Social Media Value: creare contenuti di valore per una strategia di crescita

Tempo di lettura: 4 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Social Media Value

Nel corso degli ultimi dieci anni l'uso che facciamo dei social media è cambiato in modo pressoché incredibile, e forse inaspettato.

Studio Samo Pro

Solo nel 2008 Facebook non era altro che una piattaforma su cui condividere le proprie esperienze personali ed entrare in contatto con chi si conosceva già ma si era perso di vista.

Oggi, nel 2020 e nel pieno di una pandemia globale, è uno dei principali strumenti di informazione utilizzati dagli utenti.

E questo già basta a dimostrare come la piattaforma sia riuscita ad evolversi nel corso di un solo decennio. Nel corso dell'ultimo anno soprattutto, Facebook e i social media sono diventati sempre più veri e propri motori di ricerca.

E tutti, aziende ed utenti, hanno dovuto adattarsi a questo cambiamento.

Ora più che mai, infatti, i contenuti condivisi sulle piattaforme devono avere un valore che sia chiaro e riconoscibile.

Ed è così che possiamo definire la Social Media Value, ossia la misura del valore che ogni utente riceve dal tempo che spende sulle piattaforme.

Chiaramente, è importante capire cosa davvero significhi "valore" in questo caso: può trattarsi di un'informazione utile, di un consiglio, oppure addirittura della condivisione della filosofia di un brand.

Studio Samo Pro

Non limitiamoci a dire che la proposta di contenuti di valore riguarda solo l'era della pandemia, perché non è davvero così.

Gli utenti hanno cominciato ad apprezzare l'utilità di Facebook ed Instagram come fonti di informazioni utili. Ed è difficile che perderanno questa abitudine.

A suo modo, l'emergenza Covid-19 non ha fatto altro che accelerare un processo in atto già da un po'.

Ma come può essere utile la Social Media Value nella nostra strategia di comunicazione?

E, soprattutto, può esserci d'aiuto nella crescita della nostra Brand Awareness?

Social Media Value: i contenuti di valore che piacciono agli utenti

È piuttosto risaputo che l'emergenza Covid-19 abbia portato ad un aumento notevole del tempo speso dalle persone sui social media.

Ad Aprile 2020, in pieno lockdown, il tempo di permanenza degli utenti di tutto il mondo sulle piattaforme era cresciuto quasi del 50%.

In Italia, in particolare, è stato stimato un aumento del 45%. Una cifra piuttosto significativa.

Social Media Value utilizzo social

E la tendenza di trascorrere molto tempo sui social media non sempre essere cambiata in questi mesi.

I dati relativi al mese di Ottobre dimostrano che un utente trascorre in media 2 ore e 29 minuti della sua giornata tra bacheche di Facebook, Feed di Instagram e molto altro.

Anche se è abbastanza chiaro che sia stata Facebook la piattaforma "più frequentata" durante e dopo il lockdown.

Studio Samo Pro

La domanda che dobbiamo farci è: perché una persona trascorre così tanto tempo sui social? Cosa sta cercando?

Informazioni. Nulla di più, o almeno così pare.

Dall'inizio della pandemia gli utenti hanno letteralmente invaso le piattaforme alla ricerca di informazioni utili sugli argomenti più diversi possibili legati al Covid-19: cos'è il virus, come limitare il contagio o addirittura come compilare un'autocertificazione.

E questi sono stati, per molti mesi, i contenuti di valore condivisi da brand, imprese e portali di informazione.

Che dire della Social Media Value allora? Semplicemente che gli utenti hanno tratto un valore - o un vantaggio, che dir si voglia - dai contenuti consultati.

Giusto per fare un esempio: le statistiche condivise da Facebook (che vi riportiamo qui sotto) hanno dimostrato come la piattaforma sia cresciuta come fonte di informazioni relative alla salute e al benessere. E questo già prima del Covid-19.

Social Media Value Facebook

Questo dato ci dimostra come gli utenti siano oramai interessati già da un po' alla condivisione di contenuti di valore da parte di brand ed influencer.

Abbandonando per un momento la tematica del Covid-19, possiamo vedere come i Millennials siano tra le generazioni più interessate alla condivisione di contenuti di valore da parte dei brand che seguono.

Una ricerca di Kantar dimostra chiaramente come questi utenti richiedano espressamente che le aziende prendano una posizione su tematiche sociali: l'ecosostenibilità, l'attenzione alla community o addirittura la scelta di una filiera corta nella produzione.

 Social Media Value ricerca Kantar

È abbastanza evidente che siano gli utenti a richiedere contenuti di valore, per cui è pressoché impossibile costruire una strategia di comunicazione dimenticando la Social Media Value.

Studio Samo Pro

Vediamo allora come utilizzarla nella nostra strategia di crescita.

Social Media Value come strategia di crescita

Se volete lavorare ad una strategia di crescita attraverso i contenuti dovete chiedervi anzitutto quale valore state dando alla community attraverso quello che condividete.

Cosa state raccontando ai vostri utenti? E in cosa vi state distinguendo dagli altri?

Se ci pensate, infatti, nel corso degli anni il Social Media Marketing ha fatto talmente tanti passi avanti da rendere tutti gli addetti ai lavori ad essere più o meno in grado di gestire un account social.

E questo ha reso la comunicazione dei brand pressoché identica - fatte rarissime eccezioni, è chiaro -.

E gli utenti forse si sono anche un po' stancati di questo. Qual è allora il modo migliore per proporre al pubblico contenuti di valore ma senza essere banali?

Essere creativi. Considerando che l'attenzione di una persona sui social ha una durata media di 2.8 secondi, è evidente che dobbiate ricorrere alla creatività per riuscire a comunicare al pubblico quello che volete.

Sotto questo punto di vista, sembra che la creatività di un contenuto influenzi circa il 47% del suo successo.

Valore e creatività sembrano quindi essere le caratteristiche fondamentali della Social Media Value come strategia di crescita.

Ma prima di concludere, precisiamo bene cosa significa fornire valore.

Semplicemente coinvolgere il pubblico attraverso contenuti che possano creare un valore maggiore non solo per l'utente, ma anche per il brand stesso.

In sostanza, per crescere sui social media oggi è importante non solo fornire contenuti esteticamente belli - e di quelli le piattaforme sono piene -, ma soprattutto socialmente utili.

Contenuti rilevanti e condivisibili. Chiedetevi allora cosa si aspetta il pubblico da voi, e dateglielo. In questo modo, gli utenti cominceranno a trovarvi sempre più affidabili e la vostra Brand Awareness ne risentirà in maniera più che positiva.

Studio Samo Pro
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi diventare autorevole in ambito digital marketing?
Accedi alla più vasta e completa selezione di video corsi d’Italia!
Studio Samo Pro è l’unica piattaforma in abbonamento che ti offre accesso illimitato a più di 700 ore di contenuti video dedicati al digital marketing in ogni suo aspetto.

Solo per veri marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!