Il marketing su Facebook è un ottimo modo per ottenere grande visibilità e fidelizzazione dei clienti, ma come ogni forma di pubblicità, ha i suoi costi. Lavorando con tante piccole e medie imprese, mi trovo spesso a dover far fronte al problema del budget limitato dei miei clienti. Questo post riporta un esempio di come – con un po’ di fantasia – si possano aumentare i “Mi piace” di una pagina Facebook senza spendere una fortuna.

Navigando qua e là per la rete, ho trovato questa case history che mi è sembrata subito molto carina ed utile per due ragioni: in primo luogo perché non riguarda, come la maggior parte degli studi che si trovano in giro, una grande azienda con milioni di euro di budget, ma una piccola attività come quella di molti nostri clienti. In secondo luogo perché l’idea è molto semplice, e questo ci fa capire come a volte una cosa che riteniamo banale possa funzionare alla grande in una campagna di marketing. Ecco la storia di come un piccolissimo business locale ha aumentato i suoi fan su Facebook da 600 a oltre 11.000 in poco più di 2 settimane con una strategia di pubblicità low cost.

L’ideatore della campagna è un personal trainer, che ha recentemente pubblicato il suo blog WorldsFittest.net, e sta ricevendo un discreto traffico tramite la ricerca organica. Tuttavia, ben presto ha deciso di lanciarsi anche nel Social Media Marketing (su Facebook), nel tentativo di far crescere una base di fan da poter indirizzare sul nuovo sito web.

La pagina Facebook realizzata si chiama Erny Peibst fitness e fino a poco tempo fa aveva solo 600 fan. Ora come potete vedere ne ha quasi 12.000. Al momento, il proprietario sta pagando circa 0,002 sterline a fan (molto meno di un centesimo). Il costo medio per fan per le imprese in UK risulta essere di circa £ 0.70 (circa 80 centesimi), cioè più di 350 volte quello che sta spendendo lui.

La prova

Ecco la schermata degli Insights di Facebook che mostra l’aumento dei Mi piace della pagina a 4.147 in una sola settimana, dal 15 luglio al 21 luglio, per poco meno di 8 sterline (che equivale a poco più di 9 Euro):

Goku Facebook insights

Quali sono stati gli elementi chiave che hanno reso questa campagna pubblicitaria su Facebook un tale successo, e come si fa ad aumentare i Mi piace così tanto con un piccolo budget? Ecco quello che possiamo imparare su come creare una strategia efficace di pubblicità su Facebook per aumentare i fan senza spendere una fortuna.

# 1. Individuate qualcosa di cui la gente va pazza

L’idea in questo caso è stata quella di rivolgersi a tutti i fan di Goku. Goku è un personaggio di finzione protagonista del popolare cartone animato DragonBall Z. Il suo fisico è immensamente muscoloso e definito. Quindi, la chiave è stata canalizzare la passione per questo supereroe e collegarla in qualche modo alla  pagina. Dunque, il messaggio è stato: chi vuole il fisico di Goku potrà trovare in questa pagina consigli su come raggiungere questo obiettivo.

Goku Facebook Ad

Per ottenere un’alta CTR è necessario un messaggio che si distingue. Qui è stato fatto semplicemente pubblicando un’immagine di Goku luminosa e con i suoi muscoli in mostra per attirare l’attenzione. Quando si mostra una foto bella e colorata di qualcosa che qualcuno ammira, si otterrà la loro attenzione in modo rapido.

# 2. Scrivete un grande titolo

In questo caso il titolo è stato “Get Ripped Like Goku!” (diventa definito come Goku). Notate come attiri l’attenzione un titolo breve, incisivo ed emozionante. Questo fa sì che i fan pensino: “wow, mi piacerebbe avere il suo fisico!”.

# 3. Scrivete un messaggio avvincente

Il messaggio contenuto nella pubblicità è stato: “LIKE for Free Tips by Erny on How to Build Muscle and Burn Fat – Goku Style!” (METTI MI PIACE per i consigli gratuiti di Erny su come fare i muscoli e bruciare il grasso – stile Goku!).

Quali sono i cinque elementi chiave che secondo me hanno funzionato in questo annuncio?

