In SEO

Ultime novità da casa Google che in queste ore ha iniziato a pubblicare nella SERP il grafico con i prezzi dei singoli hotel.

Saranno contenti gli albergatori di tutto il mondo che, da oggi, potranno vedere il prezzo base del loro albergo direttamente nei risultati di ricerca di Google.

Una novità non da poco volta al miglioramento dell’esperienza di viaggio-ricerca dei consumatori, i quali, facendo una ricerca specifica sul singolo hotel, potranno vedere il prezzo della camera.

Google da sempre investe molte risorse nel settore turistico – alberghiero cercando tra la Google My Business e servizi vari di offrire ai propri utenti una ricerca sempre più mirata e precisa.

Con quest’ultima novità Google ha iniziato a mostrare i grafici dei prezzi degli hotel nei risultati di ricerca, gli stessi grafici già ben conosciuti e popolari in Google Travel Properties e che sono stati testati nella ricerca già dallo scorso anno.

Il grafico dei prezzi si sposta nella ricerca, come si vede nello screenshot qui sotto nella SERP per la query New York Marriott Marquis:

Come si vede dall’immagine qui sopra gli utenti possono usare le frecce per andare avanti e indietro per vedere le tendenze storiche dei prezzi dei singoli alberghi.

Un portavoce di Google a Searchengineland ha detto: “La nostra ricerca ha dimostrato che i viaggiatori cercano principalmente informazioni sui prezzi e sulla disponibilità quando cercano un hotel. Per rendere la nostra esperienza di ricerca di hotel più utile per i viaggiatori e per metterli in contatto con i fornitori di servizi di viaggio, stiamo pubblicando più informazioni sui prezzi e sulla disponibilità nella pagina dei risultati della ricerca”.

La novità è certamente interessante e aiuterà molto tutti coloro che operano nella SEO nel settore turistico – alberghiero.

Google aggiorna le sue proprietà di viaggio ad un ritmo sempre più veloce. Durante il Google Marketing Live due settimane fa l’azienda ha annunciato lo strumento di pianificazione dei viaggi chiamato Trips.

Già qualche mese fa, a marzo, Google aveva introdotto un nuovo sito di ricerca e prenotazione alberghiera che include le case vacanza, ma già alla fine dello scorso anno aveva lanciato un nuovo look per l’Hotel Local Pack.

I numeri sono da capogiro se si pensa che tutto ciò che ruota intorno al settore viaggi si stima abbia un valore di centinaia di miliardi di dollari all’anno nella spesa per i viaggi d’affari e di consumo.

Secondo la U.S. Travel Association la spesa pubblicitaria digitale per i brand di viaggio dovrebbe superare i 9 miliardi di dollari nel 2019. Gli aggiornamenti delle Google’s travel property e i risultati di ricerca migliorati sono parte di un’offerta ancora più ampia nel settore pubblicitario, volta a catturare una quota crescente del traffico e delle conversioni dei consumatori.

[via searchengineland.com]

 

P.S. Vuoi davvero imparare il web marketing?

Il web marketing è in continua evoluzione, resta sempre aggiornato! Offriamo video corsi di web marketing in abbonamento, per garantirti tutta la formazione di cui hai bisogno in un unico spazio, senza dover perdere giornate intere alla ricerca di fonti, corsi, novità e senza spendere un patrimonio in formazione. Avrai tutto ciò che ti serve per diventare un vero specialista.

Vuoi provare gratis? Accedi subito a centinaia di lezioni gratuite.

Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.