email marketing disiscrizione newsletterGestisci la tua mailing list e ti stai domandando da tempo perché ci sono contatti che si cancellano, nonostante passi intere giornate a creare contenuti interessanti e a scrivere newsletter accattivanti.

Anche se è perfettamente che una piccola percentuale di persone si “disiscriva” dalla tua lista ogni volta che invii una email, se questa percentuale è troppo elevata – ovvero molto al di sopra dell’1% – probabilmente la tua strategia di email marketing non è efficace, oppure i tuoi contenuti risultano poco attrattivi.

Nel video qui sopra, Guglielmo Arrigoni (Digital Followers), docente del corso di email marketing della nostra Academy Studio Samo, ci spiega quali sono (secondo un’indagine di Hubspot) i motivi principali per cui gli utenti si cancellano dalla tua mailng list, e come fare per risolvere questi problemi.

1. Mandi troppe mail

Il motivo principale (54% degli utenti) che spinge gli utenti a disiscriversi alle varie mailing list è il fatto che ricevono mail troppo frequentemente.

Questa strategia è molto diffusa da parte di brand di ecommerce, che “martellano” la nostra casella di posta più volte al giorno, proponendoci migliaia di offerte di prodotti che spesso non ci interessano.

Cerca quindi di non esagerare con l’invio di email, soprattutto con quelle di carattere promozionale e non informativo.

2. Non ti impegni abbastanza con i contenuti

Proseguendo, il 49% degli utenti che sono iscritti a diverse mailing list affermano che spesso i contenuti diventano noiosi e troppo ripetitivi.

In questo caso, non disperare se ogni giorno vedi contatti che ti chiedono di cancellarsi dalla tua newsletter, piuttosto reagisci e inizia subito a cercare nuovi contenuti unici e originali.

3. Sei uno fra tanti

Il 47% degli utenti che si cancellano da una mailing list si lamenta del fatto di ricevere troppe mail, senza riuscire mai a leggerle per mancanza di tempo.

Guglielmo ci ricorda infatti che non siamo quasi mai i soli ad occuparci di un determinato argomento. Se produci contenuti troppo generici rischi di passare inosservato tra le centinaia di mail che intasano la nostra posta elettronica.

In questo caso, devi cercare una content strategy per differenziarti dagli altri, creando contenuti unici e utili per gli utenti che hanno scelto te come fonte di informazione.

4. Hai comprato/affittato la mailng list

Oltre a questi motivi più diffusi, una buona parte degli utenti, circa il 25%, si trova iscritta a mailing list senza aver mai effettuato il procedimento di iscrizione volontaria. Questo vuol dire che hai acquistato o affittato una lista di email.

Se questo è il tuo caso, stai sbagliando completamente la tua strategia di email marketing! Cambia del tutto rotta e comincia subito una nuova strategia di acquisizione del contatto.

5. I tuoi contatti preferiscono il “fai da te”

Altri utenti (24%) dichiarano che preferiscono trovare informazioni da soli. Questo motivo di solito è legato al punto 3, ovvero alcuni utenti scelgono di cercare le informazioni da soli piuttosto di ricevere troppe mail.

In questo caso non c’è molto che tu possa fare, se non continuare a produrre contenuti utili ed interessanti, nella speranza che tornino ad iscriversi alla tua lista in futuro.

6. Hai alcuni contatti inutili

Ci sono inoltre utenti che si iscrivono solo per accedere ad una particolare offerta (22%). Guglielmo ti invita a non preoccuparti di perdere questo tipo di contatti e ad andare avanti per la tua strada, perché non avresti comunque ottenuto mai nulla da loro: sono utenti che non ti faranno mai fare alcun tipo di affare, perciò è inutile investire tempo e denaro su di loro.

7. Alcuni contatti cambiano lavoro

Può capitare che qualcuno cambi lavoro, perciò non sia più interessato ai tuoi argomenti (13%). Come per il punto precedente, anche in questo caso non c’è da preoccuparsi di perdere questi contatti, perché non sono più utili.

8. Non sei abbastanza autorevole

Una piccola percentuale (6%) di utenti dichiara infine di disiscriversi perché ha trovato una fonte di informazione che ritiene più attendibile. Peccato! Cerca di guadagnare autorevolezza impegnandoti di più con i tuoi contenuti e con la tua strategia di brand reputation.

Ora tocca a te, valuta queste percentuali in base al tuo caso specifico, e cerca di migliorare la tua strategia di email marketing e i tuoi contenuti: vedrai che più utenti resteranno iscritti alla tua mailing list.

[adrotate banner=”9″]
Recent Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.