Google Lens: cos’è e a cosa serve? Tutte le funzionalità dell’app

Google Lens
Indice dei contenuti

In questo settore l’evoluzione e il cambiamento vanno di pari passo: quello che va bene oggi, domani non avrà più valore o quanto meno lo avrà di meno. 

Ecco perché non ci si può mai “riposare” mentalmente per chi è nel mondo del business online.

Tra i servizi proposti dal più importante motore di ricerca possiamo trovarne uno che ancora oggi conferma di essere di grande interesse nel mondo digitale: Google Lens.

Lens Google permette di semplificare il riconoscimento di immagini, loghi e testi utilizzando un’applicazione dedicata che si può scaricare sul proprio smartphone iOS e Android.

L’innovazione nel mondo tecnologico avanza sempre di più! E dopo Shazam l’applicazione che ti permette di scoprire i titoli delle canzoni che stai ascoltando alla radio o in televisione il cui pay off recita:

 “Scopri il titolo di qualsiasi canzone in pochi secondi”.

Da tempo ormai abbiamo a disposizione un altro strumento dedicato proprio alle immagini! Infatti, se volessimo creare noi un payoff per Google Lens, questo potrebbe essere:

“Tutto quello che c’è da sapere in uno scatto”

Infatti, il concetto di Google Lens è pressappoco simile a quello di Shazam. Mentre quest’ultimo ha un fine puramente ludico e di intrattenimento, Google Lens può proprio cambiare il modo in cui si interagisce con le immagini online e offline!

Ma cosa vuol dire lens? In molti si sono chiesti cosa significa Lens in riferimento proprio alla nuova app di Google: in realtà questa parola vuol dire semplicemente “lente”.

Il nome prescelto indica proprio a cosa serve l’applicazione: usare la lente della fotocamera dello smartphone per inquadrare l’immagine e scoprire cosa rappresenta in pochi secondi grazie alla ricerca che si attiva sul motore di ricerca di Google.

Ma scopriamo di più su cos’è Google Lens online e come funziona questa peculiare applicazione!

Come funziona Google Lens

Google Lens cos’è e come funziona? Iniziamo dal principio: Lens di Google è un’applicazione che appartiene alla famiglia Google Assistant.

Quindi la risposta più semplice a cos’è Lens è che si tratta di un’app disponibile per smartphone Android e iOS basato sull’Intelligenza Artificiale.

Questa appartiene al Google Multitask Unified Model, ossia al modello di trasformazione che si basa sull’uso della Artificial Intelligence e permette di individuare immagini e testi attraverso una ricerca multimodale, come è stata definita da Google stesso.

Ma quindi lens app a cosa serve? Come funziona Lens? L’applicazione di Google Lens permette di fare un’esperienza di ricerca per immagini che possono essere semplicemente inquadrate con la lente della fotocamera dello smartphone, invece di usare la classica barra di ricerca con l’inserimento di una query di testo specifica in base alle proprie esigenze.

Il funzionamento di Lens è molto semplice, anzi se già utilizzi Google Assistant puoi semplicemente chiedere, anche vocalmente, al motore di ricerca di attivare questa opzione.

Una volta attivato Google Lens:  

  • Apri la fotocamera;
  • Punta l’oggetto che ti interessa – qualsiasi oggetto o prodotto;
  • L’App riconosce l’oggetto o il prodotto e ti dice cos’è.

Questa applicazione rappresenta una vera svolta per chi la inizierà a utilizzare. Immagina di essere in giro per una città che non conosci, e non sei provvisto di guida turistica etc. 

In pratica, se attivi Google Lens e punti per esempio la telecamera su una struttura, oppure un monumento, o su una bevanda o un piatto che stai per assaggiare, grazie all’app potrai conoscerne tutte le informazioni correlate.

Potrai sapere in che strada sei velocemente e senza nemmeno avere l’esigenza di consultare Maps, se non in un momento successivo, quando vuoi delle indicazioni stradali.

Google Lens è un servizio dedicato, dunque, all’analisi visiva con il supporto dell’intelligenza artificiale che permette di ottenere le principali informazioni che si desiderano dell’ambiente circostante.

Leggi anche: Google Alert, perché sfruttarlo nella strategia di digital marketing

Gli scenari di utilizzo dell’app Google Lens sono davvero tantissimi, oltre a riconoscere le immagini, è possibile anche inquadrare le pagine di un libro e grazie al sistema di riconoscimento dei caratteri è possibile: tradurre il testo con Google Translate; copiare il testo del libro cartaceo e riportarlo su un file o documento come su Word.

Si può usare Lens Google anche per: effettuare calcoli matematici e analizzare documenti di cui non si conosce l’autore o il titolo del libro per risalire alla sua provenienza.

Il ruolo di Lens nelle foto e le immagini 

Google Lens immagini permette di ottenere dettagli importanti sulle foto o sui prodotti che inquadri in pochissimi secondi. 

Google Lens online foto con la sua applicazione ha un legame diretto con il motore di ricerca che permette di ottenere informazioni approfondite sull’immagine scattata o su quella inquadrata con lo smartphone.

Ad esempio se si tratta di un specifico luogo si può conoscere: il nome della località, ma è possibile anche attivare funzioni come Google Maps, per raggiungerlo o per scoprire dove ci si trova esattamente (molto utile nel caso in cui in vacanza ci si perda all’improvviso!).

