Con la crisi che morde il mercato, gli Ecommerce stanno diventando l’asso nella manica da sfruttare: ma come crearli per garantirsi il successo?

Oggi giorno, il 40% degli utenti online acquista via web: lo shopping online diventa sempre più popolare. E le vendite sono in aumento del 20%: dati che contrastano con il mercato offline, stanco e stagnante.

E per questi motivi molte aziende hanno deciso di focalizzare la loro attenzione proprio sulle piattaforme di Ecommerce: ne esistono diversi tipologie e permettono tutti notevoli personalizzazioni grafiche e gestioni semplificate e ottimizzate del magazzino e del negozio virtuale.

Insomma, nessuno pensa più a farsi creare un prodotto personalizzato: si abbattono i prezzi con l’uso di una sistema già pronto e sicuramente funzionante. E anche se tutto non è esattamente come lo immaginavamo, siamo anche disposti a chiudere un occhio e dire che è fantastico: perché è gratis. E “ad Ecommerce donato non si guarda in bocca”!

Ma questo stato di cose, comporta che tutti i nostri competitor, locali e non, siano a portata di clic esattamente come noi: quindi articoli di qualità e ottimi prezzi non sono altro che due pezzi di un puzzle molto più complesso e articolato.

Cosa serve per distinguersi? Cosa è necessario incorporare nel blog per riuscire ad attirare l’attenzione dei clienti e assicurarci la loro presenza e (soprattutto) il loro ritorno?

Proviamo a vedere insieme quali elementi di design rendono l’esperienza degli utenti davvero potente e di successo.

La prima impressione

Si, è sempre un must: la prima impressione è quella che conta. E gli utenti se ne creano una in pochi secondi.

Quindi il primo suggerimento è di mostrare subito chi è e di cosa è capace il tuo Brand: immagini evocative e frasi chiare e semplici per mostrare subito i punti di forza.

Pulsanti social in bella vista, in modo che con un clic il tuo Brand possa essere seguito nel canale preferito e senza alcuna difficoltà.

E ultimo, ma non in termini di importanza, la registrazione per l’acquisto: se puoi, evita di renderla obbligatoria. Se proprio devi, cerca almeno di rendere veloce e semplice il processo (almeno al primo passaggio!): chiedi soltanto email e password… e al resto si pensa al momento dell’acquisto vero e proprio.

E se pretendi la registrazione, non dimenticare di dire che lo fai per rendere più piacevole la prossima esperienza d’acquisto.

Un Design al passo coi tempi

Se gli utenti che arrivano sul tuo sito vengono investiti da un’esplosione di prodotti, colori, pubblicità invasive e scritte lampeggianti, penseranno di essere tornati indietro di vent’anni e vorranno scappare subito da quest’incubo. E tu avrai perso un cliente.

Un design al passo coi tempi per un ecommerce sta alla base di un’esperienza di shopping degna di nota (e lo sai che quando una cosa ci piace tanto, abbiamo una voglia matta di raccontarlo a tutti! Quindi pubblicità gratuita per te e per il tuo Brand: inquantificabile!).

E non è solo una questione di struttura e layout grafico, ma anche di colori e immagini e leggibilità.

Usabilità e navigazione: due fattori da non sottovalutare

Se l’ecommerce non funziona bene o non intuitivo da navigare, puoi stare certo che l’utente lo perdi in 3, 2, 1… andato.

Un elemento utile nello shopping online è il percorso di navigazione: per quanto tu abbia cercato di semplificare il viaggio, la catalogazione dei prodotti ha ingarbugliato la situazione, rendendola confusa e simile ad un labirinto. Il percorso di navigazione è utile perché con un clic riporta ad un punto fermo, senza bisogno di impazzire. Funge da puntino rosso sulla mappa. Sembra dire “Tu sei qui!” ed ha un effetto rassicurante tra gli utenti.

E quando finalmente si arriva all’agognato prodotto, tutte le informazioni devono essere fruibili in modo conciso, completo ed efficace. È cosa buona accompagnare ogni prodotto con una galleria fotografica completa e con le recensioni dei clienti.

E, se è possibile, organizzare il checkout del carrello in modo che si risolva l’acquisto in un solo clic (o comunque nel modo più rapido e indolore che si possa).

Sicurezza e trasparenza

Concludi la vendita quando sei riuscito a meritare la fiducia del cliente: e in caso di Shopping Online come si fa? Garantendo.

Garantisci agli utenti le condizioni di vendita, l’ammontare esatto delle spese di spedizione, eventuali costi aggiuntivi per servizi extra, spiega cosa fare in caso di problemi di merce difettosa o consegnata in ritardo e via dicendo.

Sii chiaro e limpido e assicurati che il pubblico comprenda ciò che legge, riducendo all’osso la possibilità di fraintendimenti e future lamentele (con conseguente perdita di terreno in termini di reputazione online).

 

Insomma creare un  buon Ecommerce non è cosa facile, altrimenti non saremmo ancora qui a parlarne e tutti i Brand sarebbero dediti allo shopping online con il miglior sito al mondo.

Ci sono tante decisioni giuste da prendere per assicurare l’esperienza migliore ai tuoi clienti, soddisfare le loro esigenze e migliorare i tuoi affari. E chiudere finalmente la sfida con un meritatissimo pareggio 😉

 

[PhotoCredit]
Recommended Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.