Spotify Advertising: 3 soluzioni per far conoscere il brand

Se cerchi di aumentare la brand awareness e, allo stesso tempo, le vendite, Spotify Advertising potrebbe fare al caso tuo.
Tempo di lettura: 8 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
spotify advertising

Se cerchi di aumentare la brand awareness e, al tempo stesso, le vendite Spotify Advertising potrebbe fare al caso tuo.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Come ben saprai, Spotify è un servizio di audio streaming apprezzato in tutto il mondo. La cura per i contenuti e la creazione di micro-community hanno contribuito a consacrare Spotify come leader di questa nicchia.

Parlando di advertising digitale, conoscere l’offerta dell’azienda svedese potrebbe rivelarsi interessante in termini di ritorno sugli investimenti e fidelizzazione dei clienti.

Come scoprirai tra poco, avvalersi di questa strategia pubblicitaria può essere redditizia anche nel nostro Paese. Infatti, Spotify ricopre un ruolo cruciale anche nella vita degli italiani, i quali lo utilizzano anche più volte al giorno per ascoltare i brani preferiti.

Addirittura, alcune fonti autorevoli affermano con entusiasmo che in Italia almeno una persona su dieci usa Spotify.

La cosa si fa più intrigante quando si scopre l’effetto che Spotify ha avuto nella sua community durante il primo lockdown. Ma ne parleremo fra poco.

Parlando di Spotify c’è un elemento che è bene sapere fin da subito.

Il vero tesoro che si cela dietro l’azienda è la presenza di varie tipologie di buyer personas. Infatti, possiamo tranquillamente affermare che il vantaggio principale di sperimentare Spotify Advertising è raggiungere target più precisi con pochi click.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Se ti stai chiedendo perché incorporare Spotify Advertising nella strategia aziendale, ti suggerisco di evitare distrazioni e cominciare a scoprire il suo potenziale! 

Una panoramica su Spotify

Se sperimentare l’audio advertising ti sembra un investimento interessante per rafforzare la brand awareness ti propongo di scoprire qualche succosa informazione per capire l’ecosistema di Spotify.

Il servizio svedese ricopre il ruolo di leader nel settore di streaming musicale.

Ciò che rende Spotify un investimento interessante per le aziende è la qualità dell’utenza che la popola l’ecosistema.

Come afferma il fondatore, Daniel Ek  

Nonostante l'incertezza globale del 2020, è stato un anno notevole per Spotify. Gli utenti attivi mensili hanno raggiunto 345 milioni, arrivando al top di gamma, e ora abbiamo 155 milioni di abbonati, che hanno superato tutte le aspettative.

Spotify Financial

Parlare di numeri è sempre noioso, ma conoscere le performance raggiungibili sulla piattaforma è interessante. Specie quando si tratta di investimenti.

In Europa gli utenti sono circa 121 milioni, di cui solo 62 mila sono clienti premium

Fare advertising su Spotify significa raggiungere solo gli utenti che non hanno un abbonamento attivo. 

Ma come abbiamo visto, gli utenti free sono tantissimi! Quindi non c’è motivo di preoccuparsi. 

Spotify e l’impatto sulla vita privata

Investire in una tipologia di advertising così di nicchia potrebbe spaventare l’imprenditore intraprendente e desideroso di far conoscere il proprio brand e aumentare la vendita dei prodotti.

Ciò che contribuisce a rendere Spotify il leader dello streaming audio è senza dubbio la qualità dei contenuti. Per questo motivo non stupisce se in media il 44% degli utenti a livello globale visita la piattaforma quotidianamente!

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Durante il lockdown del 2020 è avvenuto qualcosa degno di nota.

Circa il 55% degli utenti ha preferito investire il loro tempo ascoltando musica direttamente sulla piattaforma. 

Questo risultato è emerso da una ricerca condotta da Spotify. 

La cosa più interessante? Gli utenti dai 16 ai 40 anni hanno fruito dei contenuti disponibili sulla piattaforma.

Spotify Advertising: gli utenti della piattaforma

Come hai visto, gli utenti free in Europa sono circa 121 milioni. Invece in Italia cosa succede?

In un reportage del 2017, Statista.com afferma l’andamento della piattaforma di streaming nel nostro Paese.

