Unique Value Proposition: cos’è, come formularla e come creare la migliore per la tua azienda?

La Unique Value Proposition è la promessa unica e di valore del brand che deve essere reale e veramente percepita dal target audience di riferimento. Vediamo insieme come si realizza e perché è importante per il tuo business!
proposta di valore
Indice dei contenuti

La Unique Value Proposition rappresenta la promessa che il brand o l’azienda offrono all’utente rispetto ai competitors: si tratta di una comunicazione breve, chiara ed efficace che deve racchiudere il beneficio reale che l’utente deve percepire come valore per se stesso.

Sul frontone del tempio di Apollo a Delfi c’era inciso in greco classico, “conosci te stesso” una massima cara a Socrate che vi basò gran parte della sua maieutica.

Conosci te stesso è un concetto che vale anche per il business, infatti se un’azienda non conosce la propria vision, mission, i  propri valori come può trasmettere, nel giusto modo, il messaggio che vuole trasmettere al proprio cliente ideale e come può raccontare la propria essenza?

Studio Samo Pro Minidegree

La Unique Value Proposition, ossia la Proposta Unica di Valore, rappresenta  la risposta univoca alle domande del target e racchiude contemporaneamente la dichiarazione, la promessa e  la motivazione che un’azienda o un brand fa alle proprie Buyer Personas.

La Unique Value Proposition, quindi, non racconta l’azienda, ma spiega il beneficio che l’utente trae scegliendo proprio quel brand rispetto ai competitors.

Infatti, offrendo valore competitivo rispetto alla concorrenza e intercettando un problema davvero sentito dall’utente, propone la soluzione perfetta per risolverlo.

Ma da dove bisogna iniziare per scrivere una Proposta Unica di Valore efficace per il tuo business? Vediamolo insieme, step by step!

Buyer Personas

Innanzitutto, bisogna partire dal proprio target di riferimento, infatti il fulcro del marketing e della vendita non è più rappresentato dal prodotto e/o servizio proposto, ma dall’utente con i propri obiettivi, paure e desideri.

Le Buyer Personas ci aiutano ad empatizzare con il nostro utente ideale, umanizzandolo, elevandolo a persona e non solamente a mero segmento di target.

Ma cosa sono le Buyer Personas?

Le Buyer Personas sono la rappresentazione dell’utente ideale, nelle sue caratteristiche  personali e socio-demografiche.

Si crea un vero e proprio identikit dell’utente ideale, dandogli un volto, una storia personale, una storia professionale, obiettivi, sfide, passioni e paure.

Problema

Il problema deve essere reale e veramente percepito dall’utente come frustrazione, bisogno o desiderio.

L’obiettivo chiave del marketing è proprio quello di intercettare un problema e trovare una soluzione per i fruitori del prodotto e/o servizio.

Early Adopters

La soluzione viene creata insieme all’utente, che in questo caso definiamo early adopter e rappresenta quel segmento di target che sente come prioritario il problema e non vede l’ora di trovare una soluzione.

Studio Samo Pro Minidegree

Come intercettare gli early adopters?

Gli early adopters non rispondono a strategie di aquisition a pagamento, ma è necessario creare una relazione che deve essere sviluppata in ottica di collaborazione e per ottenere feedback.

È importante cercare  quegli utenti che fanno domande o parlano dell’argomento sul web, principalmente su forum, Yahoo Answers e Quora, possibilmente integrando anche una Customer Discovery attraverso sondaggi ed interviste.

Lean Marketing Canvas

Il Lean Marketing Canvas è un framework che permette di analizzare  e ragionare sulle diverse aree, rappresentate dai quadrati, del nostro business.

Può essere utilizzato in più contesti, ma ragionando sulla UVP, permette di valutare quale sia davvero il reale vantaggio competitivo rispetto la concorrenza e la soluzione al problema.

Come si usa il Lean Marketing Canvas? Viene suddiviso rispettivamente nelle seguenti aree:

  1. Segmenti di mercato (clienti e utenti)
  2. Problema
  3. Soluzione
  4. UVP
  5. Canali
  6. Struttura dei costi
  7. Flussi di entrata
  8. KPI
  9. Vantaggio competitivo
Fonte:armandogiorgi.it

L’analisi del Lean Marketing Canvas,valutato sia dal punto di vista dell’user reale che del cliente, che non sempre rappresentano lo stesso utente, permette di valutare in toto lo scenario del proprio business.

Value Proposition Canvas

Il Value Proposition Canvas è un framework, che deriva dal Business Model Canvas e permette di focalizzarsi sulla proposta di valore migliore per la tua azienda e davvero percepita dai tuoi clienti.