  1. E’ fondamentale inserire una “call to action” (chiamata all’azione) nell’annuncio, in questo caso “Metti Mi piace”;
  2. Mettere in lettere maiuscole le parole importanti è utile, in questo caso “LIKE” all’inizio dell’annuncio;
  3. Usare le parole “consigli gratuiti” è uno dei modi migliori per ottenere dei fan;
  4. L’annuncio è stato reso pertinente alla pagina perché c’è il nome “Erny”. Questo aggiunge anche la curiosità: “chi è Erny?”
  5. Menzionare ancora il nome della cosa che i fan amano nel contenuto dell’annuncio è ottimo, quindi è stato messo alla fine dell’annuncio “Goku Style!”.

OK, grande, così si ottiene un’altissima CTR, ma ora che cosa si deve fare?

# 4. Mettete una foto di copertina pertinente

L’annuncio rimandava direttamente al diario, così, per rendere la pagina davvero cool, il proprietario ha cambiato l’immagine di copertina con questa immagine di Goku appositamente realizzata:

immagine copertina facebook goku

Questo ha reso la pagina Facebook pertinente con la campagna, in modo che gli utenti hanno istantaneamente associato il messaggio pubblicitario con la pagina.

# 5. Fate crescere il buzz sulla vostra pagina

E’ importante anche ottenere un sacco di “Mi piace”, commenti e condivisioni dei post sulla pagina, per dimostrare che c’è un sacco di buzz e la gente apprezza davvero i vostri contenuti. Questo fa anche aumentare la visibilità dei post nelle notizie dei fan, e quindi attira altri potenziali “Mi piace”. Un fattore importante per questo è quello di aggiungere dei post di situazioni inerenti alla campagna pubblicitaria.

Così, per esempio, a Goku piace il sushi. L’ideatore della campagna ha in questo caso fatto una foto del suo pasto di sushi e ha scritto ” Mangia come Goku per diventare come Goku! “, quindi ha messo una foto di Goku affamato accanto a quella del sushi.

goku facebook sushi

Status divertenti come questo possono davvero coinvolgere i fan e far loro apprezzare la vostra pagina una volta che la vanno a visitare, e far sì che continuino a segiurla anche in futuro.

# 6. Impostate un basso budget

Un’ultima cosa e strana che riguarda questo annuncio, è che quando il proprietario ha impostato un budget più elevato, ha finito per pagare molto di più per ogni fan. Quindi, il consiglio è di mantenere un budget basso. Questa azienda tiene ora il suo budget pari ad 1 sterlina la giorno, cioè poco più di un euro.

In conclusione

Siate creativi e applicare questi principi alla vostra pagina, e potrete anche voi far crescere la vostra base di fan – si spera fino a migliaia di persone, come in questa case history – ad un costo molto basso!

E voi che ne pensate? Conoscete altri casi di successo di piccole imprese che hanno aumentato i loro “Mi piace” su Facebook con pochi euro? Come sempre, mi piacerebbe sentire le vostre opinioni nei commenti. E se vi è piaciuto il post, non dimenticate di condividerlo sui social network!

Recommended Posts

Commenta questo articolo

Showing 10 comments
  • Isa
    Rispondi

    Ciao Jacopo,
    Ottimo post. Da maggio insieme ad un’amica abbiamo messo su un blog dove parliamo della cultura italiana (arte, vino, gastronomia, moda e viaggi… http://www.grazieate.wordpress.com) rivolto a brasiliani (siamo 2 giornaliste italo brasiliane). In seguito abbiamo creato il profilo Facebook. Ho provato a fare una campagna e i numeri di Mi piace si sono raddoppiati. Comunque ho percepito che nonostante abbia impostato un target di pubblico tante persone che non erano dentro nostro target hanno cliccato mi piace e così ho interrotto la campagna. è interessante avere più numeri ma mi interessa di più coinvolgere le persone giuste. Ecco la mia difficoltà. Grazie

    • Jacopo Matteuzzi
      Rispondi

      Ciao Isa,
      per quanto tu possa targhettizzare il tuo pubblico, ci saranno sempre dei “Mi piace” fuori target, questo per come è strutturato Facebook, cioè quando qualcuno mette un “Mi piace” automaticamente compare nelle notizie di parte dei suoi amici (che non sono necessariamente in target) e questi possono farlo a loro volta. Questo effetto virale è però anche il punto di forza di Facebook.

      PS: grazie per il complimento! 😉

  • Manuel
    Rispondi

    Articolo molto interessante. L’unico dubbio che mi verrebbe per il caso in questione e’ che usare Dragon Ball e Doku come riferimenti per la campagna rischia di togliere un po’ di rilevanza, spostando il target dalle persone interessate all’esercizio fisico agli appassionati di manga giapponesi. A parte questo pero’, e’ sicuramente un approccio diverso ad una campagna pubblicitaria online, e visto il costo totale molto basso, vale comunque la pena sperimentare in questo modo.