 Nel 2017, 4,9 milioni di utenti italiani hanno ascoltato musica o podcast su Spotify. 1,2 milioni di utenti in più rispetto all'anno precedente!

Nel 2019, invece, i dati dimostrano che una persona su dieci è iscritta su Spotify. 

Dunque le premesse per esplorare questa tipologia di advertising digitali sono promettenti.

Spotify Advertising

Spotify advertising: focus sulle buyer personas

L’offerta informativa di Spotify le ha permesso di raggiungere un'audience variegata. 

La diversità di target permette alle aziende di confezionare un messaggio pubblicitario ad hoc. Mentre gli utenti che lo ascolteranno saranno perfettamente in target.

Il vantaggio è quello di prevenire che alcuni utenti possano infastidirsi nell’ascoltare qualcosa che non gli interessa. 

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Spotify ha individuato 5 categorie di buyer personas:

  1. Chi adora l’intrattenimento e gli spettacoli dal vivo;
  2. Chi viaggia o fa il pendolare;
  3. Famiglie con figli;
  4. Gli sportivi;
  5. Gli amanti del tech e gaming.

Audience che adora l'intrattenimento

Spotify è un servizio di streaming musicale. La maggioranza della sua audience è appassionata di intrattenimento dal vivo, amanti dei festival e dei concerti.

Focus sul lifestyle

Per quanto riguarda lo stile di vita, Spotify ha evidenziato che fra i suoi utenti, spiccano 

  • Pendolari;
  • Viaggiatori;
  • Persone che adorano cucinare;
  • Amanti del mangiare - dal junk food alle pietanze più elaborate.

Questa ulteriore dimensionalizzazione permette di trovare punti in comune con il tuo Avatar. 

Sapere che i pendolari sono inclini ad ascoltare contenuti su Spotify potrebbe essere interessante valutare la risposta alla tua proposta.

Inoltre, Spotify ha chiaramente delineato che buona parte dei suoi utenti si occupano di temi legati al food. Se lavori in ambito ristorativo o produci prodotti alimentari potrebbe essere interessante valutare il tasso di risposta di questa utenza.

Il nucleo familiare

Un ulteriore micro-target presente sulla piattaforma sono i genitori con figli e le persone sposate.  

L'audience sportiva

Su Spotify, la nicchia del fitness è più viva che mai. Si contano appassionati del fitness e wellness in generale Spicca anche la categoria dei runners, ma anche chi si sforza ogni giorno di vivere una healthy life. 

Focus su gamers e amanti del tech

Le nicchie Tech e Gaming sono attive sulla piattaforma.

Spotify ha evidenziato con precisione chirurgica la segmentazione del mercato individuando fra i suoi utenti:

  • Early adopters;
  • Gamers [di cui un’ulteriore segmentazione ha individuato i PlayStation users]
  • Smartphone e tablet users [presentando una segmentazione più profonda fra iOS e Android users]

Da leggere: Costruire le Buyer Personas: tecniche e strumenti

Spotify advertising: le 3 tipolgie

Dopo aver individuato le buyer personas presenti su Spotify, parliamo di advertising.

Il paid advertising su Spotify offre tre soluzioni diverse: 

  • Audio: minimo 15 secondi, massimo 30 secondi;
  • Video: Video takeover e sessione sponsorizzata;
  • Display: ovvero i classici banner pubblicitari. Qui troviamo tre soluzione: homepage takeover, mega banner e overlay.

Spotify Advertising: Audio Everywhere

Il pacchetto Audio Everywhere consente di diffondere messaggi pubblicitari dalla durata di 30 secondi

L’advertiser è libero di raggiungere l’audience “su qualsiasi dispositivo, in qualunque ambiente e in ogni momento della giornata.”

Come afferma Spotify nel suo Media Kit, l’azienda ottiene anche un companion banner cliccabile direttamente sull’app. Così facendo, l’utente interessato conosce la tua offerta di mercato con un semplice tocco. 

Creare audio advertising su Spotify

Per quanto riguarda l’audio advertising, Spotify favorisce questa transizione mettendo a disposizione delle imprese professionisti esperti nella comunicazione verbale. 

