In Social Media Marketing

Cominciamo subito con una domanda a bruciapelo: cosa significa l’email marketing per voi? Forse nulla o forse tutto, chissà. In ogni caso, dovrebbe davvero significare molto nel caso in cui il vostro brand sia interessato a creare nuovi contatti in ogni fase del funnel di vendita e ad aumentare così gli introiti.

D’altronde, il ROI dell’email marketing sembra essere davvero molto appetibile, permettendo di generare circa 40$ su ogni dollaro investito. È chiaro, allora, che spendere soldi in annunci pubblicitari con l’intento di generare contatti si dimostra una scelta ottimale. Ma come fare, allora, per mettere insieme social media ed email marketing? Cosa fare se si hanno i profili degli utenti ma non i loro indirizzi email? Vediamolo insieme.

Importare i contatti sui social media

Avete mai utilizzato la funzionalità “Trova amici” delle piattaforme di social media? Se la risposta è no, allora il mio suggerimento è quello di cominciare a farlo. E per le ragioni più svariate. Anzitutto, al di là di quanto sia ampia la vostra lista di contatti, seguire i vostri “abbonati” sui social media vi permette di creare con loro una relazione più personale (e intima, addirittura).

Così facendo, vi renderete conto che ci sarà molto più probabilità che i vostri stessi iscritti operino come brand ambassador, sia attraverso il referral marketing sia tramite i Like e le condivisioni di cui il vostro brand ha bisogno. D’altronde, gli utenti iscritti alla vostra mailing list già conoscono il marchio ed i suoi valori, a cui si sono già dimostrati fedeli. Perché non sfruttare tutto questo a vostro favore allora?

Creare sui social media un profilo che generi contatti

Il profilo del vostro brand sui social media può e deve contenere tutte le informazioni utili per gli utenti, affinché diventino ufficialmente iscritti alla vostra mailing list. È ovvio, ma davvero non sempre ci pensiamo davvero.

Invece, risulta fondamentale avere sui profili social un link che rimanda alla home del vostro sito: nella biografia di Twitter o di Instagram, oppure nella sezione Informazioni di Facebook. Ovunque vogliate, insomma, purché ci sia.

Un’altra azione utile sarebbe quella di aggiungere un link ad una landing page sulla pagina Facebook sotto forma di bottone “Iscriviti”.

Come sapete già, una landing page è creata con l’intento di ottenere una conversione. È importante allora posizionare al meglio CTA semplici e chiare affinchè gli utenti riescano a sapere esattamente quello che desiderano. In questo modo, poi, vi sarà facile ampliare la vostra lista di contatti utilizzando gli utenti che già vi seguono sui social.

L’importanza della chat di Twitter

Sapete cosa è davvero utile per mettere insieme social media ed email marketing? Le chat di Twitter, Signori e Signore. Ebbene sì. Pensate allora ad una domanda – a due o anche ad una dozzina – da rivolgere al pubblico su un argomento specifico del vostro settore. Create un hashtag, impostate data ed ora per l’inizio della chat e vedrete che molti utenti parteciperanno per avere risposte o darle a loro volta condividendo esperienze.

È chiaro allora che il brand deve dimostrare di saper rispondere ai dubbi degli utenti e di essere in grado a risolvere i problemi sollevati dal pubblico. Ecco perchè non dovrete esitare a collaborare con un influencer del vostro settore. In questo modo costruirete la vostra community, che sarà interessata a sapere quello che avrete da dire e che porterà traffico al vostro sito. E così crescerà la vostra lista di contatti.

Le Stories attirano attenzione…e contatti

Qual è la piattaforma di social media più utilizzata al mondo? Instagram, chiaramente. Le Stories, infatti, sono uno strumento ottimale per aumentare la visibilità e generare contatti al tempo stesso. Queste sono appositamente pensate per stimolare l’interazione dell’utente: quando create una storia potete inserire una GIF, aggiungere del testo oppure usare una freccia “Swipe up” ai piedi della pagina.

