Descrizione dei prodotti per l'e-commerce: 8 consigli per contenuti che funzionano

Quanto è importante la descrizione dei prodotti per l'e-commerce? Tantissimo! Scopri come ottimizzare al meglio le tue descrizioni e aumentare le conversioni!
Tempo di lettura: 8 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
descrizione prodotti ecommerce

La descrizione dei prodotti per l’e-commerce è davvero così importante?

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Certo! Descrivere al meglio i prodotti presenti sul proprio e-commerce deve far parte di un’ampia strategia di copywriting e content marketing, che sia in grado di portare i clienti a concludere un acquisto.

Lo scopo della descrizione di un prodotto è fornire ai propri clienti una ragione valida sul perché valga la pena spendere dei soldi per acquistarlo.

Non solo, le informazioni presenti all’interno della descrizione dei prodotti per l’e-commerce sono necessarie anche per riuscire a fornire ai clienti una panoramica più completa sull’oggetto proposto, descrivendo caratteristiche principali e vantaggi.

Eppure, nonostante l’importanza della descrizione dei prodotti per l’e-commerce, non è un errore insolito quello che si denota in diversi negozi online, ossia il creare una descrizione: anonima o peggio ancora copiata da quella fornita dal brand o casa madre, oppure poco accattivante e funzionale alla vendita.

Ma come scrivere delle buone descrizioni di prodotti per l’e-commerce? Vediamolo insieme in questa guida dedicata!

La differenza tra una buona e una cattiva descrizione dei prodotti e-commerce

Cosa rende la descrizione di un prodotto “cattiva” e cosa invece permette di considerarla “buona”?

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Sicuramente, una descrizione buona o cattiva, viene determinata dal settore di appartenenza, dal target di riferimento, dal prodotto che si vuole vendere.

Non esiste una formula univoca, ma solo delle pratiche ottimali, che permettono di creare la migliore descrizione possibile in relazione al prodotto, al cliente e al brand che lo propone.

Ci sono casi in cui, se un prodotto è abbastanza esplicativo, come ad esempio una maglia bianca da uomo, non è necessario usare la fantasia o creare descrizioni pindariche che non sono utili a nessuno.

In altri casi, invece, quando si parla di prodotti peculiari e destinati a un target ristretto di appassionati, una descrizione più approfondita risulta essere necessaria per convincerli che quello è il prodotto idoneo per svolgere una determinata attività o per soddisfare un’esigenza.

Una “cattiva” descrizione dei prodotti dell’e-commerce, dunque, è quella scritta senza pensare al cliente, al prodotto e al tone of voice del brand.

Le descrizioni: copiate, banali, senza informazioni davvero utili, eccessivamente complesse da comprendere, fine a sé stesse, non aiutano a vendere né aiutano il cliente a fare una scelta.

Una buona descrizione è quella che né più né meno dà all’utente ciò che desidera sapere su un determinato prodotto.

Ti do un consiglio: se leggi la descrizione di un prodotto ma hai ancora delle domande a cui non hai ricevuto risposta, oppure ti senti confuso da quanto descritto, allora quella è una cattiva descrizione.

Leggi anche: 20 Errori ecommerce da evitare per vendere di più

Perché scrivere una descrizione accurata aiuta ad aumentare le conversioni?

Scrivere in modo accurato una descrizione dei prodotti per un e-commerce è un mezzo importante per riuscire ad aumentare le conversioni e di conseguenza le vendite.

Facciamo un esempio, un cliente giunge sul tuo sito e vede un bell’orologio.

Gli piace il design e lo stile, ma non sa nient’altro di quel prodotto perché la descrizione non gli dice nulla su: movimento, vantaggi, lunghezza del cinturino, materiali di costruzione, tipo di chiusura, ecc…

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Pieno di dubbi, il cliente nonostante gli piaccia l’orologio visivamente, non sa se davvero può fare al caso suo, e per questo motivo evita di comprarlo per paura di fare un acquisto che non lo soddisfi.

Leggi anche: Copy e microcopy per e-commerce: per i contenuti di pagine e prodotti

Quando invece il cliente arriva sul tuo e-commerce, vede l’orologio che gli piace e trova una bella descrizione che gli sottolinea: qual è il movimento, la comodità del cinturino, i materiali, la resistenza all’acqua ecc…e altri dettagli specifici, si convince più facilmente a portare a termine l’acquisto, perché sa che quel prodotto soddisfa le sue esigenze e richieste.

Dunque, scrivere una descrizione accurata di un prodotto aiuta il cliente a prendere una decisione sull’acquisto o meno. È una parte essenziale del processo d’acquisto, insieme a tanti altri fattori, che non può essere elusa.

Scrivere una descrizione in modo corretto, con la giusta dose di informazioni, di passione e una buona capacità di persuadere l’utente all’acquisto, aumenterà le vendite dell’e-commerce e lascerà gli utenti più soddisfatti. 

8 metodi per una descrizione dei prodotti per l'e-commerce persuasiva

Scrivere una descrizione dei prodotti per l’e-commerce, come abbiamo visto, richiede molta attenzione alle esigenze dei clienti e a diversi fattori che permettono di aumentare le vendite e anche la visibilità del prodotto.

