Tu sai cosa significa scrivere una grande headline, vero? Il titolo di un articolo può fare la differenza, può dare una marcia in più ai tuoi contenuti migliori. Le persone prendono decisioni istintive, leggono le informazioni che trovano nella serp e cliccano sul risultato più utile dal loro punto di vista.

Nella maggior parte dei casi regna il posizionamento nella serp, ecco perché è così importante lavorare su una buona ottimizzazione SEO. Ma poi entra in gioco il lavoro di un copywriter per organizzare tag title e meta description. Ovvero due stringhe di testo che possono influenzare le scelte del potenziale lettore.

Lo stesso vale per le condivisioni sui social. La tua headline diventa un’arma potente per convincere le persone a cliccare, a condividere e a commentare i tuoi contenuti. Il successo di un articolo dipende anche dall’equilibrio che riesci a creare nel titolo, un equilibrio ben organizzato tra informazioni utili per capire l’argomento del post ed elementi utili per attirare l’attenzione del lettore. Ecco un esempio:

Ho aggiunto “indispensabili” per dare urgenza al titolo e suggerire curiosità al lettore. Sono utili questi plugin? No, sono quelli che devi avere assolutamente e che non puoi ignorare. Ecco, il lavoro su una buona headline deve puntare anche a questi equilibri. Ma se l’esperienza di copywriter è indispensabile, il web mette a disposizione una serie di tool decisivi (e gratis!) per scrivere un buon titolo. Io ne ho selezionati cinque.

1. Content Ideator

copy

Generare l’idea per un contenuto con un click. Questa è la promessa che trovi sul sito ufficiale di Content Ideator, un tool che ti permette di trovare un titolo attraverso un’operazione semplice. Semplicissima: inserire una keyword nella barra di ricerca. Vuoi iniziare anche tu a scrivere buone headline con questa risorsa? Ecco il sito ufficiale: www.contentforest.com/ideator.

2. Title tag preview tool

titolo

Quando l’headline diventa tag title devi rispettare delle regole precise. Ad esempio devi inserire le keyword più importanti per suggerire a Google i concetti fondamentali del tuo contenuto. Ma devi anche rispettare un certo numero di battute per evitare che nella serp il tuo titolo venga troncato. Ecco, questo tool ti aiuterà a capire se la lunghezza del tag title è quella giusta. Il link ufficiale: www.moz.com.

3. Content Row

title

Un linkbait title generator, un generatore di headline perfette per catturare l’attenzione dei tuoi colleghi, delle persone che devono assolutamente leggere, condividere, commentare e linkare i tuoi contenuti. Ecco cosa è Content Row: un tool semplice da usare, da avere sempre nella cartella dei preferiti. Il link da conservare e condividere con gli amici: www.contentrow.it.

4. CoSchedule Headline Analyzer

coschedule

Uno strumento interessante, utile per analizzare e migliorare il tuo titolo da punti di vista differenti. Anche in questo caso basta un attimo per dare il via all’analisi: inserisci la tua headline e premi invio. CoSchedule Headline Analyzer ti restituisce una serie di risultati che vanno dal conteggio delle parole e delle battute alla scelta dei termini. Perfetto per le headline anglofone, meno per quelle italiane. Il link ufficiale: www.coschedule.com.

5. Content Idea Generator

portent

Uno dei tool che preferisco e che riesce a ottenere i migliori risultati. Motivo? Quello che viene presentato è una sorta di report diviso per punti precisi, hai una spiegazione puntuale dell’headline. Funziona bene anche per i titoli da tradurre in italiano, lo uso spesso. Soprattutto quando le idee scarseggiano. La pagina ufficiale: www.portent.com.

La tua opinione

Gli strumenti che ho elencato possono essere utili per trovare buone idee, per ottimizzare i tuoi titoli, per rispettare alcune regole imposte dai motori di ricerca. Ma alla base c’è sempre la tua abilità di sintetizzare in un’unica stringa di testo tutte le aspettative del pubblico, la tua creatività, la tua conoscenza del pubblico di riferimento.

Ci sono diversi elementi che catturano l’attenzione del lettore come le immagini o il primo paragrafo (ne parlo anche nel video corso di blogging) ma i titoli sono sempre il primo punto da ottimizzare se vuoi attirare l’occhio del pubblico.

Ci sono dei modelli che ti possono aiutare, ci sono delle strade definite. Come quella della lista puntata o del tutorial che prevedono dei titoli ben collaudati (tipo il titolo di questo post). Ma c’è sempre spazio per migliorare le tue headline. Ecco, questi strumenti ti aiuteranno a lavorare in questa direzione. Tu vuoi aggiungere qualcosa? Magari la tua esperienza nel campo delle headline? Tu cosa usi? Solo la tua creatività?

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Comments

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.