ottimizzare seo home pageNon solo è spesso la prima cosa che la gente legge, ma è anche la pagina più importante sul tuo sito web quando si tratta di SEO, perché quella che viene indicizzata più spesso dai motori di ricerca.

Sto parlando della tua home page, la pagina principale del tuo sito.

Si può fare molto per ottimizzare la propria home page per i motori di ricerca. E non solo: noi di Studio Samo riteniamo che la SEO, in generale, funzioni solo quando anche altri fattori come velocità, user experience e social media vengono presi in considerazione.

Bisogna quindi che ottimizzi la “casa” del tuo sito anche per tutto questo.

Oltre ad essere ottimizzato per i motori di ricerca, il contenuto della tua home page deve accogliere i visitatori e offrire un messaggio di “orientamento” di qualche tipo. Hai bisogno perciò di informarli su dove si trovano, affermare che sono arrivati nel posto giusto.

Inoltre, devi guidarli a compiere l’azione successiva: per esempio, visitare una pagina chiave, leggere l’ultimo post del blog, o visualizzare i tuoi prodotti o servizi.

Tutto questo può sembrare difficile, ma – fai un respiro profondo – andremo a renderlo più facile.

Scegli la tua parola chiave principale e mettila nei punti giusti

Se il tuo sito è nuovo e il tuo marchio non ha molta presenza online, allora il tuo primo compito sarà quello di classificarti col nome del tuo brand. Questo non sarà affatto difficile, è perfettamente normale essere al primo posto per il nome del tuo marchio (salvo nel caso esistano più aziende con lo stesso nome, ma sono casi abbastanza rari). Non dimenticare in ogni caso di includere il nome tuo marchio nei punti chiave che vedremo tra poco.

Se hai già una presenza online, e sei al top dei risultati di ricerca con il tuo nome, è il momento di concentrarti su una parola chiave legata al tuo settore o nicchia.

Al pari di tutte le altre pagine del tuo sito, la tua home dovrà contenere una parola chiave principale presa di mira, ma c’è una differenza importante con le altre pagine: quella della tua home potrà essere una parola chiave più generica rispetto alle altre.

Questo perché la home page non solo è la più importante, ma anche la pagina più generica del tuo sito. Lato SEO è infatti buona norma che il tuo sito abbia una struttura gerarchica, dove la home page rappresenta il vertice, poi le categorie, eventuali sotto-categorie, ed infine, alla base, gli articoli o pagine singole:

struttura gerarchica seo

Per tutte pagine del tuo sito dovrai seguire la teoria della coda lunga, ossia preferire parole più specifiche, ma la tua home page potrà fare eccezione.

La parola chiave che hai preso di mira deve apparire in alcuni punti chiave, che sono:

  • Il titolo (H1)
  • La prima frase o paragrafo del contenuto
  • Il tag title
  • La meta description
  • Il testo alternativo dell’immagine (o immagini)

Idealmente, la parola chiave per una determinata pagina dovrebbe anche essere inclusa nella URL, ma questo non vale per la home page, perché di solito l’URL della home coincide col nome a dominio (nel nostro caso: www.studiosamo.it)

Utilizzare la parola chiave nell’URL è fattibile invece per le pagine interne e post del blog (questo post ad esempio ha la seguente URL: www.studiosamo.it/seo/ottimizzare-home-page-seo/ ) ma valeva la pena menzionarlo.

Metti la tua energia dove conta: il tag title

Il tag title è uno degli elementi più importanti dell’ottimizzazione SEO del codice HTML (e, in generale, di tutta l’ottimizzazione), perciò dovrai concentrarti particolarmente su questo elemento quando ottimizzerai la tua home page.

Nota bene: tag title e titolo visibile all’utente sono due cose diverse, due elementi distinti all’interno del codice HTML di una pagina web. Il tag title non appare all’interno di una pagina, ciò nonostante è di estrema importanza poiché appare linkato nella pagina dei risultati dei motori di ricerca:

homepage studio samo google

Se la tua attività offre un singolo tipo di servizio, o un solo tipo di prodotto, la scelta del title risulterà più facile. Per esempio, se vendi case in legno e la tua azienda si chiama Acme Srl, il tuo title ideale potrebbe essere:

Acme: case in legno

Nelle altre pagine del tuo sito dovrai poi usare parole chiave più specifiche nel title: ad esempio “case in legno prefabbricate”, “case in legno chiavi in mano”, “case in legno usate”, etc.

