Programmi per fare video: le ultime novità tra i tool online

Programmi per fare video
Indice dei contenuti

Ci sono programmi per fare video pensati per chi si occupa di web marketing e attività sui social? In realtà sì, puoi avere una buona scelta a disposizione perché c’è una grande attenzione a questo aspetto. I contenuti visual sono al centro delle attenzioni di chi cura strategie di content marketing.

Motivo? I video funzionano bene sul web, in particolar modo sui social network come Instagram e Facebook. Questo vuol dire impostare un calendario editoriale pensando anche a come creare video di qualità. La soluzione? Puoi usare i classici programmi come Movie Maker per Windows

Ci sono anche Final Cut Pro o iMovie per Mac. Però oggi sono disponibili decine di applicazioni online e su smartphone per il montaggio. Ecco i migliori programmi per fare video su internet.

Studio Samo Pro Minidegree

Lumen5, video maker per social video marketing

Un grande nome per iniziare questa lista di tool per il montaggio dei filmati online. L’aspetto interessante di quest’applicazione: puoi inserire immagini e video di tua proprietà, oppure scegliere ciò che si trova nell’archivio. Puoi scegliere il formato adatto ai social e la musica di sottofondo.

Poi ci sono i vantaggi di chi ha deciso di acquistare un account pro: togli la slide finale, scegli nuovi formati, modifichi quelli vecchi. Insomma, è un tool completo per creare video online.

Da leggere: meglio fare Video Marketing su Facebook o YouTube?

Headliner, programma per creare video online

Impossibile fare a meno di questo tool, uno dei migliori programmi per fare video, montare immagini con scritte e musica. Qual è il vantaggio di questo strumento?

La risposta è semplice e immediata: hai un editor video con capacità illimitata, senza watermark, capace di trascrivere automaticamente l’audio per video perfettamente sottotitolati. I formati:

  • 16:9 per Twitter, Facebook e YouTube.
  • 1:1 per Twitter, Instagram e Facebook.
  • 9:16 per storie di Instagram e Facebook.

Headline riesce a semplificare il processo per creare mini-video utili in ogni occasione. Il processo è chiaro: carica i tuoi contenuti di partenza (visual e audio) e poi aggiungi tutto ciò che serve. Come, ad esempio, didascalie, animazioni e GIF. Poi arriva il momento di scaricare e condividere.

VivaVideo: editor video gratis, Android e iOS

Cerchi un’applicazione per il montaggio video da smartphone, che sia iPhone o telefonino con sistema operativo Android? Perfetto, per il 2019 c’è questa soluzione che fa la felicità di tutti i social media marketer. Perché con l’app VivaVideo puoi ottenere dei vantaggi immediati per usare:

  • Strumenti di editing professionali per lo storyboard.
  • Un ottimo tool in grado di tagliare e incollare clip.
  • Tutto quello che serve per poter aggiungere:
    • Testi.
    • Effetti.
    • Vignette.
    • Filtri.
  • Un tool in grado di aggiungere musica ai video.
  • Il doppiaggio live dei contenuti caricati sull’app.

Sembra impossibile avere tutto ciò in un’unica applicazione, in realtà è proprio così. Per questo VivaVideo viene vista come una delle migliori app per ottenere un buon risultato in termini di montaggio video da smartphone. Che è sempre utile per chi lavora ogni giorno con i social network.

Recast, tool per creare social video su internet

Uno strumento per creare video da condividere sui social. Il suo punto di forza è la capacità di risparmiare tempo per creare delle clip per le condivisioni: inserisci l’URL di un blog post o copia il contenuto. Recast è in grado di generare in automatico uno storyboard per riassumere il contenuto.

Puoi lavorare in formato landscape e portrait, verticale e orizzontale, per accontentare sia chi opera con YouTube che gli appassionati di Facebook Stories. Senza dimenticare Instagram.

Loom, il video recorder per registrare schermo

Spesso il lavoro di chi deve pubblicare video sui social o creare tutorial per il blog ha bisogno di programmi per montare e registrare video partendo dallo schermo. Come risolvere questo problema? I professionisti usano Camtasia, ma per lavori poco complessi puoi puntare su Loom.

Quest’applicazione per browser Chrome consente di iniziare a registrare con un semplice click. Puoi decidere se usare o meno il microfono e la webcam. Una volta terminata la registrazione puoi scaricare il video e montarlo o caricarlo su YouTube, Facebook e Twitter. O dove preferisci.

Studio Samo Pro Minidegree

Migliori programmi per fare video: quale scegli?

Le combinazioni sono tante e la vastità della scelta ti mette di fronte a questo problema: devi prendere una decisione. Altrimenti rischi di perdere di vista l’obiettivo: creare contenuti.

Oltre ai classici programmi per montare video da desktop, come può essere un Adobe Premiere Pro, puoi prendere in considerazione questi indirizzi che sono veramente efficaci per il lavoro dei social media marketer e dei blogger. Tu quale preferisci? Usi già qualche tool?

Studio Samo Pro Minidegree
Vuoi dare una svolta alla tua carriera o innovare la tua azienda?

Scopri il nostro corso in Web & Digital Marketing

54 ore in aula a Bologna o in live streaming

Piaciuto? Condividilo!

L'autore di questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis a…

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Potrebbe interessarti anche...

regolamentazione intelligenza artificiale
Caterina Quaiotti

AI Act e regolamentazione dell’Intelligenza Artificiale

L’impatto dell’utilizzo dell’IA è tangibile in diverse aree, promuovendo l’efficienza operativa, la competitività e l’innovazione e possiamo per questo parlare di benefici evidenti e concreti. 

La sua rapida diffusione solleva anche questioni etiche e giuridiche cruciali.

La necessità di una regolamentazione legale dell’Intelligenza Artificiale è emersa come una priorità fondamentale per garantire un utilizzo responsabile e sicuro di questa tecnologia avanzata. Facciamo un po’ di chiarezza in materia.

informazioni aste google ads
Beatrice Romano

Informazioni sulle aste e analisi competitors su Google Ads

Quando si lavora in Google Ads è importante monitorare ciò che fanno i competitor non solo per i prodotti o servizi che offrono agli utenti, ma anche per capire come si propongono, che linguaggio usano e a cosa danno più importanza. In questo articolo ti parlerò dell’analisi dei competitor a partire dalle parole chiave presenti all’interno delle campagne in rete di ricerca.

redirect 301
Mattia Cantoni

Redirect 301 per la SEO: una guida completa

I redirect 301 sono tanto semplici da impostare quanto pericolosi per l’ottimizzazione SEO se utilizzati in modo scorretto. In questa guida passo-passo
scoprirai come padroneggiare l’utilizzo di un redirect 301 e come prevenire alcuni dei più comuni errori.

tool instagram marketing
Giuliana Curato

Strumenti per Instagram Marketing

In questo articolo, vedremo insieme una varietà di strumenti per Instagram e perché usarli. Inoltre scopriremo come possono cambiare sia il modo in cui interagisci con il tuo pubblico che la gestione di stories, reels e post per aiutarti a non perdere il lume della ragione (e la pazienza). 

demand gen google ads
Manuel Lodi

Campagne Demand Gen di Google Ads: cosa sono e come funzionano

La prima volta che abbiamo sentito nominare le campagne Demand Gen è stato durante il Google Marketing Live di Maggio 2023, dove venivano presentate sotto il cappello delle campagne di nuova generazione, completamente autonome e in grado di evolvere e performare al meglio grazie al Machine Learning e all’Intelligenza Artificiale della piattaforma di Adv di Google. In questo post vediamo come affrontare questa importante novità.

Iscriviti gratis a

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.