In Social Media Marketing

Ancora novità da Facebook (il che oramai non ci stupisce più). All’inizio del mese, la piattaforma ha annunciato un aggiornamento dell’algoritmo del News Feed, focalizzato sul mostrare i contenuti delle persone a cui gli utenti tengono di più e a ridurre la portata del clickbait. Ed ora Facebook sembra voler ampliare questo aggiornamento, aggiungendo nuovi segnali di ranking per i contenuti di Pagine e Gruppi a cui gli utenti sono interessati. Cerchiamo di capire di cosa si tratta nello specifico.

Facebook lancia un nuovo aggiornamento per l’algoritmo del News Feed

Proprio agli inizi del mese, Facebook ha spiegato come utilizzi i sondaggi rivolti agli utenti per testare la reale efficacia dell’algoritmo che regola il Feed delle notizie, così da poter capire in che direzione muoversi per ulteriori miglioramenti:

Abbiamo (recentemente) cominciato ad interrogare le persone per chiedere loro di elencare gli amici a cui si sentono più vicini. Poi abbiamo studiato i modelli di comportamento che emergono da questi risultati, alcuni dei quali includono l’essere taggati nelle stesse foto, interagire continuamente e registrarsi negli stessi luoghi. E poi abbiamo usato questi modelli per informare il nostro algoritmo“.

Facebook ha poi aggiunto che sta lavorando a due nuovi sondaggi, uno riguardante i Gruppi e le Pagine, e l’altro focalizzato su cosa gli utenti vogliono vedere (di più o di meno) nel Feed:

Sappiamo che gli amici non sono il solo motivo per cui gli utenti utilizzano Facebook. Molti usanola piattaforma per avere notizie dalle Pagine che seguono o dai Gruppi a cui appartengono. Oltre ad intervistare le persone per chiedergli a quali amici si sentono più vicini, abbiamo cominciato due diversi sondaggi per chiedere agli utenti 1. quanto sono interessati ai contenuti di una specifica Pagina che seguono e 2. quanto è importante per loro uno specifico Gruppo a cui appartengono“.

Sulla base delle risposte, Facebook ha annunciato di aver aggiornato l’algoritmo del News Feed per “dare priorità alle Pagine e ai Gruppi a cui gli utenti potrebbero essere più interessati”.

Alcuni degli indicatori  di quanto sia significativa una Pagina o un Gruppo stanno nel capire da quanto tempo un utente segue una Pagina o è parte di un Gruppo, o quanto tempo uno interagisce con una Pagina o un Gruppo, e quanto spesso una Pagina o un Gruppo postano“.

Ancora non è chiaro a cosa possano servire queste informazioni, nè tanto meno è facile intuire come possono essere utilizzate dai gestori delle Pagine e/o dei Gruppi. Certo, sapere quanto tempo un utente trascorre su una Pagina o un Gruppo può aiutare a capire quanto e come pubblicare. Questo significa che Facebook presenta nel Feed i contenuti delle Pagine che postano di più? Quindi, postando ogni ora si intasa il Feed delle Notizie? Chiaramente, la piattaformaha già pensato anche a questo:

Postare frequentemente. – Non preoccupatevi di postare troppo. L’obiettivo del News Feed è quello di proporre agli utenti le storie a cui sono maggiormente interessati, quindi non e garantito che tutti i vostri post compaiano nel Feed“.

Questa potrebbe essere una buona strategia. Chiaramente, non intendo che condividere un contenuto ogni 15 minuti sia utile, ma postare continuamente su una Pagina potrebbe assicurare all’algoritmo di avere a disposizione una maggiore quantità di contenuti da far comparire nel Feed. Un cambiamento che avrà un impatto minimale, stando a quanto riferisce lo stesso Facebook:

Simile all’aggiornamento degli amici più vicini che abbiamo annunciato agli inizi di questo mese, queste specifiche modifiche non si tradurranno in un aumento dei contenuti delle Pagine o dei Gruppi [nel Feed]. Anzi, daranno priorità ai contenuti dalle Pagine e dai Gruppi a cui noi pensiamo che possiate tenere di più, così da farli apparire nella parte più alta del News Feed“.

Per quanto l’impatto sarà minimale, sicuramente avere una maggiore visibilità dei contenuti di una Pagina può risultare utile per gli esperti di marketing. Certo, non c’è da aspettarsi un picco degli Insight, se è questo che credete. Al di tutto, è innegabile che si tratti di un aggiornamento interessante. Adesso non ci resta che vedere cosa succederà per davvero.

[ via socialmediatoday.com ]

 

 

 

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.