L’attesa è finita, venerdì inizierà Da Zero a SEO. Vogliamo chiudere in bellezza il nostro ciclo di interviste con Stefano Rigazio, che ci affiancherà nella fase analitica del nostro percorso formativo. Comprendere l’intento di ricerca degli utenti è fondamentale per capire come organizzare i contenuti di un sito affinché esso sia compatibile con le abitudini di ricerca degli utenti. Ora passo la parola al nostro relatore, buona lettura!

1. Presentati ai nostri lettori

Ciao mi chiamo Stefano Rigazio e sono “entrato” nel modo web nel 2000 e me ne sono innamorato da subito. All’epoca fare “SEO” era molto diverso e molto tecnico ora le cose sono completamente cambiate e non basta più la tecnica ma molto di più. Mi sono specializzato nel famoso CMS Joomla! e ho scritto anche un libro proprio sulla SEO e Joomla edito da Hoepli e oggi la maggior parte dei progetti che seguo sono sviluppati con quel CMS. Cerco di fare in modo che il sito sia un valore aggiunto per i miei clienti e che permetta di ottenere numeri che contano e quindi che sia un valore aggiunto per il business online.

2. Un suggerimento per chi parte da zero e vuole fare SEO

Deve avere fame di sapere e di informarsi, non smettere mai di scoprire, di testare moltissimo e di studiare il più possibile. Usare la testa in ogni momento della giornata e ragionare non lasciandosi condizionare, sol, dai consigli altrui

3. La prima cosa che fai quando un cliente ti affida un sito da posizionare (a parte mandargli la fattura)

Analisi, prima di tutto bisogna analizzare e ancora prima farsi spiegare bene gli obiettivi che loro hanno e capire se sono fattibili e, indicativamente, in quanto tempo. L’analisi di mercato, dei competitor e delle parole chiave è fondamentale per capire la strada da intraprendere per raggiungere gli obiettivi prefissati.

4. Domanda scomoda: contano più il codice, i contenuti o i link? (non vale dire tutto)

Contenuti e link in assoluto, ovvio che il codice conta ma non è determinante perché la differenza non la fa la “macchina” ma chi la guida e anche sul web è identico. WordPress o joomla poco importa contano i contenuti e l’ottimizzazione

5. I tuoi strumenti SEO preferiti?

Diciamo che ci sono molti strumenti SEO ma in primis posso dire: SeoZoom, Semrush, Screaming Frog, Google Analytics e SEO Power Suite.

6. Di cosa ci parlerai a DA ZERO A SEO?

Io parlerò proprio di analisi dei competitor che reputo una fase molto importante e molte volte sottovalutata dalla maggior parte di chi fa questo lavoro e anche dai clienti perché non riescono a capire il vero significato di questa fase.
Questo tipo di analisi permette molte volte di capire qual è la giusta strada da intraprendere per avere le giuste fondamenta per realizzare un progetto web desinato al successo.

Hai trovato utile questo articolo?
Recent Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.