In SEO

Mi stupisce come la keyword density sia ancora pubblicizzata da molti (sedicenti) esperti SEO come un’importante metrica della SEO on-page, quando invece si tratta di un concetto ampiamente superato.

L’argomento a suo favore è più o meno questo:

Più volte un termine compare in un documento, più alta è la keyword density di quel termine. Maggiore è la keyword density, più rilevante sarà considerato un documento per quel termine.

Il calcolo utilizzato per confermare questa (errata) affermazione è il seguente:

La keyword density del termine i (KDI) è uguale alla frequenza del termine i in un documento (TFI), diviso per il numero di parole totale del documento (WCI). Così, ad esempio, la keyword density delle parole “SEO” ripetuta 4 volte in un documento di 100 parole, sarebbe:

4/100 = 0.04: dando una keyword density del 4%.

Continuando a ragionare in quest’ottica (sbagliata), la keyword density sarebbe una semplice misura on-page che esprime un rapporto termine / documento. Questo rapporto non tiene in considerazione la keyword density di ogni altro documento che può essere in competizione per lo stesso spazio di ricerca.

Per ovviare a questa evidente mancanza, sarebbe quindi necessario confrontare il documento con gli altri documenti che stanno tra i primi risultati nella SERP per la parola chiave di riferimento, e adattare di conseguenza la pagina, utilizzando una keyword density uguale o superiore a quella del sito che compare come primo risultato.

Il risultato? Il posizionamento non migliora ed il testo fa schifo!

Come rovinare le tue pagine…

distruggere la tua credibilità, annoiare i visitatori e giustificare la necessità del pulsante “indietro” del browser 😉

Hai mai letto un articolo che è stato sottoposto a questo processo? Nel tentativo di ottenere qualche magica keyword density, il documento è diventato difficile da leggere, noioso e tendente allo spam. In ultima analisi, la leggibilità e l’usabilità soffrono, insieme con la credibilità e le conversioni.

Se i motori di ricerca calcolassero la pertinenza di un documento basandosi sulla keyword density, allora tutto ciò che dovremmo fare sarebbe ripetere la nostra parola chiave più e più volte per ottenere un buon posizionamento. Ma… sorpresa! I motori di ricerca non sono così stupidi.

Alla fine degli anni ’90, cioè agli albori dei motori di ricerca, la keyword density è stata un fattore importante per il modo in cui una pagina veniva classificata. Tuttavia, da quando i SEO hanno scoperto questo “gioco”, e il mito della keyword density ottimale si è diffuso, è diventato un fattore irrilevante, proprio come l’utilizzo del meta tag keyword. I motori di ricerca moderni utilizzano altri fattori molto più sofisticati per valutare i contenuti di una pagina.

Oggi inoltre, l’uso eccessivo di parole chiave, una pratica chiamata keyword stuffing, causerà la penalizzazione della pagina o dell’intero sito.

Per far sì che un motore di ricerca si “accorga” che un documento è pertinente con una determinata chiave di ricerca, è sufficiente che quel documento contenga la parola chiave un paio di volte, perciò la cosa migliore da fare è dimenticare la keyword density, inserire la parola in maniera naturale nel testo e concentrarsi sulla qualità dei contenuti. Se scriviamo per gli utenti e non per i motori di ricerca, e scriviamo cose utili, il buon posizionamento verrà da se.

In conclusione: la keyword density è una metrica inutile; gli strumenti per analizzarla (keyword density tool, di cui la rete è piena) sono una colossale perdita di tempo, e le persone che inseguono qualche mistica keyword density andrebbero subito esorcizzate (e poi portate a scuola di SEO).

E tu cosa ne pensi? Sei d’accordo? Scrivi la tua opinione nei commenti qui sotto!

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

Post suggeriti

Commenta questo articolo

Showing 4 comments
  • raph
    Rispondi

    Interessante vedere che hai usato 19 volte la parola keyword density in questa pagina…

    E se non viene usato per niente il fattore keyword density, cosa viene usato?

  • ciccio
    Rispondi

    Ne ho sentite di cazzate sul SEO, ma questa le batte tutte !!!

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.