Le ricerche correlate di Google ti possono aiutare molto a a trovare parole chiave specifiche per le pagine interne del tuo sito:

ricerche correlate Google

Noi di Studio Samo abbiamo due attività correlate ma diverse, che sono i corsi di formazione e i servizi, entrambi in ambito web marketing, perciò ho scelto come title per la home “servizi e corsi di web marketing“.

Anche in questo caso si tratta di un’eccezione rispetto a tutte le altre pagine del sito, che sono ottimizzate ciascuna per una sola parola chiave. 

Attento però anche qui a non esagerare inserendo più di un paio, massimo tre parole principali, o potresti essere penalizzato. Avere un title contenente dieci parole chiave separate da virgola nella home (come si faceva anni fa) non è affatto una buona idea! Può essere considerato Spam da Google.

Quando ottimizzo il title della home page di un sito, mi piace anche invertire l’ordine con cui abitualmente compilo un title. Per i title di ogni altra pagina di un sito, utilizzo  “parola chiave – nome brand”

Ad esempio, l’articolo che stai leggendo ha come title:

Come ottimizzare la tua home page lato SEO – Studio Samo

mentre la homepage di Studio Samo ha come title:

Studio Samo: servizi e corsi di web marketing

Lo faccio perché voglio dare un po’ di importanza in più al brand rispetto che alla parola chiave, trattandosi della pagina principale.

Se hai un’attività locale, come un ristorante o uno studio professionale, ti suggerisco vivamente inoltre di inserire il nome della tua città nel title. Pertanto il title della tua home potrebbe essere qualcosa come:

Studio Bolondi: studio legale a Bologna

oppure:

Dott. Francesco Alberti: dentista a Torino

Ultimo consiglio, come per tutte le altre pagine, anche il title della tua home non dovrebbe superare i 60 caratteri circa, altrimenti Google lo taglierà automaticamente nelle sue pagine di risultati:

title tagliato serp

Trova un titolo della tua home ottimale (non solo per la SEO)

Oltre al tag title che compare nella SERP la tua home dovrà anche avere un titolo visibile agli utenti all’interno della pagina.

titolo home h1 seo

Un titolo della tua home page ottimizzato – se utilizzi correttamente il tag H1 – porta un sacco di valore SEO. Ma non solo. Molte più persone vedranno il titolo di quante effettivamente leggeranno il resto della tua pagina. Attrarre e coinvolgere i lettori è perciò in questo caso importante tanto quanto l’ottimizzazione. 

Nota: è importante che la tua home page (o qualsiasi altra pagina interna, se è per questo) comprendono un solo tag H1.

Il titolo della tua home page deve quindi:

  • Essere convincente per i tuoi clienti potenziali
  • Dimostrare un vantaggio chiave che offri
  • Contenere la tua parola chiave di riferimento
  • Essere composto da 6 a 12 parole (più o meno)

Scrivi il titolo con in mente il tuo acquirente ideale. Considera che non avrai il 100% del traffico dai motori di ricerca, scrivi con in mente le persone che hanno più probabilità di essere interessati al tuo prodotto o servizio. Queste sono le persone che si desidera convertire, non l’altro 60% che non sono così interessato.

Qual è il vantaggio principale che li offri? Ricorda di scegliere la parola chiave in base a come la gente cerca un’attività come la tua, quindi cerca di non utilizzare parole troppo tecniche, magari conosciute soltanto dagli addetti ai lavori.

Facciamo un esempio, hai da molto tempo un negozio di articoli sportivi a Roma, e hai saputo negli anni costruire relazioni a lungo termine con i tuoi clienti. La tua esperienza nel settore è uno dei vantaggi principali che offri ai tuoi clienti (che sono sensibili alla sicurezza e alla qualità). Così il tuo titolo potrebbe essere simile a questo:

Acme: articoli sportivi a Roma dal 1983

Gli articoli sportivi preferiti dagli atleti di Roma

I migliori articoli sportivi di Roma: questa è la nostra passione

Da 38 anni siamo conosciuti a Roma per la qualità dei nostri articoli sportivi

Dato che la tua parola chiave “articoli sportivi Roma” non si adatta naturalmente in una frase, la stiamo inserendo all’interno di una frase di senso compiuto. Grazie al recente algoritmo “Hummingbird”, Google sarà comunque in grado di “capire” l’argomento ed estrapolare la parola chiave dal contesto.

