Twitter è uno strumento ideale per creare buone interazioni, per chiacchierare con persone interessanti e creare buone interazioni. Certo, all’inizio è difficile aumentare i follower di Twitter. Ma ti assicuro che una volta preso il ritmo non potrai più fare a meno del social cinguettante.

Per molti, infatti, Twitter diventa una vera e propria passione. Si seguono i trend topic, si seguono le tendenze, si creano e si seguono vere e proprie discussioni che a volta si concludono con un nulla di fatto. Ma è proprio questo il bello dei social: rispecchiano la realtà.

Certo, un profilo personale è facile da gestire. Forse perché Twitter si allinea perfettamente alla discussione informale, alla conversazione tra amici. Ma quando vuoi fare Twitter per il tuo business? Quando vuoi promuovere la tua aziende attraverso Twitter come ti comporti? Hai delle strategie? Delle tecniche? Non fai differenza tra uso professionale e personale?

Per curare il tuo business con Twitter non basta esserci, non basta avere un profilo per ottenere buoni risultati. Questa è la prima regola. La seconda riguarda un atteggiamento molto diffuso tra i profili aziendali: l’autoreferenzialità. Ovvero l’incapacità dell’azienda di fare qualcosa di diverso dal suggerire i propri contenuti, i propri articoli, i propri servizi.

Una volta per tutte: non funziona così. Non devi semplicemente pubblicare contenuti ma devi creare buone relazioni con i tuoi potenziali lettori e clienti. Devi sfruttare le interazioni per accorciare le distanze con i tuoi interlocutori e ottimizzare risultati che non puoi ottenere diversamente. Anche per un’azienda Twitter è utile per creare interazioni, ma ci sono dei dettagli da curare: ecco 6 consigli per portare la tua azienda e curare il tuo business su Twitter.

Per iniziare: come aprire un account Twitter in 4 passaggi

1. Massima attenzione al visual

Inizio da un punto caro ai lettori di questo blog: il visual. Anche se Twitter offre poche occasioni di personalizzazione, è tuo preciso dovere curare l’estetica di Twitter. E allinearlo ai colori aziendali. Il logo deve essere perfettamente riconoscibile, l’header deve essere sfruttata per comunicare informazioni utili ai clienti. Ecco un esempio preso dal profilo Alitalia.

alitalia twitter

C’è il logo – il classico elemento grafico che racchiude bandiera italiana, coda dell’aereo e lettera A – e c’è una bella immagine come copertina che racchiude il core business dell’azienda contestualizzata con un evento contemporaneo di grande spessore (aerei che volano con il logo EXPO). Ricorda che per dare maggior coerenza con i colori aziendali puoi cambiare anche altri elementi del profilo. Tra questi ci sono il colore dello sfondo e quello del tema.

2. Sfrutta i favoriti

Ovvero le stelline che ti permettono di inserire in una lista i contenuti che ritieni utili, piacevoli, interessanti. Spesso questa funzione viene ignorata o sottovalutata. In realtà può essere utilizzata per comunicare con i propri follower e dimostrare la propria riconoscenza nei confronti di un retweet o di una citazione.

Per approfondire: come sfruttare i favoriti di Twitter.

3. Usa le immagini nei tweet

Ricorda che le immagino possono dare grandi benefici ai tuoi tweet. Uno studio di Buffer dimostra che i tweet con immagini hanno un grado di interazione superiore rispetto a quelli che non hanno contenuti visual. Superiore di quanto? Guarda le statistiche dell’articolo:

retweets

I tweet con immagini hanno il 150% in più di retweet, ma anche l’89% di favoriti e il 18% di click sul link in più. Lavorare con i contenuti visual vuol dire sfruttare un canale immediato, e dare informazioni in più sulla qualità dei contenuti. Un dettaglio: crea le tue immagini e inserisci sempre il brand (come ha fatto Buffer): in questo modo il tuo nome sfrutterà la viralità del social.

4. Fai domande

Le persone odiano le aziende che lavorano solo sul proprio ego. Abbiamo fatto questo, abbiamo fatto quello, abbiamo raggiunto determinati obiettivi ed è solo l’inizio. Va bene, ma hai pensato di usare Twitter per chiedere opinioni ai follower?

Coinvolgere vuol dire creare interazione, ma soprattutto comunicare interesse nei confronti delle opinioni di chi segue. Ovviamente per ottenere i risultati migliori devi puntare alla naturalezza: non devi sembrare interessato, devi essere interessato all’opinione dei follower.

Per lavorare bene: usa TweetDeck e migliora le conversazioni con i tuoi follower.

5. Crea i tuoi hashtag

Ovvero crea delle parole in grado di identificare i tuoi contenuti e di raggrupparli in un unico flusso. Gli hashtag sono molto utilizzati (ecco la nostra guida), ma devono essere usati con intelligenza se vuoi ottenere buoni risultati quando fai business con Twitter. Guarda l’esempio dell’account Ford che crea hashtag differenti per ogni iniziativa.

hashtag

Qualche domanda da girare al tuo social media expert per ottimizzare la creazione di un hashtag: la parola è già utilizzata per altri scopi? Viene condivisa da altri gruppi e può avere significati differenti? Può essere travisato o utilizzato per facile ironia? Viene ricordato il brand all’interno dell’hashtag? Deve essere immediatamente riconoscibile dai follower.

6. Attenzione al tone of voice

Ovvero attenzione alla comunicazione che vuoi adottare sul social. Il tone of voice rappresenta lo stile scelto per interagire con il tuo pubblico, e fa parte di una strategia più ampia. Considerando sempre le differenze interne dei canali, il tone of voice dovrebbe essere lineare sui diversi canali. Ma anche in linea con le esigenze del singolo pubblico. Sei su Twitter? Rifletti bene sul tone of voice da tenere nei tweet, e assicurati che ci sia coerenza interna (tra i diversi tweet) ed esterna. Ovvero con gli altri canali.

Fare business con Twitter: la tua opinione

[adrotate banner=”8″]

Lavorare bene con Twitter nel settore business non è facile. Per questo è necessario fare molta pratica, ma anche puntare sulla formazione (abbiamo creato un videocorso sul tema Twitter): secondo te quali sono gli elementi fondamentali per ottimizzare il tuo account aziendale? Lascia la tua opinione nei commenti.

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.