In SEO

Da oggi Google ha dato l’addio alla versione Beta della Google Search Console e tra le tante novità c’è anche il “nuovo” strumento di ispezione degli URL che finalmente funziona in tempo reale.

Un anno di test a cui hanno partecipato tutti i web master del mondo pronti a studiare e scoprire le ultime novità che arrivano da Mountain View. Un’operazione fatta da Google in modo intelligente perché la migrazione dalla vecchia alla nuova versione della Google Search Console avvenisse gradualmente passo dopo passo, così che tutti potessero abituarsi piano piano alle nuove funzioni.

nuovo google search console

Google, nel frattempo, non nasconde il proprio entusiasmo tanto che ha dichiarato: “Continueremo a lavorare alla relazione di nuovi report e all’implementazione di nuovi strumenti, aggiungendo nuove entusiasmanti funzionalità alla nuova Search Console.”

Come cambia la sezione azioni manuali

La prima cosa che salta agli occhi stamani aprendo la nuova Search Console è stata proprio l’assenza della parola Beta dal menù in alto, nonché la sezione azioni manuali che è stata incorporata direttamente in una nuova, così che tutti gli utenti possano utilizzarla come meglio preferiscono.
Anche l’interfaccia grafica è stata ridisegnata ad hoc per l’occasione, semplificando i report di analisi.

nuovo google search consoleTest in tempo reale: strumento per l’ispezione degli URL

Come dicevamo Google ha puntato molto, da più di un anno, sullo strumento di ispezione degli URL facendolo diventare un vero e proprio tool di analisi perché permette di eseguire test dal vivo su ogni singolo URL che vogliamo sottomettere direttamente live.

Da oggi avremmo molte più notizie a disposizione sul singolo URL che andremo a scansionare perché non avremmo solo le informazioni dell’ultima volta che Google ha indicizzato quell’URL, ma sapremmo subito, in tempo reale, come Google vede su quell’URL.

nuovo google search console

Google ha dichiarato: “Questo è utile per il debug e la risoluzione dei problemi in una pagina o per confermare se esiste ancora un problema segnalato in una pagina. Se il problema è stato risolto sulla versione live della pagina, puoi chiedere a Google di ripetere la scansione e indicizzare la pagina”

Addio versione Beta, ma …

Attenzione e occhio sempre vivo perché ad oggi non tutte le funzionalità sono state migrate e quindi il percorso che porterà ad unica console è sempre lungo ed elaborato.

Google ha infatti dichiarato: “La vecchia Search Console ha alcune funzionalità che non sono ancora disponibili in quella nuova, riteniamo che i casi d’uso più comuni siano supportati, in modo migliore, nella nuova Search Console.”

Tanto che continuano i responsabili del progetto … “Quando esiste una funzione equivalente sia nella vecchia che nella nuova Search Console, i nostri messaggi indirizzeranno gli utenti alla nuova versione.”

Un passaggio obbligato e in parte forzato proprio per abituare gli utenti alla nuova versione che quanto prima diventerà l’unica.
Per ora i vecchi rapporti sono ancora disponibili nella barra laterale, ma Google ha dichiarato: “Dopo un periodo ragionevole, rimuoveremo il vecchio rapporto”.

[Traduzione e immagini da fonte originale: searchengineland.com]

Post recenti

Commenta questo articolo

Comments
  • Fabio Sermatica
    Rispondi

    Grazie per l’ottimo spunto. Mi sono accorto ieri che è uscita dalla Beta ma veo che mancano parecchie funzioni.

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.