Leggi anche: Cos’è MUM il nuovo algoritmo di Google

Un altro modo in cui può essere utilizzato Google Lens riguarda la funzione di smart text selection, ovvero uno scanner QCR che riconosce il testo inquadrato tramite la fotocamera del tuo dispositivo e ti dà la possibilità di digitalizzare il testo, utilizzando all’interno di un documento o anche per farlo tradurre dal translate. Questa è davvero una funzione utilissima per gli studenti.

Lens di Google con le sue immagini permette di accedere anche a informazioni dettagliate sul luogo o il prodotto che si inquadra. 

Se inquadri un monumento puoi accedere a siti e blog che spiegano: che monumento è, la sua storia, dove si trova, come comprare eventualmente i biglietti, orari di apertura e chiusura sé presenti ecc…

Per quanto riguarda l’inquadramento di piatti specifici, come ad esempio quelli tradizionali, se l’immagine è abbastanza chiara, Google Lens è in grado di riportarti alla ricetta che può essere stata pubblicata su un blog o sito di settore. 

In questo modo saprai il nome del piatto e anche come prepararlo!

Infine, il ruolo di Lens è anche molto utilizzato per l’acquisto di specifici prodotti di cui non si conosce il marchio o il nome, oppure dove acquistarlo.

Ti faccio un esempio: vedi un paio di scarpe indossate da una persona oppure in una vetrina, non conosci il marchio e non sai se puoi trovare o meno un prezzo migliore online.

In questo caso hai due soluzioni:

  • Entri nel negozio oppure chiedi alla persona che le indossa qual è il marchio e dove le vendono o quanto costano.
  • Consulti Google Lens e scopri in pochissimi secondi scopri a quale brand appartengono, e soprattutto dove puoi acquistarle a un prezzo più basso.

Quale opzione scegli? Immagino la seconda. 

Puoi semplicemente inquadrare il prodotto che desideri e attivare la ricerca di Google che ti porta nella sezione shopping e ti permette di vedere subito quali sono i negozi che vendono quel paio di scarpe e qual è il brand che lo propone e i vari prezzi disponibili negli e-commerce che trattano il prodotto!

Nell’ottica di un immediato futuro possiamo affermare che il mondo degli e-commerce sarà uno di quelli che potrà sicuramente ricavare dei benefici importanti da questa applicazione.

Leggi anche: Come aumentare le vendite di un’e-commerce con le integrazioni Google

Google Lens è gratis? Ecco come attivare l’app

Scaricare e installare Google Lens online è completamente gratuito! Per attivare Google Lens non devi far altro che:

1. Accedere a Google Play Store o all’App Store di Apple

2. Inserire nella lente di ricerca testuale: Google Lens

3. Cliccare sul pulsante “Scarica”

4. In pochi secondi partirà il download e poi si procederà all’installazione dell’applicazione

5. Dopo di ché potrai sfruttare al meglio tutte le funzionalità di questa applicazione completamente gratuita semplicemente usando la vostra fotocamera!

Attivare Google Lens ti offrirà la possibilità di accedere gratuitamente a tutte quelle funzionalità che abbiamo sopra illustrato e che sicuramente in futuro potranno essere ancora ampliate e sempre più efficienti nel rintracciare le informazioni che desideri semplicemente da una foto o una inquadratura.

Vuoi dare una svolta alla tua carriera o innovare la tua azienda?

Scopri il nostro corso in Web & Digital Marketing

54 ore in aula a Bologna o in live streaming

Piaciuto? Condividilo!

L'autore di questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis a…

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Potrebbe interessarti anche...

facebook ads library
Paolino Virciglio

Facebook (META) Ads Library: cos’è e come usarla per l’advertising

La Meta Ads Library, nota anche come Libreria delle inserzioni di Meta, è uno strumento potente e trasparente per marketer e aziende che desiderano avere un impatto significativo sulle loro campagne pubblicitarie su Meta. Questo articolo ti guiderà attraverso le funzionalità principali della Meta Ads Library, mostrandoti come utilizzarla per analizzare, ispirare e ottimizzare le tue campagne.

piano editoriale instagram
Giuliana Curato

Piano editoriale Instagram: come farlo, idee e spunti

Come possiamo fare per emergere tra migliaia di contenuti e assicurarci che il nostro messaggio non solo raggiunga il pubblico desiderato ma che lo coinvolga, lo informi e lo intrattenga nel modo giusto? Ovviamente, creando un piano editoriale strutturato. Scopriamo insieme come!

email marketing automation
Marianna Caravatta

Email Marketing Automation: guida per iniziare

Immagina di poter raggiungere i tuoi clienti con il messaggio giusto al momento giusto, senza dover digitare ogni singola email. Benvenuto nel mondo dell’email marketing automation, dove la tecnologia trasforma la comunicazione in una potente macchina di connessione e conversione. Iniziamo insieme!

musica storie instagram
Giuliana Curato

Come mettere musica nelle Instagram Stories

Le Instagram stories sono uno strumento indispensabile per dare sfogo al nostro estro creativo in modo originale, poiché ci offrono la possibilità di giocare e combinare contenuti visivi e sonori e dare un tocco personale ai nostri contenuti attraverso l’utilizzo della musica. Scopriamo come fare!

google ads ecommerce
Giulia Venturi

Google Ads per e-commerce: strategie, consigli e idee

Hai un ecommerce e hai deciso di promuoverlo con Google Ads? Ottima idea! Ci sono diverse soluzioni interessanti che ti aiuteranno a vendere al meglio: è importante tenere presente che soprattutto per queste tipologie di campagne che sfrutteranno tutta la potenza dell’AI di Google, c’è un importante lavoro manuale da fare. Rimboccati le mani e partiamo!

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti a MakeMeThink, la newsletter di Studio Samo. ✉️ Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.