In SEO

Dopo il pinguino e il panda, Google ha introdotto un nuovo animale nel suo zoo personale, il colibì (Hummingbird). Questo aggiornamento dell’algoritmo di Google ha creato – al pari di tutti i precedenti – un sacco di buzz in tutto il mondo dei SEO e dei professionisti del content marketing, che già stanno facendo del loro meglio per affrontare e adattarsi al cambiamento. 

Ho raccolto qui sotto infografiche che spero aiutino a capire che cos’è Google Hummingbird e perché gli esperti di SEO e content marketing dovranno spostare l’attenzione dalla ricerca di parole chiave alla ricerca degli intenti dell’utente.

1. Guida all’aggiornamento di Google Hummingbird

google hummingbird infografica

Caratteristiche fondamentali di Hummingbird:

  • Relativamente innocuo per siti web di scarsa autorevolezza (poco posizionati).
  • Molto utile in caso di SERP per informazioni rapide.
  • E’ il più grande aggiornamento dal 2001.
  • Knowledge graph (grafico di conoscenza) avanzato.
  • Ricerca semantica piuttosto che ricerca di parole chiave.
  • Dedicato agli utenti dei dispositivi mobili.

Più del 60 per cento dei proprietari di smartphone ora lo utilizzano per andare online, il 34% di loro preferisce andare online con lo smartphone piuttosto che con il pc. 

Come creare l’habitat naturale per Hummingbird (consigli SEO)

  • Sposta l’attenzione dalla ricerca di parole chiave alla ricerca dell’intento dell”utente – dalle query con parole chiave alla ricerca vocale.
  • Includi più pagine di entrata al tuo sito web con un blog o altre opportunità creative.
  • Crea contenuti utili mirati per gli utenti mobile, che risponde facilmente domande.
  • Preoccupati meno dei link, Hummingbird risponde meglio a contenuti di qualità.
  • Rivendica la paternità dei contenuti con l’authorship.
  • Tieni aggiornato il tuo sito.

2. 5 suggerimenti di ottimizzazione per Google Hummingbird

Google Humminggbird seo

Il nuovo algoritmo Hummingbird incorpora il grafico di conoscenza di Google e un aumento della ricerca semantica che produce risultati migliori per ricerche complesse, per capire l’intento di chi cerca. L’ingegnere di Google Amit Singhal ha spiegato:

Mettiamo il caso che dobbiamo confrontare due cose, come ad esempio quanti grassi saturi ci sono nel burro e nell’olio di oliva, ora possiamo semplicemente dire a Google: “Confronta il burro con l’olio di oliva”. Il nostro nuovo strumento di confronto dà nuove intuizioni, consentendoti di comporre la tua personale risposta.

In realtà questo aspetto è molto più potente per i dispositivi mobili, perché gli utenti possono parlare per effettuare la loro query su Google ed ottenere risultati ancora migliori: questo significa che sta diventando sempre più vitale includere il SEO per il mobile nei piani di marketing online. L’ottimizzazione per Hummingbird significa targhettizzare i contenuti per qualcosa di più che le parole chiave: ora bisogna includere la discussione nel contenuto, piuttosto che le descrizioni. 

Ecco una lista di cose da prendere in considerazione per “Hummy”:

La check list per Hummingbird

  1. Aumenta contenuti generati dagli utenti sul tuo sito con forum, commenti, domande e risposte, e altro ancora, targhettizzandoli per le tue parole chiave.
  2. Vai oltre la ricerca di parole chiave, analizza come l’argomento delle tue parole chiave è discusso online e incorpora questo sul tuo sito web.
  3. Collega il tuo contenuto “conversazionale” con gli altri attraverso i social media per la condivisione e il contributo. Partecipa alla discussione e aggiungi valore.
  4. Indirizza gli “influenzatori” del tuo settore e collegati con loro al fine di costruire la tua autorevolezza.
  5. Genera contenuti multimediali divertenti e informativi, dai video alle infografiche, su aspetti popolari del tuo settore e condividili.

3. L’algoritmo Hummingbird e il suo impatto sul SEO

Google Hummingbird impatto sul seo

  1. Nome: Hummingbird: questo aggiornamento è il più grande cambiamento per la ricerca da Caffeine nel 2010. Il suo nome deriva dall’essere “preciso e veloce”.
  2. Il suo scopo: analizzare domande complete (invece che parola per parola); trovare un significato dietro la stringa di ricerca per fornire risultati migliori.
  3. Quando è stato rilasciato: Google Hummingbird è stato lanciato a settembre 2013.
  4. Quali saranno le ripercussioni: il 90% delle ricerche in tutto il mondo sarà influenzato.
  5. Cosa succederà in futuro: Google effettua aggiornamenti / modifiche al suo algoritmo 500-600 volte ogni anno, questo è un nuovo algoritmo che continuerà ad avere modifiche / aggiornamenti.
  6. Impatto sul SEO: questo algoritmo comprende molti fattori del vecchio algoritmo. Reali, originali, pertinenti e utili contenuti di qualità avranno importanza ancora di più adesso.

4. Google Hummingbird – Cosa c’è da sapere?

tutto su google hummingbird infografica

Colibrì dà più valore a quei siti, pagine web e blog che hanno buon numero di +1, retweet, Repin, Mi piace e altro ancora. 

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.