Google ha avvertito che le tattiche Black Hat sono “immorali sforzi eccessivamente aggressivi con cui una società cerca di manipolare i risultati dei motori di ricerca in modo sleale”. Nonostante i numerosi avvertimenti di Google, molte aziende persistono nella fornitura di servizi SEO di questo tipo. La verità è che usare queste tattiche sul tuo sito può essere spaventoso come affrontare l’assassino di un famoso film dell’orrore. Perciò – in occasione di Halloween – ho voluto ricordare quali sono le tecniche SEO più terrificanti (da evitare):

1. Doorway pages

Sono pagine impostate in modo tale che un visitatore generalmente non le può raggiungere attraverso la navigazione del sito. Sono progettate per posizionarsi nei risultati di ricerca e portare le persone sul sito attraverso una pagina di spam, spesso farcita con parole chiave e contenuti senza senso. Una buona azienda SEO saprà evitare questo omicidio del SEO.

2. Testo nascosto

Nascondere link facendo corrispondere il colore del testo con quello dello sfondo del sito è un ottimo modo per assassinare il tuo posizionamento. Usare collegamenti interni ben visibili ed incorporati nel testo è invece un ottimo modo per rafforzare il tuo on-page SEO.

3. Content scraping

Il contenuto del sito è importante, ma alcuni metodi di generazione di contenuti sono tutt’altro che sicuri. “Raschiare” contenuti dalle SERP automaticamente con dei software equivale a una raffica di coltellate al tuo sito, e un modo per ottenere una bella penalizzazione. Crea contenuti originali, informativi e validi sul tuo sito per ottenere i risultati migliori.

4. Cloacking

Presentare contenuti ai motori di ricerca diversi da che si fornisce agli utenti è una tattica spaventosa che non funziona. Google può individuare facilmente il cloaking e ammazzare gli accessi rimuovendo il tuo sito dall’indice.

5. Link spam

Anche se la costruzione di link è un componente chiave di migliorare il SEO, automatizzare il processo non è la strada da percorrere, o si rischia di fare brutti incontri. Salta il link spam e ottieni link di qualità per costruire fiducia e autorità nel tuo settore.

6. Keyword stuffing

Un contenuto riempito in modo innaturale con parole chiave è una tattica SEO agghiaccianteIl contenuto deve essere creato in modo da utilizzare le parole chiave naturalmente, fornendo anche valore al visitatore del sito.

Evita di rischiare la pelle selezionando tattiche giuste per il tuo SEO. In caso contrario, il tuo posizionamento potrebbe essere presto fatto a pezzi! 😉

come uccidere il seo infografica

Metti questa infografica sul tuo sito!

Copia e incolla questo codice:

Recent Posts

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.