Per riuscire a creare una descrizione dei prodotti ottimale e persuasiva per il tuo e-commerce abbiamo deciso di illustrarti 8 consigli da tenere sempre a mente!

Definisci il profilo dei tuoi acquirenti

Il primo passo per scrivere una buona descrizione prodotti è comprendere e delineare il profilo degli acquirenti potenziali per un determinato prodotto.

Quando scrivi una descrizione immaginando una folla di acquirenti enorme e variegata, alla fine questa diventa nebulosa, in quanto finisci per non rivolgerti a nessuno.

Dunque, le descrizioni migliori si rivolgono direttamente a un specifico pubblico di destinazione. Devi pensare di rispondere alle loro domande, come se stessi in negozio a parlare direttamente con loro.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING

Leggi anche: Costruire le Buyer Personas: tecniche e strumenti

Questo ti da la possibilità di scegliere le parole migliori che colpiscano maggiormente l’attenzione del tuo acquirente ideale.

La costruzione di una buyer persona di riferimento, dunque, ti offre la possibilità di scrivere una descrizione migliore, mirata e che raggiunga più facilmente il risultato ossia: la vendita.

Quando scrivi la descrizione del prodotto allora immagina il tuo acquirente ideale e scegli le parole in base a ciò che lo può indurre all’acquisto.

Funzionalità e vantaggi per motivare l'acquisto

Conoscere bene le tue buyer personas è essenziale, in quanto ti permette di prevedere quali sono le motivazioni o preoccupazioni che lo portano all’acquisto di un determinato prodotto.

Questa conoscenza di base, ti aiuta a inserire all’interno della descrizione del prodotto i vantaggi e le funzionalità che sono in grado di motivare l’acquisto.

Se ad esempio vendi un paio di scarpe sportive, il cliente non vuole conoscere solo il marchio e il numero, ma anche tutti i vantaggi che può ottenere come: una suola comoda per riuscire a fare sport per tante ore senza problemi ai piedi, il vantaggio di una intersuola che offre una maggior ammortizzazione, la descrizione della flessibilità e comfort in riferimento a uno stile di vita sportivo ecc…

Questi vantaggi sono tutti legati alla buyer personas di riferimento per quel prodotto e quindi andranno a colpire le reali esigenze del cliente che ha bisogno di una scarpa per praticare sport.

Unire al meglio i vantaggi con le funzionalità e caratteristiche tecniche dei prodotti, in riferimento alla propria buyer personas, permette di ottenere dunque il massimo delle conversioni, in quanto ti aiuteranno ad attirare il tuo pubblico di destinazione convincendolo a fare un acquisto.

Usa le parole sensoriali

Le parole sensoriali possono aiutare, in alcuni casi, ad aumentare l’appetibilità di un prodotto. Naturalmente, bisogna fare molta attenzione a quelle che si usano e a come si inseriscono nel testo.

Se però vuoi creare una descrizione che sia non solo utile ma anche persuasiva, l’uso corretto di alcune parole potrebbe aiutarti a migliorare il tuo copy.

Leggi anche: Parole e frasi persuasive nel copywriting: le più usate ed efficaci

Secondo David Ogilvy, ci sono alcune parole in grado di aumentare la persuasione di una descrizione.

Tra le parole che possiamo citare ci sono: Sorprendente, Rivoluzionario, Magico, Sensazionale, Nuovo, Innovativo, ecc…

Le parole sensoriali potrebbero essere usate anche in modo tale da descrivere il prodotto ma in modo implicito anche l’acquirente.

Per esempio, hai in vendita un orologio e lo descrivi come: elegante o sportivo, oppure audace o raffinato. In questo modo, non hai solo descritto l’orologio ma anche come si avvertirà l’acquirente indossandolo.

Crea un tono di voce che ti identifichi

Un altro aspetto importante è il tone of voice del marchio, questo dev’essere rispettato anche all’interno delle descrizioni.

Ad esempio, se hai un brand con un tono di voce frizzante e giovanile, anche la descrizione del prodotto deve rispecchiare queste caratteristiche.

Se invece sei ironico, potresti usare un po’ di ironia anche all’interno delle descrizioni.

Se il tuo brand è sensuale, anche le tue descrizioni dovranno esserlo.

Leggi anche: Tone of voice del tuo brand: come definirlo e perché

Naturalmente, il tono di voce si deve integrare al meglio con una descrizione efficace e significativa del prodotto.

Unendo questi due aspetti, l’acquirente si sentirà parte del marchio e maggiormente attratto dal prodotto.

Dunque, sebbene sia sempre consigliato fornire informazioni tangibili sul prodotto, è giusto anche che la descrizione si adatti perfettamente al tono of voice del brand e di conseguenza agli acquirenti.

Cura la leggibilità dei contenuti

Un aspetto molto importante nelle descrizione è dato anche dalla leggibilità dei contenuti. 