    Qui da noi abbiamo l’esempio recente di una piccola azienda nel settore tessile che voleva espandere il marchio in Svezia attraverso FB. I risultati sono stati incoraggianti per numero di visualizzazioni dell’annuncio (22,785), likes (55) ma soprattutto per le visualizzazioni sociali (785), cioè quelle degli amici di chi ha dato i like. Ci e’ sembrata una realizzazione pratica del passaparola che avviene tutti i giorni nei social media, e il tutto per soli 25 euro.

    • Jacopo Matteuzzi
      Rispondi

      Ciao Manuel, obiezione molto giusta, condivido. Chiaramente targhettizzando maggiormente il costo-contatto aumenta, ma anche il valore effettivo della fan base.

      Nessuna strategia è esente da punti deboli 🙂

  • Gaetano
    Rispondi

    Ciao,ho letto l’articolo con molto interesse e la trovo molto logica…! 😉
    Il fatto nel creare cose di successo e di interesse non la condivido…per un semplice motivo…io ad oggi ho un sito di telefonia,aperto da 7 giorni.
    sul sito ho circa 30/40 iscritti,e sulla fan page di facebook circa 220 mi piace.
    I mi piace li ho ottenuti maggiormente dal passaparola e da amici…circa la meta da amici di miei amici.
    Credo non ci sia una strategia da seguire…si tratta anche di fortuna…la telefonia è una cosa attuale e diffusa,il problema è che ci sono troppi canali che ne parlano,e automaticamente la concorrenza sale…cosi come in altri fattori…
    Con la scusa lascio il mio sito, http://www.ilmiosmartphone.it , mi piacerebbe avere la vostra partecipazione e qualche vostro mi piace!!!!!! 😉

  • Stefano Capoccioni
    Rispondi

    Buongiorno Jacopo,
    innanzitutto grazie per i preziosi consigli che ho letto accuratamente….
    Anche noi abbiamo appena aperto una pagina fb in quanto con la nostra azienda ci stiamo rivolgendo a mercati nuovi….. facciamo turismo e proponiamo le piccole realtà italiane al mondo (principalmente USA); Nel leggere il tuo articolo ho fatto molte riflessioni….. infatti quel che mi interessa veramente é raccontare nella nostra pagina facebook la cultura italiana ma ho una domanda: la nostra realtà si chiama In Italy Now e il website é http://www.initalynow.com se cambio il titolo alla pagina facebook non rischio di fare confusione nella testa dei fan? riconosceranno/attribuiranno con facilità i contenuti alla nostra azienda? considera che il grosso lavoro che stiamo facendo é proprio quello di reperire e costruire materiale nuovo, autentico per raccontare i piccoli/grandi tesori italiani.
    Ti sarei grato se mi dicessi cosa ne pensi in merito
    Grazie
    Stefano

  • Marco
    Rispondi

    Buongiorno Jacopo,
    io ho un Curiosity Magazine, il sito è: http://www.yourmag.it parliamo di molte curiosita che troviamo in giro, viaggi, sport e passioni. La mia pagina facebook è: https://www.facebook.com/yourmag.it al momento ho circa 2700 mi piace e vorrei aumentari ancora di più. L’idea da te proposta è molto simpatica e sono convinto che funzioni, ma la non riesco ad immaginare come applicarla nel mio caso.
    Hai dei consigli?
    Grazie,
    Marco

  • Jocelyn72s
    Rispondi

    Grazie per gli utilissimi consigli! Sono partito con una campagna per creare una base di “Mi Piace” per il mio sito a circa 0,30€ di CPA con un punteggio di pertinenza 3/10. Dopo avervi letto ed essere intervenuto solo sul claim e sul titolo dell’inserzione sono passato a 0,05€ di CPA con un punteggio di pertinenza di 9/10!
    Ottimo articolo!

  • Monica
    Rispondi

    salve, ho trovato utili i vostri suggerimenti ma vorrei porvi una domanda:
    utilizzare personaggi famosi di cartoni animati come per l’esempio che avete fatto di Goku, non viola il copyright???
    Grazie in anticipo.

    Monica

  • Annapaola
    Rispondi

    Ciao io non riesco a creare un offerta dalla mia pagina aziendale in quanto non mi appare proprio l’opzione “crea offerta”

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.