Questa possibilità offerta da Spotify prende il nome di Richiesta di Voiceover. Per usufruirne basta inviare caricare lo script pubblicitario su Spotify Ad Studio e gli esperti si occuperanno di dare al tuo messaggio una nuova vitalità. 

Usufruire del Voiceover professionale è gratuito.

Da leggere: Social audio, cos'è e come può essere utile per le aziende

Spotify Advertising Audio Everywhere

Spotify Advertising Video: Sponsored Session

Sponsored Session è una soluzione pubblicitaria disponibile solo su dispositivi mobile: smartphone e tablet. 

La Sponsored Session ti consente di offrire al tuo pubblico 30 minuti di ascolto senza interruzioni in cambio della visione del video del tuo brand. 

Successivamente appare un banner pubblicitario per invogliare l’utente a scoprire la tua offerta.

Spotify Advertising Sponsored Session

Spotify Advertising Video: Video Takeover

A differenza della precedente, Video Takeover non elimina le sponsorizzazioni dall’app. 

Video Takeover propone all’utente un’esperienza visuale coinvolgente, incitandolo all’azione grazie alla presenza di banner grafici. 

Spotify ha evidenziato che

Questo formato vanta tassi di viewability leader rispetto ai benchmark del settore.

Spotify

Da leggere: 5 passi per una video strategy di successo

SPOTIFY ADVERTISING VIDEO TAKEOVER

Spotify Advertising: Display

La pubblicità display è ideale per attirare l’attenzione dell’utente grazie ad una grafica accattivante.

Fanno parte del display advertising:

  • Overlay: disponibile nelle versioni mobile e desktop;
  • Homepage Takeover: visibile solo su desktop;
  • Leaderboard: disponibile solo nella versione desktop.

Overlay

Personalizza il ritorno dal break pubblicitario con il messaggio del tuo brand.

Overlay è l’unica pubblicità Display disponibile anche per versione mobile. 

Una volta aperta l’app di Spotify, l’utente vedrà il tuo banner pubblicitario. L’obiettivo è incrementare l’awareness del tuo brand.

Per far sì che accada, Spotify garantisce la visione in modalità a schermo intero. 

Per interrompere la visione pubblicitaria, l’utente ha tre possibilità

  • Attendere 30 secondi;
  • Cliccare sulla X;
  • Interagire con l’annuncio.

Homepage takeover

La seconda tipologia di banner disponibile con Spotify Advertising è chiamata Homepage Takeover.

Questa soluzione grafica è disponibile solo su desktop

L’ad si colloca nella parte superiore del sito. La posizione strategica del banner permette al brand di catturare l’attenzione dell’utente che naviga nella home. 

Nel banner puoi inserire una CTA, in modo da indurre il prospect a conoscere il tuo prodotto. 

Homepage takeover offre visibilità per 24 ore.

Spotify Advertising Homepage Takeover

Leaderboard

L’ultima soluzione pubblicitaria di tipo display è chiamata Leaderboard. Anche in questo caso, è visibile solo nella versione desktop.

Leaderboard si colloca nella parte inferiore della pagina web. 

L’inserimento della CTA induce l’utente ad approfondire la conoscenza del prodotto. 

A differenza di Homepage Takeover, l’annuncio creato con Leaderboard è visibile solo per 30 secondi. Dopo tot minuti l’utente vedrà nuovamente il tuo banner.

Spotify Advertising Leaderboard

Spotify Advertising: Sponsored Playlist

L’ultima tipologia di advertising presente su Spotify è nota come Sponsored Playlist. 

Con Sponsored Playlist puoi 

Associare il tuo brand alle playlist di maggior successo di Spotify. 

L’obiettivo è incrementare la brand awareness. 

Una volta scelta, Spotify ti suggerisce le playlist più affini al tuo brand. Così facendo entrerai da subito in connessione con gli ascoltatori della playlist.

SPOTIFY ADVERTISING: SPONSORED PLAYLIST

La playlist di Barilla

Parlando di branding e awareness, un esempio eclatante è Barilla.

Nella strategia pubblicitaria l’azienda italiana ha incluso la creazione di playlist

Lo scopo delle playlist è accompagnare il cliente nella preparazione della pasta… Rendendo l’attesa un momento piacevole e divertente.

La strategia di Barilla è semplice. Una volta trovati i formati di pasta più usati nelle case italiane, l’azienda ha creato 8 playlist musicali.

