuti di buona qualità e interessanti, gli utenti tendono a passare più tempo online. In questo modo riescono a comprendere meglio i messaggi forniti dai tuoi contenuti e imparano ad apprezzare il tuo brand.

12 statistiche da conoscere sul visual content marketing| Studio Saomo

Se i tuoi clienti non sono ancora convinti, mostra loro questa infografica e be visual! 😉

Vuoi diventare indipendente nella creazione delle tue grafiche per il web, ma non vuoi usare programmi complicati e costosi come Photoshop? Scopri il nostro corso di visual content con Canva!

[adrotate banner=”13″]

Vuoi dare una svolta alla tua carriera o innovare la tua azienda?

Scopri il nostro corso in Web & Digital Marketing

54 ore in aula a Bologna o in live streaming

Piaciuto? Condividilo!

L'autore di questo post

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis a…

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Potrebbe interessarti anche...

facebook ads library
Paolino Virciglio

Facebook (META) Ads Library: cos’è e come usarla per l’advertising

La Meta Ads Library, nota anche come Libreria delle inserzioni di Meta, è uno strumento potente e trasparente per marketer e aziende che desiderano avere un impatto significativo sulle loro campagne pubblicitarie su Meta. Questo articolo ti guiderà attraverso le funzionalità principali della Meta Ads Library, mostrandoti come utilizzarla per analizzare, ispirare e ottimizzare le tue campagne.

piano editoriale instagram
Giuliana Curato

Piano editoriale Instagram: come farlo, idee e spunti

Come possiamo fare per emergere tra migliaia di contenuti e assicurarci che il nostro messaggio non solo raggiunga il pubblico desiderato ma che lo coinvolga, lo informi e lo intrattenga nel modo giusto? Ovviamente, creando un piano editoriale strutturato. Scopriamo insieme come!

email marketing automation
Marianna Caravatta

Email Marketing Automation: guida per iniziare

Immagina di poter raggiungere i tuoi clienti con il messaggio giusto al momento giusto, senza dover digitare ogni singola email. Benvenuto nel mondo dell’email marketing automation, dove la tecnologia trasforma la comunicazione in una potente macchina di connessione e conversione. Iniziamo insieme!

musica storie instagram
Giuliana Curato

Come mettere musica nelle Instagram Stories

Le Instagram stories sono uno strumento indispensabile per dare sfogo al nostro estro creativo in modo originale, poiché ci offrono la possibilità di giocare e combinare contenuti visivi e sonori e dare un tocco personale ai nostri contenuti attraverso l’utilizzo della musica. Scopriamo come fare!

google ads ecommerce
Giulia Venturi

Google Ads per e-commerce: strategie, consigli e idee

Hai un ecommerce e hai deciso di promuoverlo con Google Ads? Ottima idea! Ci sono diverse soluzioni interessanti che ti aiuteranno a vendere al meglio: è importante tenere presente che soprattutto per queste tipologie di campagne che sfrutteranno tutta la potenza dell’AI di Google, c’è un importante lavoro manuale da fare. Rimboccati le mani e partiamo!

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti a MakeMeThink, la newsletter di Studio Samo. ✉️ Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.