Scorrendo verso l’alto questa freccia, i tuoi utenti saranno reindirizzati ad un’altra pagina dove, ad esempio, potranno avere diritto ad un omaggio (magari proprio in concomitanza con il lancio di un nuovo prodotto). Una volta arrivati su questa pagina, gli utenti dovranno lasciare la propria email per poter avere accesso al contenuto in omaggio. Ed ecco che tutti diventano felici: il brand, perché ottiene nuovi contatti, e i clienti, perchè accedono sempre a nuovi omaggi.

La sola pecca di questa strategia è che è necessario avere almeno 10milla follower sul profilo per poter inserire lo Swipe Up. Ma esiste una valida alternativa per ovviare a questo problema, e si chiama Snapchat. Su questa piattaforma potete inserire un link senza la necessità di dover essere troppo seguiti, per cui perché non provare ad utilizzarla?

I giveaways o le risorse gratuite?

Organizzare un giveaway è il modo migliore per realizzare una strategia volta a raccogliere contatti. Si tratta, infatti, di un modo per far capire agli iscritti che apprezzate il loro supporto, oltre che ad un’occasione per guadagnare nuovi contatti.

Potreste allora ospitare un giveaway sul vostro profilo Instagram, che si rivela sempre un buon modo per far conoscere il marchio al pubblico. Ma poiché è impossibile ottenere gli indirizzi email dalle piattaforme social, dovete convogliare gli utenti su una landing page relativa al giveaway.

Ma Instagram non consente neppure di inserire link sulla sua piattaforma. Qual è la soluzione allora? Cercare di inserire un link nella descrizione, mettere il link all’interno della bio oppure utilizzare la funzionalità “Swipe Up” delle Stories (ammesso che abbiate raggiunto 10mila followers). In ogni caso, quello che conta è che riuscite a guadagnare i contatti!

In alternativa, potreste proporre ai vostri utenti di scaricare una qualsiasi risorsa da voi proposta: l’ultimo articolo del vostro blog aziendale, una guida dettagliata o chissà cos’altro. In questo modo invoglierete gli utenti a lasciarvi il proprio contatto per ottenere una risorsa che a voi costa relativamente poco produrre, così da sentirvi appagati entrambi.

Cercate di fare in modo che il vostro pubblichi scarichi questa risorsa-omaggio e poi fate in modo che le persone la condividano, così da poter ampliare ancora di più il vostro bacino di contatti.

I gruppi di LinkedIn possono giocare a vostro vantaggio

Tra tutti i social media, LinkedIn è quello che si differenzia per una sua tendenza più professionale. Come fare allora per utilizzarlo per accrescere la propria lista di contatti? In realtà è più semplice di quello che sembra, perché i Gruppi di LinkedIn sono davvero uno strumento perfetto per fare in modo che i vostri utenti notino il vostro brand o servizio.

Potreste allora creare un gruppo a cui invitare persone del vostro settore e poi pubblicare contenuti almeno una volta a settimana, così da incoraggiare le persone a commentare, condividere e partecipare alle conversazioni, e così trovare sempre più persone da aggiungere al vostro gruppo.

Una volta che costruita una community ampia e solida, potrete passare al secondo step: proporre una risorsa gratuita in cambio dell’indirizzo email degli utenti. In alternativa, potreste anche pensare di condividere il link alla risorsa sul vostro profilo, ma dovete considerare che l’idea di avere un gruppo a disposizione può rivelarsi utile in più di un’occasione.

Organizzare un webinar

Impossibile non dire che il webinar è lo strumento migliore per costruire una lunga lista di contatti per la vostra strategia di email marketing. Questo perché risulta più pratico guardare un video che fornisca informazioni utili su un determinato settore piuttosto che leggere un articolo.

Vi basterà creare un evento sui social media e poi invitare tutti i vostri contatti, così da avere un gran numero di utenti pronti ad iscriversi al vostro webinar lasciando il proprio indirizzo email.

Social media & Email marketing

Infine, se davvero volete fondere questi due contesti, potete provare ad inserire i bottoni dei social media nelle email inviate ai contatti già iscritti alla vostra mailing list, e promuovere gli ultimi post pubblicati sui social media nella newsletter e viceversa.

Qualunque azione voi scegliate di fare, dovete sempre tenere ben presente l’obiettivo che avete: rendere il tutto allettante affinché un utente si trasformi in iscritto e poi possa essere convertito in cliente.

[ via woorise.com ]

 

 

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.