Come sempre, fai un test A / B per vedere cosa funziona e cosa no.

Mantieni la scrittura naturale

La home page di molti siti che vedo in giro sono praticamente prive di testo, contengono esclusivamente (o quasi) immagini, animazioni e link a pagine interne. Ricorda che i motori di ricerca amano i contenuti testuali, perciò ti consiglio di inserire almeno 300 parole nella tua home page. Il più delle volte non sarà necessario stravolgere l’aspetto grafico del tuo sito per farlo.

Se vuoi che le persone leggano davvero la tua home page, invece di chiuderla e visitare il sito del tuo concorrente, devi essere attento e premuroso.

Usa la parola chiave una volta nella prima frase, se possibile, o almeno nel primo paragrafo, e non esagerare nel ripeterla. Sia i motori di ricerca che gli esseri umani reali si “arrabbieranno” se ripeterai la tua parola chiave troppo spesso (tecnicamente, ripetere troppe volte una parola in un testo si chiama keyword stuffing). Questo vale per ogni testo del tuo sito, quindi a maggior ragione per la home page.

Inizia a pensare ai tuoi clienti ideali e a come a loro piace ottenere informazioni: la lunghezza, il tono, e la formulazione. Se i tuoi lettori si annoiano o sono confusi, smetteranno di leggere, quindi regola n. 1 è: “Arriva al punto!”

Riprendendo l’esempio del negozio di articoli sportivi, due potenziali acquirenti potrebbero essere:

  1. una mamma che sta cercando beni durevoli per i suoi figli
  2. un allenatore che sta cercando un buon affare per la sua squadra

Entrambi vogliono essere rassicurati sulla tua competenza, nonché sulla qualità dei tuoi prodotti. Sono entrambi alla ricerca di qualcuno di cui fidarsi.

Di conseguenza, il tuo messaggio di benvenuto dovrà:

  • essere gradevole ma informativo
  • dimostrare la tua autorità nel settore
  • dimostrare la qualità del tuo prodotto

Se possibile, dividi anche il tuo testo in paragrafi. I motori di ricerca danno un valore supplementare a un testo suddiviso in sotto-voci (utilizzando gli elementi H2, H3, H4, etc.). Ancora una volta, non esagerare, usa sotto voci attentamente formulate per introdurre i paragrafi, e usa il grassetto per alcune importanti dichiarazioni.

Linka le pagine importanti dalla tua home page

La strategia migliore è quella di includere nel testo della tua home page una frase o due che riguardi ogni parte importante del tuo sito, e quindi linkare le relative pagine. Assicurati anche di includere la parola chiave di riferimento della pagina che stai linkando nell’anchor text del link (le parole cliccabili del link).

Ancora l’esempio degli articoli sportivi: se vendi un sacco di scarpe da running Asics, o hai un rapporto privilegiato con l’azienda, potrai scrivere:

Disponiamo di una vasta selezione di scarpe da running Asics, e molti altri marchi importanti, per soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di runner.

Collega poi “scarpe da running Asics” alla pagina della categoria, in questo modo guadagnerai punti SEO per entrambe le pagine con la costruzione di un link interno che gli Spider dei motori di ricerca seguiranno.

Utilizza la tua home page per introdurre (linkandole) le caratteristiche, i vantaggi, i prodotti e i servizi più importanti per il tuo business.

Indica agli utenti dove andare dopo

La tua nuova home page SEO-friendly non è completa senza una guida per i visitatori a compiere un’azione importante per il tuo business. Ricorda che stai scrivendo per il tuo acquirente, non per Google, quindi devi offrire un’azione da intraprendere che lo possa avvicinare a decidere di fare affari con te.

Puoi farlo con una “call-to-action”, o CTA. Ecco un esempio:

Call to action (CTA)

Hai altre domande su come ottimizzare la tua home page lato SEO? Chiedi tutto quello che vuoi nei commenti!

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.