In Social Media Marketing

A quanto pare, le modifiche e gli aggiornamenti di Facebook sembrano inarrestabili. Recentemente la piattaforma sta testando una nuova opzione per assicurare agli utenti un maggiore controllo sui contenuti che appaiono, o potrebbero apparire, nei profili personali. Si tratterebbe di una funzionalità che consente di eliminare dai commenti le parole che vengono segnalate dall’utente. Una novità interessante per combattere commenti aggressivi o inappropriati, sempre più diffusi sui social network.

La nuova funzione di blocco di parole nei commenti

Secondo quanto riportato dall’hacker Jane Manchun Wong, la nuova funzionalità di Facebook permetterebbe agli utenti di scegliere quali parole non vogliano che appaiano nei commenti ai loro contenuti. Questi commenti potrebbero essere comunque visibili a chi li posta e ai suoi contatti, ma a nessun’ altro al di là di questi.

La funzionalità sfrutta quindi il medesimo meccanismo dell’opzione per nascondere i commenti su Facebook. Ed è simile agli strumenti che permettono di filtrare i commenti sia su Instagram sia su Twitter, così da poter aumentare la sicurezza degli utenti. In questo modo, anche Facebook assicurerebbe una protezione a chi ha problemi con trolls, molestie e frasi offensive, o a chi semplicemente non vuole leggere determinati commenti.

La piattaforma sembrerebbe muoversi in questa direzione. Gli amministratori della Pagine possono già bloccare la visualizzazione di parole selezionate nei commenti ai contenuti, ad esempio. E gli utenti avrebbero la possibilità di “escludere” alcune parole chiave per un determinato periodo di tempo, così da non visualizzare più gli aggiornamenti su quei determinati argomenti.

In realtà non è ancora sicuro che questa funzione possa davvero comparire su Facebook, ma Wong non ha mai sbagliato un’anticipazione, per cui forse dobbiamo davvero aspettarci la possibilità di bloccare le parole che riteniamo brutte od offensive.

[ via socialmediatoday.com ]
Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.