In Web Marketing

L’analisi dei dati è un passaggio decisivo per il sito web. Osservare i dati di Google Analytics è un dovere imprescindibile per chi vuol ottenere buoni risultati, e prendere delle decisioni dopo aver letto i numeri è una scelta saggia. Ma la domanda è chiara: perché usare Google Tag Manager?

Forse hai sentito parlare di questo tool, c’è già stato qualcuno che ha messo in evidenza la necessità di sfruttare le comodità di ciò che offre questa realtà. Perché andare oltre i grafici di Google Analytics? Qui puoi trovare la risposta ai tuoi dubbi, il Tag Manager può fare miracoli.

Cos’è il Google Tag Manager: definizione

Google Tag Manager è un’applicazione utile agli esperti di web analytics che consente di inserire, all’interno del codice HTML, strumenti utili al tracciamento e all’implementazione di strategie.

Ciò avviene attraverso dei tag, ma per evitare confusione è giusto chiarire che, in questa sede, con questo termine si intendono stringhe di codice per implementare soluzioni diverse.

Ad esempio, giusto per elencare i casi più semplici, puoi implementare il codice di Google Analytics o quello di Facebook Ads in un attimo. Lo stesso vale per le varie attività di remarketing.

Sì, hai capito bene: sto parlando di un Tag Management System che semplificherà molte azioni del sito web e, in generale, del progetto di marketing digitale. Con questa soluzione hai un’unica struttura da implementare con i tag che ti servono per la singola operazione.

Per approfondire: come migliorare le tue campagne di Google AdWords

Posso usare GTM solo con prodotti Google?

No, hai una serie di nomi pronti per essere implementati come Google Analytics e AdWords, ma puoi fare molto altro. Ad esempio puoi gestire tutto ciò che riguarda LinkedIn Ads, il tracciamento della pubblicità relativa a Facebook, ma anche strumenti come Hotjar che ti danno la possibilità di osservare con scrupolo e precisione come si comportano gli utenti sulle tue pagine web.

Perché usare Google Tag Manager sul sito

Il primo motivo è semplice: puoi semplificare l’impegno e, soprattutto, velocizzare tutte le operazioni che contemplano l’inserimento di codice necessario al lavoro di monitoring, tracciamento e analisi delle conversioni. Vuoi un esempio concreto di questo tool raggiungibile all’indirizzo www.google.com/tagmanager? Pensa alla principale attività di advertising.

Domani decidi di attivare una campagna AdWords. Dovresti chiedere agli sviluppatori del sito web di intervenire sulle pagine per inserire lo snippet di monitoraggio delle conversioni.

perché usare google tag manager

Ciò significa lavorare sul codice sorgente. E coinvolgere figure diverse da quelle che si occupano di marketing in senso stretto. Puoi velocizzare il processo e accedere al pannello di controllo del Google Tag Manager per inserire la stringa che ti interessa con un click, senza modifiche all’HTML.

Ambiente sicuro e multiutente

In una realtà multiutente puoi dare privilegi ai diversi collaboratori e permettere le modifiche necessarie alle varie sezioni. Tutto questo avviene grazie alle aree di lavoro, in cui più persone possono operare senza problemi di sovrapposizione. Inoltre tutte le modifiche possono essere visualizzate in preview e testate per evitare problemi futuri.

Controllo generale dei tag

Il vantaggio principale del Google Tag Manager è la semplicità d’uso. La velocità di esecuzione ti consente di portare modifiche al codice per installare i tracciamenti in un attimo.

Ma non solo, dal pannello di controllo puoi inserire, rimuovere e modificare stringhe senza mettere mano all’HTML. Inoltre hai una visione completa e immediata di tutti i tag inseriti in un sito e togliere quello che non serve senza andare alla ricerca della singola sezione.

Velocità di caricamento della pagina

Perché usare Google Tag Manager? Un altro vantaggio è il caricamento della pagina in tempi rapidi. Grazie al caricamento asincrono di questa risorsa risparmi tempo prezioso per l’upload. E sai bene quanto sia importante questo dettaglio per le performance del sito web in termini di user experience e ottimizzazione SEO on-page.

Da leggere: potenzia l’ecommerce con Google Analytics

Tu stai già usando Google Tag Manager?

In questo articolo voglio dare una serie di indicazioni utili sul perché usare Google Tag Manager sul progetto web. Non si tratta solo di semplificare operazioni una tantum, ma di trasformare il sito web in uno strumento per fare web marketing in modo concreto e gestibile.

Attraverso questo tool puoi migliorare la maggior parte degli strumenti di analisi e monitoraggio, tracciamento, controllo. Quale occasione per iniziare a fare marketing sul serio?

Post suggeriti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.