Stai usando il tuo blog per trovare nuovi clienti e per promuovere il tuo bene/servizio? Perfetto, ottima idea. Spero però che tu stia lavorando in una prospettiva di inbound marketing: il blog non deve essere una piattaforma per pubblicare comunicati stampa e annunci pubblicitari, ma un luogo dove pubblicare contenuti in linea con le esigenze del tuo target.

Non devi investire in una pubblicità per interrompere i lettori dalla fruizione del contenuto: devi essere il contenuto che le persone cercano. E devi lavorare in modo che tutto sia lineare con questa prospettiva, dall’ottimizzazione SEO del tag title al lavoro sulla newsletter. Raggiungere questi obbiettivi vuol dire concentrarsi sulle esigenze dei clienti, ma allo stesso tempo non devi mettere da parte la tua presenza. Le persone devono entrare in relazione con il tuo punto di vista. E soprattutto con i tuoi valori.

Per fare blogging (più in generale per fare marketing) devi saper ascoltare. Ma devi anche comunicare con il tuo pubblico, e devi mettere in primo piano ciò che è veramente importante per te. Come i valori che si nascondono alla base della tua comunicazione, del tuo mondo professionale. Un blogger deve scrivere bene, questo è chiaro, ma deve anche gestire il suo mondo in modo da far trasparire ciò che ha realmente valore. Ecco i punti indispensabili.

Scrittura degli articoli

Il primo modo per comunicare i tuoi valori ai lettori: scegliere il tone of voice da utilizzare per la scrittura degli articoli. Un tono distaccato e asettico ha un effetto sui lettori, uno stile vivace e frizzante ha un altro effetto. E tu devi scegliere con cura queste dinamiche – devi scegliere come vuoi rivolgerti ai lettori – perché i valori della tua azienda possono trovare un fedele alleato nello stile di scrittura. Oppure un acerrimo nemico.

tone of voice

Quando devo lavorare sul tone of voice di un blog aziendale di solito uso questo schema di Gathercontent: ti permette di indicare lo stile che vuoi utilizzare per la scrittura dei tuoi post, e di creare degli esempi chiari con motivazione. Perché ogni scelta del tuo blog, a prescindere dallo stile della scrittura, deve essere sempre accompagnata da una motivazione chiara.

Gestione dei commenti

Attraverso l’interazione con il pubblico puoi comunicare i tuoi valori. Anzi, è la stessa scelta di comunicare o meno che trasferisce un significato ben preciso a chi legge e lascia la propria opinione  nei commenti del blog. Questa sezione viene utilizzata per inserire idee, punti di vista, complimenti e critiche all’attenzione di chi scrive.

Tu puoi decidere di non rispondere e comunicare distacco, ma puoi interagire con toni sarcastici, irriverenti, gentili e benevoli. Tutto dipende dalla tua attitudine alla comunicazione online. Ma ricorda che anche in questa occasione comunichi i valori aziendali ai lettori.

commenti

Tutti i commenti hanno bisogno di una risposta? No, ci sono interventi che si esauriscono senza pretendere il tuo intervento. Da valutare con attenzione, invece, quelli che fanno domande (dirette o indirette) legate alla tua attività professionale. O peggio ancora quelli che muovono critiche specifiche al tuo operato (nel corso di blogging ho dedicato ampio spazio a questo tema). Ovviamente anche i commenti devono seguire il tone of voice che hai scelto per gli articoli.

Per approfondire: crisis management, il lato oscuro delle aziende.

Pagine specifiche

Una delle soluzioni più apprezzate per comunicare i valori professionali al lettore del tuo blog: dedicare delle pagine specifiche in grado di affrontare temi più o meno collegati a questo obiettivo. La prima che voglio e devo citare: la policy dei commenti. Quando un lettore lascia un commento, come detto prima, può aver bisogno di un commento di risposta. Ma tutto questo si basa su un concetto base: rispettare le regole della convivenza. Altre pagine specifiche sono quelle indicate nel post di Crazyegg:

  • Come lavoriamo
  • Perché scegliere noi
  • Il nostro cliente ideale

In queste risorse puoi inserire delle informazioni che puntano direttamente ai tuoi valori professionali, al tuo modo di intendere il lavoro e alle caratteristiche dei tuoi clienti. Ad esempio puoi dire che ami lavorare con persone che amano guardare lontano o che non vogliono rimanere rinchiusi da vecchie logiche. In questo modo hai l’occasione per comunicare la tua prospettiva ampia, lontana da certi schemi.

Ancora un consiglio: puoi creare una pagina di introduzione dedicata a chi arriva per la prima volta sul tuo blog. Qui è utile inserire tutte le informazioni necessarie per capire qual è il tuo obiettivo, quali sono le tue attività, gli argomenti che affronti e le strade utili per seguire i tuoi aggiornamenti.

Rifiutare per ottenere

Un sottile gioco psicologico che comunica al lettore i tuoi valori professionali. E allo stesso tempo ti aiuta a scremare, a eliminare una parte dei potenziali clienti che in realtà non ti interessano e non accetteresti a priori. In altre parole devi lavorare sulla comunicazione negativa: perché non lavorare con me, 10 motivi per non scegliere me, non chiedermi preventivi se hai queste caratteristiche.

blog

Ovviamente devi completare la comunicazione con gli elementi che non corrispondono ai tuoi valori aziendali. Ecco un esempio preso dal mio blog personale: qual è il senso di questa operazione? Comunicare al proprio target i valori del lavoro che vuoi svolgere, specificare che hai determinate esigenze anche in termini economici. Collegando il tutto ai tuoi valori professionali.

Come comunichi i tuoi valori?

Questo è il mio punto di vista, la mia ricetta per comunicare valori professionali su un blog aziendale o da utilizzare per promuovere l’attività di un freelance. Secondo te questa è la soluzione giusta per trasmettere fiducia e affidabilità ai potenziali clienti? Lascia la tua opinione nei commenti, sviluppiamo insieme questo argomento così importante.

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.