In questo modo si realizza un match perfetto, infatti si individuano i reali bisogni dell’utente e si mettono in relazione con la soluzione che l’azienda propone.

Come si usa il Value Proposition Canvas?

Fonte:armandogiorgi.it

Si inizia compilando la parte destra, partendo dal cerchio, ossia il blocco dedicato al segmento dei clienti e si crea una proposta di valore efficace per la Buyer Personas.

Poi si passa alla parte del quadrato, che rappresenta il blocco dei prodotti e servizi da offrire al cliente, dove bisogna concentrarsi sul modo in cui risolvono i problemi dell’utente.

A questo punto avviene la fase di testing, attraverso l’uso di A/B test, valutando se davvero la Unique Value Proposition sia reale e sentita dagli utenti, attraverso l’impiego di early adopters e focus group.

Unique Value Proposition

Per scrivere una Unique Value Proposition efficace bisogna quindi tener conto del target di riferimento, declinando i segmenti di target nelle relative Buyer Personas, dei loro bisogni, desideri e frustrazioni e bisogna focalizzarsi sul valore che davvero proponiamo agli utenti.

Bisogna sicuramente conoscere bene il proprio business, ma anche sapere quale sia il problema che si risolve, quale il bisogno che si soddisfa e quale il beneficio che si ottenga nello scegliere proprio il prodotto e/o servizio di quel brand.

Inoltre per essere performante deve essere concreta, coerente e in linea con la vision e la Brand Identity dell’azienda.

Puoi creare la tua Proposta di Valore aiutandoti con il seguente schema:

(Nome del brand) è l’azienda/prodotto/servizio che ti permette di (bisogno) attraverso il metodo/ l’uso di (soluzione)

Spero che abbia trovato interessante questa guida sulla UVP, ne avevi mai sentito parlare? Proverai a creare la tua proposta unica e di valore per la tua azienda? Scrivicelo nei commenti!

Studio Samo Pro Minidegree
Vuoi dare una svolta alla tua carriera o innovare la tua azienda?

Scopri il nostro corso in Web & Digital Marketing

54 ore in aula a Bologna o in live streaming

Piaciuto? Condividilo!

L'autore di questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis a…

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Potrebbe interessarti anche...

google ads ecommerce
Giulia Venturi

Google Ads per e-commerce: strategie, consigli e idee

Hai un ecommerce e hai deciso di promuoverlo con Google Ads? Ottima idea! Ci sono diverse soluzioni interessanti che ti aiuteranno a vendere al meglio: è importante tenere presente che soprattutto per queste tipologie di campagne che sfrutteranno tutta la potenza dell’AI di Google, c’è un importante lavoro manuale da fare. Rimboccati le mani e partiamo!

google business profile
Ilaria Nardinocchi

Google Business Profile

Scopri come il Google Business Profile (ex Google My Business) può potenziare la tua attività locale!
Sei curioso di sapere come il Google Business Profile può aiutarti a raggiungere nuovi clienti e far crescere la tua attività? Leggi l’articolo fino in fondo e scopri tutti i miei suggerimenti!

ottimizzare campagne facebook ads
Luca Bolelli

Ottimizzazione le campagne e il budget di Facebook Ads

Se sei un/una advertiser alla ricerca della performance, che punta a migliorare i risultati delle campagne Facebook Ads e che conosce l’importanza di padroneggiare ogni aspetto del processo pubblicitario online, allora questo articolo fa per te!

heading tag seo
Angela Giampaglia

Heading Tag: cosa sono e come ottimizzarli per la SEO

Gli Heading Tag sono un elemento fondamentale per la struttura e l’ottimizzazione delle pagine web, in quanto rappresentano la chiave per rendere le pagine leggibili e fruibili. In questo articolo potrai imparare usarli per strutturare testi e articoli, migliorarne la leggibilità , ottenere visibilità su Google… e trasformati un un architetto SEO!

Quota impression Google ads
Beatrice Romano

Quota impression Google Ads

La quota impressioni Google Ads ti permette di capire se i tuoi annunci sono visibili sulla rete di ricerca. Non solo ti aiuta a monitorare i competitor, ma anche a capire come migliorare i tuoi annunci per aumentare la visibilità.

Oltre all’attività dei competitor, la visibilità dipende da budget e ranking dell’annuncio, fattori che puoi controllare per migliorare la tua posizione in serp.

Vuoi essere sempre sul pezzo?

Iscriviti a MakeMeThink, la newsletter di Studio Samo. ✉️ Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Iscriviti gratis a

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.