In Web Marketing

Il web è ricco di professioni che catturano l’immaginazione di chi si affaccia in questo settore e il digital strategist è, di sicuro, una di quelle figure che può diventare un riferimento per chi desidera mettere le proprie competenze al servizio della produttività, del miglioramento aziendale.

Il rischio è quello di creare confusione tra le specializzazioni. C’è il consulente di web marketing che rappresenta lo step di riferimento, una sorta di arrivo generico. Poi troviamo il SEO specialist, il social media manager e decine di specializzazioni più o meno consistenti.

Cosa fa il digital strategist? Qual è il suo ruolo all’interno di un equilibrio dedicato alla strategia comunicativa? In questo articolo provo a fare il punto della situazione, ben consapevole del fatto che ci sarà bisogno del tuo aiuto, nei commenti, per raffinare e migliorare la definizione iniziale.

Chi è e cosa fa un digital strategist: spiegazione

Nel marasma delle combinazioni e delle nomine professionali, quella dello stratega è sicuramente centrale. Ma di cosa stiamo parlando? Il digital strategist è la figura che disegna la strada da seguire rispetto a tutto ciò che implica l’uso di strumenti digitali. Che siano sul web o meno.

Questa definizione è molto importante perché si lega alla vecchia diatriba: qual è la differenza tra web e digital marketing? Semplice, la prima sfera riguarda solo (per modo di dire) ciò che si muove tra le maglie della rete, quindi che si delinea online. La seconda abbraccia un’area più ampia.

Come quella della realtà aumentata o degli strumenti di geolocalizzazione che inviano notifiche quando l’utente si trova in determinate zone. Insomma, il concetto è chiaro: il digital strategist non si ferma al www ma si occupa di tutto ciò che ragiona in termini di codice binario.

Da leggere: le migliori strategie di web marketing

Cosa studiare e sapere per avere possibilità?

Un professionista deve lavorare su tre piani: esperienza su campo, sperimentazione e formazione. Questo vale per chi si occupa di copywriting e di search engine optimization. Però un digital strategist ha delle responsabilità in più, non puoi specializzarti e lavorare solo su un punto.

L’abilità principale di questa figura è la capacità di tracciare, definire, impostare e monitorare una campagna di promozione sui canali digitali. Per questo le sue competenze devono essere spalmate su tutti i passaggi necessari per dare a un’azienda, un libero professionista o un’organizzazione le risorse necessarie. Forse per questo è una delle professioni più ambite.

L’approccio multidisciplinare è quello che serve a un digital strategist, deve conoscere il funzionamento di tutti i canali necessari alla promozione. Compresi vantaggi, svantaggi, ripercussioni e KPI da monitorare per poter valutare il buon andamento di una strategia digitale.

Come si diventa esperto di strategia digitale?

Il primo passo che devi mettere in gioco per diventare un professionista affermato in questo settore: gavetta. Trova lavoro in una web agency specializzata in progetti di ampio respiro, in modo da poter fare esperienza reale. Ruba il lavoro da chi ha più competenze di te.

E studia, ma non senza una buona linea guida. Chiaro che un digital strategist deve sapere tutto per poter scegliere gli strumenti giusti in una determinata situazione. Però deve avere prima una buona base teorica anche in termini di organizzazione dei flussi di lavoro. Non solo rispetto a teorie di vendita, ottimizzazioni SEO e struttura necessaria per fare email marketing.

Cosa fa nel concreto questa figura professionale?

Studia bene la condizione iniziale, affronta il brand in questione e lo contestualizza rispetto al momento e alle circostanze. L’analisi della concorrenza è importante e dall’insieme di questa ricetta arriva la strategia digitale che deve essere messa in campo. Con tutte le attenzioni per individuare le figure necessarie per portare in atto le azioni. E infine devi valutare tutto.

Ciò che è stato fatto deve essere analizzato per poi ricominciare. Il lavoro del digital strategist non riguarda solo la messa in atto delle idee: questa è la prima parte, quella più semplice. La fase complessa riguarda cosa fare per migliorare i risultati ottenuti. E modificare per evitare gli esiti negativi. La vera abilità di questo professionista è nell’evoluzione.

Per approfondire: ottimizzare e aumentare la brand awareness

Vuoi migliorare la definizione di digital strategist?

Come anticipato nei primi paragrafi, c’è bisogno del tuo contributo e di un’esperienza diversa. Un esperto di strategia digitale può essere incluso in questi passaggi? Sono quelli che ho elencato i punti indispensabili per trovare lavoro in quest’ambito? Come possiamo migliorare?

Lascia un commento e aiutami a dare una definizione più esatta possibile del lavoro di digital strategist, evidenziando i punti di forza che ha questa figura in uno scenario completo.

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.