I contenuti del sito devono essere il più possibile leggibili sia dal PC sia dallo smartphone. Avere una bella descrizione che però si fatica a leggere è davvero uno spreco di risorse e di energie.

Se è possibile ricorda sempre di usare gli spazi tra le frasi e di includere un elenco puntato per i vantaggi e le caratteristiche principali del prodotto.

Leggi anche: UX writing e microcopy: cosa si intende e quando sono utili

I dettagli sono importanti, e gli elenchi puntati spesso si presentano come una soluzione ottimale per permettere all’acquirente di vedere in modo chiaro e coinciso le informazioni di cui ha bisogno.

Infine, oltre agli spazi tra il testo e gli elenchi puntati, puoi usare anche: il corsivo e i grassetti per evidenziare alcuni aspetti importanti del prodotto.

Ottimizza il contenuto per i motori di ricerca

Una buona descrizione ha in primo piano importanza per l’acquirente, ma diventa essenziale anche per la SEO dell’e-commerce e il suo posizionamento sui motori di ricerca.

Le parole chiavi inserite all’interno delle descrizioni dei prodotti aiutano il posizionamento della pagina per determinati intenti di ricerca.

Ad esempio, se si sta cercando: orologio sportivo XXX, usare questa parola chiave e le sue correlate nella descrizione del prodotto (sempre con attenzione alla leggibilità del testo) può migliorare le possibilità di posizionamento della pagina.

Il consiglio è di inserire le parole chiave principali per un prodotto:

  • Nel titolo della Pagina
  • Nella meta description della pagina
  • Nel TAG Alt delle immagini
  • Nella descrizione del prodotto

Naturalmente, l’uso delle parole chiave nella descrizione, non deve pregiudicare la qualità del copy e del testo che dev’essere prima di tutto improntato ad aumentare le conversioni dell’utente.

Leggi anche: SEO per e-commerce: 4 cose fondamentali da sapere

Sfrutta la riprova sociale

Un altro strumento molto importante per riuscire a condurre i potenziali clienti a fare un acquisto è usare all’interno delle descrizioni dei prodotti anche la riprova sociale.

La prova sociale, ossia l’opinione degli utenti che hanno fatto un acquisto, può essere un buon approccio per aumentare l’appetibilità del prodotto.

Ad esempio, potresti includere la citazione di una recensione fatta da un cliente all’interno della descrizione, oppure potresti inserire frasi come “Il Preferito dai clienti” o “Il recensito più positivamente dalla stampa”.

Leggi anche: Come migliorare la riprova sociale su Instagram

Se vendi un prodotto che ha vinto dei premi oppure ottenuto dei riconoscimenti, o delle certificazioni, sicuramente è molto importante inserirli all’interno della descrizione, al fine di convincere l’utente che l’acquisto che sta facendo è davvero pronto a soddisfare le sue aspettative.

Usa al meglio le immagini insieme alla descrizione

Le parole sono importanti, eppure il 63% degli studi dimostrano come i consumatori ritengano le immagini uno dei motori principali che li conduce a concludere l’acquisto.

Unire una buona descrizione alle immagini oppure a un video, dunque, può essere la formula vincente per riuscire a ottenere il massimo da entrambi gli strumenti.

Sempre in base al tuo brand e al prodotto che vendi, potresti applicare una descrizione breve per ogni immagine.

Oppure inserire la descrizione del prodotto all’interno di un video che permette di vedere come metterlo in funzione.

Leggi anche: Come migliorare e ottimizzare le immagini di un ecommerce

Il consiglio, dunque, è di integrare sempre la descrizione a un uso corretto dei supporti multimediali, che si rivelano essenziali per concludere una vendita e generare conversioni.

Certo, anche se le descrizioni sono integrate alle immagini, non dimenticare per la SEO e anche per i non vedenti o ipovedenti, una parte descrittiva nel corpo della pagina per riuscire a raggiungere al meglio tutti i tuoi clienti.

Conclusione

In conclusione, ricorda sempre che una buona descrizione del prodotto è in grado di comunicare le giuste informazioni ai clienti.

Devi sempre concentrarti su ciò che può “parlare” meglio al tuo pubblico, fornendogli la risposta alle principali domande che si possono porre in fase di acquisto.

Per riuscire a comprendere l’efficacia di una descrizione puoi anche effettuare degli A/B test verificando quale sia la strada migliore da perseguire.

Ovviamente ci saranno sempre alcune eccezioni alla regola, l’importante è che ti concentri al fine di realizzare il miglior contenuto per il tuo cliente.

Ricordati di essere sempre chiaro e non troppo enigmatico nelle descrizioni, e una volta che avrai trovato la formula che funziona per il tuo brand, seguila senza esitazione per migliorare le conversioni grazie alla giusta descrizione del prodotto.

Corso completo in WEB & DIGITAL MARKETING
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI

DIGITAL MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Silvia Faenza

Silvia Faenza

Silvia lavora dal 2015 come content writer e ghostwriter freelance principalmente in ambito economico, digital marketing ed e-commerce. Si occupa della scrittura di contenuti ottimizzati per blog, giornali web e shop online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri
digital marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!