Fare SEO? Da stra-abusato acronimo di “Search Engine Optimizationsi può andare oltre il mero posizionamento sulle SERP?

Insomma, abbiamo dibattuto su questo spazio su quanto sia utile (e come bisogni definire il B.O.T. : budget, obiettivi, tempistiche) e se è possibile fare attività di ottimizzazione con pochi soldi. Ma non ci siamo mai chiesti ancora: cosa significa fare SEO?

Cosa significa fare SEO oggi?

La sfumatura guarda al funnel di navigazione: fare SEO oggi significa continuare a guardare alla parte alta dell’imbuto (e quindi alle attività di posizionamento in SERP che portano potenzialmente visitatori) oppure l’esperto “custode” del canale Search del Marketing può/deve accompagnare l’utente nel suo processo di conversione a cliente?

In soldoni, per chi fa SEO oggi significa lavorare anche su altri aspetti – in concerto con le altre figure coinvolte in un progetto, ovvio – come ad esempio l’UX dell’infrastruttura dell’informazione del sito, la persuasività dei contenuti insieme al copywriter, etc..

In quanti operano in questo senso, o ritengono fondamentale iniziare a farlo? Se posso azzardare un mio minimo parare, vedo parte della community italiana (al di là delle belle parole di facciata) ancora intestardita a voler semplicemente “fornire gli assist” – quindi portare semplice visibilità – alle altre figure professionali del Web.

Ora, va da sé che in linea teorica non è neanche una linea di condotta errata ma il Pirlo della situazione a rete ci va anche. Magari non in tutti i progetti (soprattutto quelli in cui la conversione avviene attraverso processi finanche offline) è possibile puntare a gonfiare direttamente la rete, nel senso calcistico del termine una volta tanto, ma in certi casi ci possono essere i margini.

Ad esempio, in un e-commerce: va da sé che chi fa SEO sa bene che questo non significa improvvisarsi anche UX Designer ma quantomeno poter dare un supporto – con le proprie competenze – a riguardo.

Cosa significa fare SEO per te

Per questo ti chiedo allora. .cosa significa fare SEO oggi, per te? Aspetto la tua risposta nei commenti qui sotto!

Recent Posts

Commenta questo articolo

Showing 4 comments
  • Roberto Morra
    Rispondi

    Bhe difficile domanda! Data la connessione sempre maggiore tra SEO e contenuti, fare SEO oggi è diventata un’attività sempre più ibrida. Lo dimostrano gli annunci di lavoro, che se cercano n SEO specialist, ci aggiungono anche il SMM 😛
    Quindi fare SEO per me è un’attività di produzione dei contenuti, oltre a quelli della struttura html, che tiene presente le parole chiave più di quanto facciano altri professionisti del campo del content marketing.

    • Benedetto Motisi
      Rispondi

      Che chiedano SMM è un po’ fuorviante essendo un altro canale di Marketing, ma per il resto sono d’accordo, il trend è “umanista” (anche se, IMHO, dimenticarsi in toto dell’anima tecnica sarebbe un grave errore!)

      grazie del commento 🙂

  • Luca
    Rispondi

    Una bella domanda alla fine di un pezzo interessante. Senza nemmeno elucubrare troppo, la prima risposta che mi viene in mente è “ascoltare”, quindi “saper leggere”, “comprendere”, “valutare”, “imparare”. Fare SEO significa volersi (ri)mettersi in gioco ogni giorno. Un percorso che dovrebbe assomigliare, metaforicamente parlando, alla vita.

  • Benedetto Motisi
    Rispondi

    Poetico ma azzeccato. Bisogna stare sempre sul pezzo, chi si ferma è perduto ! (citazione senza risvolti d’altra natura!)

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.