Uno sguardo più profondo a Google Search Console Speed Report

Tempo di lettura: 2 minuti
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Search console report velocità

Direttamente da Search Engine Land abbiamo accesso ai report sugli esperimenti della velocità nella Google Search Console.

Da un po' di tempo Google ha inserito alcuni report sperimentali all'interno della Google Search Console per studiare e valutare i nuovi rapporti di velocità. Ne avevamo parlato già a Giugno quando Google annunciò il progetto, ma, in verità, pochissimi utenti hanno ad oggi avuto il privilegio di poterli testare.

Basti pensare che all'interno del team di Search Engine Land solo alcuni dei blogger hanno accesso a questi nuovi rapporti sperimentali sulla velocità e in un articolo molto dettagliato (link a fondo pagina) hanno fatto vedere in anteprima come funzionano questi report sperimentali.

Possiamo parlare di uno dei più grandi roll out? Quello che per ora possiamo dire è che alcuni componenti del team di Search Engine Land vedendo questo nuovo report sulla velocità elencato nella sezione "Enhancements" e chiamato "Speed (experimental)" ne sono rimasti entusiasti, ed anche se non sappiamo se Google abbia esteso questo rapporto ancora a più utenti della Search Console possiamo certamente condividere i report del sito web di Search Engine Land.

Broken down per cellulare e desktop e per il numero di URL lenti, moderati e veloci.

È possibile isolare gli URL lenti e vedere i suggerimenti su come migliorare questi URL.

Ecco un'altra vista che mostra gli URL con velocità moderata e gli URL veloci.

Se si vuole approdondire ancora di più la velocità di una pagina web, Google mostra anche gli URL che sono super veloci. Naturalmente, è possibile utilizzare questo report per vedere cosa si sta facendo bene e applicarlo agli URL più lenti.

Inoltre è possibile fare clic sull'URL che mostra maggiori dettagli da PageSpeed Insights.

Ecco un altro esempio.Come abbiamo detto più volte, la velocità non è importante solo per il posizionamento in Google, ma anche per i visitatori del sito web e per le metriche di conversione. Avere questi dati all'interno della Google Search Console dà ai SEO e ai webmaster un unico posto dove andare a vedere queste informazioni senza dover andare negli strumenti di PageSpeed. Inoltre, questo report fornisce dati storici sui miglioramenti o possibili problemi che peggiorano nel tempo.

[via searchengineland.com]

 

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

SOLO PER VERI MARKETER

Ricevi i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservate e tanto altro!

Antonio Papini

Antonio Papini

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005 e consulente marketing per la PMI. Le due carriere apparentemente distanti si sono unite con la nascita dello Studio AppTur dove svolge l'attività di growth hacker specializzato in SEO, comunicazione aziendale, digital marketing e visibilità on-line.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Solo per veri marketer

Ricevi via email i nostri migliori articoli, contenuti gratuiti, offerte riservare e tanto altro!