Come inserire il pulsante “Pin it” di Pinterest su tutte le immagini del tuo sito

inserire pulsante pinterest pin it
Indice dei contenuti

Prova a passare con il mouse sull’immagine che vedi qui sopra, noterai che in alto a sinistra apparirà un piccolo pulsante “Pin it”. Questo è il nuovo pulsante di Pinterest che consente di pinnare le immagini del tuo sito con estrema facilità.

Funziona come un pulsante pin regolare, ma rimane invisibile fino a che non porti il mouse sopra l’immagine sulla pagina. Mi piace molto perché, essendo così “discreto”, si adatta perfettamente ad ogni tipo di design e non risulta per nulla invasivo anche se hai delle pagine con un sacco di immagini.

Aggiungerlo a tutte le immagini del tuo sito è facilissimo, io – che non amo particolarmente “smanettare” con il codice HTML  – ci ho messo solo 2 minuti. Ecco come farlo comparire:

Studio Samo Pro Minidegree

Inserisci lo script di Pinterest

Inserisci in tutte le pagine del tuo sito dove vuoi che compaia (nei siti dinamici è sufficiente inserirlo una volta sola, nel file relativo al tema grafico) queste 2 righe di codice:

<script type="text/javascript" src="//assets.pinterest.com/js/pinit.js"
data-pin-hover="true"
></script>

Dove inserire lo script

Io suggerisco di metterlo subito dopo il tag di apertura <body>, l’immagine successiva mostra dove inserirlo:

inserire tasto pin it interest

Per chi utilizza WordPress, è possibile farlo direttamente dall’area di amministrazione andando su Aspetto > Editor e modificando il file che si chiama “Testata” (header.php).

Ecco tutto! Le tue immagini sono ora pinnabili senza stravolgimenti grafici 😀

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo sui social!

Studio Samo Pro Minidegree
Vuoi dare una svolta alla tua carriera o innovare la tua azienda?

Scopri il nostro corso in Web & Digital Marketing

54 ore in aula a Bologna o in live streaming

Piaciuto? Condividilo!

L'autore di questo post

5 risposte

  1. Posso chiedere una cosa? io ho wp ma basta inserire il codice nell’edit e basta? Avendo unagalleria per le foto con il plugin Nextgallery devo fare altro?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis a…

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.

Potrebbe interessarti anche...

regolamentazione intelligenza artificiale
Caterina Quaiotti

AI Act e regolamentazione dell’Intelligenza Artificiale

L’impatto dell’utilizzo dell’IA è tangibile in diverse aree, promuovendo l’efficienza operativa, la competitività e l’innovazione e possiamo per questo parlare di benefici evidenti e concreti. 

La sua rapida diffusione solleva anche questioni etiche e giuridiche cruciali.

La necessità di una regolamentazione legale dell’Intelligenza Artificiale è emersa come una priorità fondamentale per garantire un utilizzo responsabile e sicuro di questa tecnologia avanzata. Facciamo un po’ di chiarezza in materia.

informazioni aste google ads
Beatrice Romano

Informazioni sulle aste e analisi competitors su Google Ads

Quando si lavora in Google Ads è importante monitorare ciò che fanno i competitor non solo per i prodotti o servizi che offrono agli utenti, ma anche per capire come si propongono, che linguaggio usano e a cosa danno più importanza. In questo articolo ti parlerò dell’analisi dei competitor a partire dalle parole chiave presenti all’interno delle campagne in rete di ricerca.

redirect 301
Mattia Cantoni

Redirect 301 per la SEO: una guida completa

I redirect 301 sono tanto semplici da impostare quanto pericolosi per l’ottimizzazione SEO se utilizzati in modo scorretto. In questa guida passo-passo
scoprirai come padroneggiare l’utilizzo di un redirect 301 e come prevenire alcuni dei più comuni errori.

tool instagram marketing
Giuliana Curato

Strumenti per Instagram Marketing

In questo articolo, vedremo insieme una varietà di strumenti per Instagram e perché usarli. Inoltre scopriremo come possono cambiare sia il modo in cui interagisci con il tuo pubblico che la gestione di stories, reels e post per aiutarti a non perdere il lume della ragione (e la pazienza). 

demand gen google ads
Manuel Lodi

Campagne Demand Gen di Google Ads: cosa sono e come funzionano

La prima volta che abbiamo sentito nominare le campagne Demand Gen è stato durante il Google Marketing Live di Maggio 2023, dove venivano presentate sotto il cappello delle campagne di nuova generazione, completamente autonome e in grado di evolvere e performare al meglio grazie al Machine Learning e all’Intelligenza Artificiale della piattaforma di Adv di Google. In questo post vediamo come affrontare questa importante novità.

Iscriviti gratis a

MakeMeThink

La newsletter di Studio Samo

Ricevi ogni 2 settimane le novità più importanti dal mondo del digital marketing.