Questa strategia di marketing è stata accolta dal pubblico italiano e ha contribuito a far parlare dell’azienda. 

Spotify Advertising: crea la tua prima campagna

Una volta scoperte le tipologie attuabili con Spotify advertising possiamo delineare una strategia. 

Per creare la tua prima campagna pubblicitaria su Spotify è necessario definire gli obiettivi da perseguire grazie all’advertising. 

Spotify si è evoluto al fine di offrire tre obiettivi specifici e facilmente raggiungibili dalle imprese:

  1. Brand Awareness;
  2. Maggiore intent to buy;
  3. Promozione di concerti e contenuti musicali. [Quest’ultimo obiettivo è stato pensato per agevolare artisti e case discografiche.]

Settare le informazioni demografiche

A livello di setting, Spotify permette di targettizzare perfettamente l’audience da raggiungere con la pubblicità.

  1. Buyer personas: ascoltatori di podcast, amanti dell’intrattenimento, genitori con figli, fan dello sport, appassionati di tecnologia e videogames;
  2. Demografiche: sesso, età, stile di vita;
  3. Geolocalizzazione:ottimizza l’ad raggiungendo il pubblico di un determinato Paese o città;
  4. Ora del giorno: decidi l’orario specifico in cui mandare in onda il tuo messaggio. 

Scelta della piattaforma

Con Spotify personalizzare l’ad è facile. La piattaforma consente di decidere in anticipo su quale tipo di dispositivo visualizzare il messaggio pubblicitario.

  1. App: la tua pubblicità è visibile solo su app.
  2. Piattaforme connesse: permetti di visualizzare l’ad su Smart TV, Xbox, PlayStation, auto;
  3. Sistema operativo: puoi scegliere se mostrare l’ad solo su Windows, Android, iOS o tutte;  
  4. Dispositivo;
  5. Operatore.

Targeting efficace: preferenze d’ascolto

Per ottenere una targettizzazione perfetta puoi influire sulle preferenze di ascolto delle tue buyer personas. Così facendo l’audience giusta il tuo messaggio pubblicitario. 

Le campagne che includono il playlist targeting generano un intenzione d’acquisto 2,1 volte superiore rispetto alle campagne che non lo includono.

Nielsen - Brand Effect On Spotify

Per farlo Spotify propone tre soluzioni:

  1. Target all music: non effettui una distinzione fra generi musicali. Chiunque può ascoltare il tuo messaggio. 
  2. Genere musicale: Scegliendo fra 25 generi - e più di 10 sottogeneri - l’ad colpirà un audience specifica; 
  3. Categorie di Playlist: sono disponibili 23 categorie diverse in cui incontrare la tua audience. Le più note: chill, focus/study, travel, kids, party. Molte playlist riguardano il mondo sportivo: yoga, running, workout e biking.

Da leggere: Le 5 tecniche per rendere la pubblicità persuasiva secondo David Ogilvy

Spotify advertising: i risultati delle aziende

Nel suo Media Kit, Spotify offre una overview sui risultati pubblicitari conseguiti dalle aziende. 

Con Spotify, gli inserzionisti riscontrano un notevole aumento delle metriche del brand, su scala globale e in numerosi mercati verticali.

Come puoi vedere, cominciare a sporcarsi le mani sulla piattaforma può produrre risultati interessanti.

Per raggiungere il massimo è preferibile sperimentare una sinergia fra le diverse tipologie di advertising. Così facendo è possibile raddoppiare i risultati pubblicitari.

Ora tocca a te

Come hai visto, attraverso Spotify Advertising è possibile raggiungere la tua audience in maniera scientifica. L'ecosistema della piattaforma è popolato da diversi target con interessi variegati.

Dunque confezionare un corretto messaggio pubblicitario per sollecitare un'azione nelle tue buyer personas è possibile.

Ora non ti resta che sperimentare la tua strategia e valutare la risposta del tuo pubblico.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI

DIGITAL MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Silvia Della Maestra

Silvia Della Maestra

Silvia è una web writer e copywriter. Lavora in un’azienda di arredamento come media buyer e copywriter. Si occupa principalmente di ads, strategy e di tutto ciò che riguarda il copywriting adattato al mondo digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri
digital marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!