Una parte importante (anche se non è tutto) dell’attività SEO si svolge sulle pagine del tuo sito, questa attività è della on-page SEO. Le azioni che vengono svolte invece al di fuori delle tue pagine, come ad esempio la gestione dei link verso il tuo sito, è detta off-page SEO. L’ottimizzazione on-page dovrebbe essere la base di partenza di qualsiasi strategia SEO di qualità, e la prima cosa su cui concentrarsi per ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca. Qui ci sono 5 suggerimenti di on-page SEO che  potresti non conoscere.

1. Inserisci le parole chiave all’inizio del tuo title tag

Non solo i motori di ricerca prendono in considerazione il title tag come uno dei luoghi più importanti per identificare le parole chiave, la ricerca ha dimostrato anche che mettere le parole chiave di destinazione all’inizio del tag title della pagina può aiutare a posizionarti più in alto nei risultati di ricerca.

2. Usa il “nofollow” per i link non importanti

Ogni volta che metti un link a un’altra pagina, sia del tuo sito che di un’altro sito, le stai passando il “PageRank”. Considera il PageRank come dei “punti SEO”. Quando metti un link a un articolo di Wikipedia, per esempio, a meno che non aggiungi a quel link l’attributo “rel=nofollow”, stai dando a quella pagina un po’ del tuo PageRank gratis. Prendi l’abitudine di passare il PageRank solo alle pagine del tuo sito che desideri posizionare nei risultati di ricerca. Usa inoltre link testuali che contengano la parola chiave per cui vuoi posizionare quella pagina.

3. Evita un numero eccessivo di link in una determinata pagina

Il #pagerank che una determinata pagina passa attraverso il suo link è diviso per il numero complessivo di link presenti in quella pagina. Se hai un piè di pagina sul tuo blog con link ad altre 50 pagine del tuo sito web, stai diluendo il pagerank quasi completamente. Stai lontano da quei “mega” piè di pagina che contengono link verso tutto il sito. Lo stesso vale per le barre laterali del blog. Se per te è proprio necessario avere tutti quei link, mettili all’interno di un iframe, in questo modo i motori di ricerca non li prenderanno in considerazione, anche se appariranno esattamente allo stesso modo per i tuoi visitatori.

4, Utilizza il tag <strong> per le parole chiave invece del tag <b>.

La maggior parte delle persone pensano che sia la stessa cosa, ma non lo è. I tag in grassetto (<b></b>) sono semplicemente un fatto estetico. Essi hanno lo scopo di evidenziare il testo per l’utente. Mentre i tag <strong></strong>, che pure appaiono in grassetto, dicono anche ai motori di ricerca che quelle parole o frasi sono più importanti di altre.

Fai buon uso delle parole chiave entro le prime 200 parole della tua pagina

I motori di ricerca stanno diventando più intelligenti. Una delle cose che stanno iniziando a fare da un po’ di tempo è mettere più importanza al contenuto che si trova all’inizio della pagina. Se ci pensi, ha perfettamente senso. Il contenuto al di sopra dello scorrimento della pagina è generalmente più importante, e quindi dovresti valutarlo con attenzione. Questo non significa che dei riempire di parole chiave le prime 200 parole (che potrebbe invece penalizzarti), basta che ti assicuri che le parole chiave che hai preso di mira siano presenti nel tuo testo, ma in maniera naturale, verso la parte superiore della pagina.

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.