In SEO

Ottobre è stato per Bing un mese di novità. La più importante ha visto l’aggiornamento dell’interfaccia utente per la ricerca di immagini.

Le nuove funzionalità, in verità hanno investito più argomenti diversi, passando dalla parola del giorno alle elezioni di medio termine americane fino ad arrivare alla stagione della NFL.

Se la parola del giorno ha un mero scopo didattico / informativo, offrendo un’opportunità facile e divertente per espandere il proprio vocabolario, con la stagione NFL in pieno svolgimento Bing ha realizzato un numero ancora maggiore di modi in cui i tifosi possono continuare a giocare, presentando un’immagine completa di ogni partita con statistiche, programmi, informazioni sulla visualizzazione, rapporti sugli infortuni, notizie e persino previsioni.

Certamente tra le novità quella più importante a livello di informazione pubblica è quella che Bing ha introdotto per le elezioni di medio termine che ci saranno tra una settimana (6 novembre). Con la risposta multi-prospettica di Bing gli elettori potranno comprendere l’intera gamma di argomenti a favore o contro, presentando e riassumendo chiaramente gli argomenti principali di ciascuna parte, facendo trovare le informazioni nel modo più semplice possibile le misure sul ballottaggio.

Un nuovo modo di visualizzare e sfogliare le immagini

Ma la novità principale in assoluto è il nuovo modo di visualizzare e sfogliare le immagini. Argomento topico per tutti i SEO e i webmaster che grazie alla nuova interfaccia utente potranno sfruttare al meglio le ricerche correlate.

Non più tardi di una settimana fa avevamo annunciato l’anteprima di Google Lens nei risultati Google Image Search e Bing, a distanza di qualche giorno, annuncia di aver aggiornato la user experience della pagina dei dettagli dell’immagine sul desktop Bing per evidenziare più facilmente le informazioni nuove e pertinenti sulle immagini su cui si clicca.

Nel post pubblicato sul blog ufficiale di Bing possiamo leggere “We’ve also extended these UX changes to our new visual search results page, where you can search using an image as an input. Whether you’ve uploaded an image yourself or are browsing the web, Bing’s object detection features can help you more easily zoom in on particular parts of the image which you might want to search, learn more about, or buy”.

Ecco quindi la prima grande novità che vede alcune modifiche importanti alla UX della nuova pagina dei risultati di ricerca visiva: l’utente potrà utilizzare un’immagine come input, sia che l’abbia caricata direttamente che nel caso in cui l’abbia trovata navigando on-line.

Le funzioni di rilevamento oggetti di Bing , come poi fa anche Google Lens, permette di ingrandire più facilmente i particolari di ogni singola immagine, andando così ad ottenere ulteriori informazioni o passando direttamente all’aquisto del prodotto evidenziato.

La seconda novità investe invece le ricerche correlate: ad esempio, se stiamo cercando immagini di cibo, Bing troverà automaticamente le ricette associate a quell’immagine, presentando le informazioni nell’angolo in alto a destra dello schermo.

Stiamo invece cercando un capo d’abbigliamento? Bing offre ai suoi utenti la possibilità di visionare le pagine dei prodotti correlati in cui si potrà acquistare l’articolo che stiamo cercando.

L’intenzione sui cambiamenti introdotti da Bing è ben chiara:  queste ultime novità sono state apportate per rendere il motore di ricerca di Microsoft sempre più facile ed intuibile, sempre più indirizzato a migliorare la user experience dei propri utenti, aiutandoli quotidianamente a trovare informazioni e ispirazione per le ricerche basate su immagini.

Per i SEO e i webmaster si apre un altro capitolo interessante. Molto spesso Bing viene sottovalutato o messo in secondo piano, non valutando che, invece, soprattutto quando si acquista un PC Bing molto spesso è già pre impostato come motore di ricerca principale.

Questo semplice esempio dovrebbe far riflettere soprattutto quando si vuole pianificare una strategia local ad ampio spretto. Certamente, con le ultime novità la possibilità di ampliare la propria strategia SEO a livello nazionale sembra semplificarsi e non poco, basti pensare, come dicevamo, a chi gestisce e-commerce o pubblicizza on-line i propri prodotti.

Viene da pensare al negozio di abbigliamento sotto casa: l’utente su Bing cerca un cappotto on-line da acquistare e nella foto viene attirato dal cappello. Ingrandisce il particolare, Bing presenta le ricerche correlate sul cappello e con due semplici clic l’utente approda direttamente o sull’e-commerce che vende il cappello o sul negozio sotto casa dove possiamo andare per provarlo di persona.

[via blogs.bing.com]
Post recenti

Commenta questo articolo

Leave a Comment

Sei umano? * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.